Cerca
Close this search box.

Oltre un mese dopo il rilascio Alone in the Dark, lo sviluppatore Pieces Interactive sembra aver licenziato un numero imprecisato di dipendenti.

Tempo di lettura: < 1 minuto

L’artista ambientale Helena Hansen ha confermato di essere stata coinvolta, dicendo che il suo “cuore si spezza per me e i miei colleghi in questo momento.” Al momento della scrittura, lei è l’unica sviluppatrice che ha confermato il suo status.

Alone in the Dark è stato rilasciato a marzo con una ricezione mista. Il gioco era stato precedentemente rinviato due volte, sia per evitare l’intenso ritmo di uscita del 2023 che per lavorare intensamente durante le festività.

Ad oggi, né THQNordic (o la casa madre Embracer) hanno commentato sulle vendite. Quello che si sa è che queste riduzioni sono state circoscritte solo a Pieces, dato che Embracer ha concluso i suoi piani di ristrutturazione a fine marzo.

Recentemente, Embracer si è diviso in tre società indipendenti per sembrare meno…Embracer. Al momento non è chiaro in quale di queste società rientri Pieces (o solo la proprietà intellettuale di Alone in the Dark).

Lo studio con sede in Svezia ha precedentemente sviluppato la serie Magicka, insieme a Kill to Collect e i due giochi Titan Quest.

Game Developer ha contattato THQ Nordic per un commento, e aggiornerà quando riceverà una risposta.

Leggi di più su www.gamedeveloper.com

Potrebbero interessarti