Cerca
Close this search box.

South Park: Snow Day! scarica una premesse nostalgica multiplayer nel WC

Tempo di lettura: 6 minuti

Pro

  • Premessa divertente
  • Umorismo retrò

Contro

  • Stile visivo noioso
  • Combattimento ripetitivo
  • Gancio roguelite manca di profondità
  • Compagni di squadra IA inutili
  • Bug disordinati

Mentre camminavo attraverso South Park: Snow Day! come un bambino costretto a finire i compiti, un ricordo d’infanzia dimenticato mi è tornato in mente. Ero a casa di mia zia a Cape Cod quando ho trovato il Nintendo 64 di mio cugino. Non avevo mai giocato con uno prima o ne avevo mai visto uno di persona, quindi ero desideroso di provarlo. Avevo alcuni giochi che potevo avviare, tra cui l’eccellente The Legend of Zelda: Majora’s Mask, ma ciò che in realtà ha catturato la mia attenzione era un gioco di South Park. Ero un grande fan della serie all’epoca giovane e pensavo che non potesse sbagliare.

Non più di 10 minuti dopo, la mia eccitazione svanì. Ero perplesso mentre cercavo di capire il goffo sparatutto in prima persona, che mi faceva lanciare goffamente palle di neve ai tacchini. Alla fine, mi arresi e collegai Majora’s Mask invece, partendo con una lezione di vita formativa: non puoi permettere alla lealtà cieca verso un prodotto di offuscare il tuo giudizio, altrimenti ti ritroverai a difendere molti tacchini.

South Park: Snow Day! riporta il viaggio altalenante del cartone animato nel mondo dei videogiochi a tutto tondo. L’avventura cooperativa delude con un’azione disordinata, un combattimento ripetitivo e una struttura roguelite mal implementata. I fan delle prime stagioni dello show potrebbero ridere di alcune gag dell’umorismo retrò, ma la divertente premessa viene scaricata come Mr. Hankey nello scarico.

Scendendo a South Park

South Park: Snow Day! si apre con il piede giusto. La cutscene iniziale, animata per coincidere con lo stile distintivo del cartone animato per adulti, si svolge come un classico episodio di South Park. Mentre una tempesta invernale mortale devasta la città, Cartman prega che la scuola venga cancellata. Il suo desiderio si avvera, festeggiando felicemente un giorno di neve mentre un servizio televisivo mostra i corpi morti e congelati accumularsi per le strade. E’ il genere di trama che amavo crescendo prima che lo show si concentrasse esclusivamente su goffe riflessioni sociali, mescolando l’innocenza dell’infanzia con una comicità nera.

Cartman and Kyle argue in South Park: Snow Day!
Questo è l’approccio vecchia scuola che lo sviluppatore Question adotta qui, nel bene e nel male. Piuttosto che datarsi con riff tempestivi sugli eventi attuali (tranne per una battuta su Taylor Swift), Snow Day torna ai classici elementi di South Park — e per classico intendo toilette. La maggior parte delle sue battute ruota attorno a cacca, escrementi e deiezioni. E’ umorismo scatologico clinico per chiunque si diverta ancora a vedere qualcuno sommerso dalla diarrea, ma è un peccato che la comicità più intelligente di South Park sia persa in quella ondata marrone.

Snow Day sembra essere fatto da fan che sono cresciuti con la serie ma hanno smesso di guardarla intorno al 2002. La premessa gioca sul classico parodia di Il Signore degli Anelli della sesta stagione, in cui Cartman indossava il suo mantello di mago per la prima volta. Personaggi come Mr. Hankey il pupazzo di Natale e Jimbo sono fortemente presenti in una storia di cinque ore sulle marachelle della giornata di neve dei bambini. C’è un riferimento a Chinpokomon in una missione. Se hai superato South Park due decenni fa, ti sentirai a casa qui. C’è un fascino nostalgico in questo, anche se è una decisione strana nel contesto della voce evoluta dello show.

Se cerchi solo di tornare al rustico South Park dei tardi anni ’90, troverai il tuo dose di cacca qui.

Questo potrebbe essere voluto. Snow Day sembra essere destinato a essere il successore spirituale del terribile gioco South Park del Nintendo 64 con il suo scenario invernale, l’enfasi sull’azione e uno stile artistico 3D piatto che risulta ancora più deludente affiancato alle cutscene animate. Nonostante si ispiri ai personaggi a testa scanzolata dello show per i suoi design, lo stile visivo scambia il fascino lo-fi per ambienti spenti e personaggi che sembrano più appiattiti rispetto ai loro corrispettivi in 2D. È una delusione dopo i due forti RPG di South Park di Ubisoft, che hanno catturato così bene lo stile dello show.

Tuttavia, sono amico su Facebook di abbastanza persone che pubblicano esclusivamente contenuti nostalgici della loro infanzia per sapere che questo approccio avrà i suoi fan. Se cerchi solo di tornare al rustico South Park dei tardi anni ’90, troverai il tuo dose di cacca qui.

Non è così profondo

Cosa è un po’ più difficile da apprezzare è la debole azione focalizzata sul multiplayer di Snow Day. La storia si svolge su cinque missioni con una struttura roguelite lasca. I giocatori iniziano ogni sequenza di incontri di hack and slash con uno dei tre armi, uno strumento a distanza e alcune abilità ausiliarie attivate utilizzando l’energia su un metro “Incazzato”. Tra una fase e l’altra, i giocatori acquisiscono carte di aggiornamento che diversificano la loro costruzione. La mia torre curativa può essere modificata per rilasciare mine sui nemici, mentre i miei pugnali possono essere modificati per aumentare il danno alle schiene.

Un bambino combatte nemici in South Park: Snow Day!
È un formato abbastanza familiare, ma privo di sostanza o profondità. Il combattimento stesso è un pasticcio privo di peso. I miei colpi corpo a corpo sembrano a malapena collegarsi con i nemici, mentre le frecce a distanza infliggono danni così pietosi che raramente le uso a meno che non trovi alcuni potenziamenti significativi. Nonostante ci sia un volo di schivata, uno scudo e alcuni effetti di stato a mia disposizione, ogni battaglia si riduce a premere ripetutamente lo stesso pulsante di attacco senza sentire alcun impatto in cambio.

E’ qui che un sistema di aggiornamento roguelite di solito riempirebbe i vuoti, ma ho toccato il fondo di quel sistema sorprendentemente rapidamente. Nel mio primo tentativo, avrei potenziato i miei pugnali per infliggere danni di immersione extra e aumentare le frecce che avrei sparato contemporaneamente. Quando ho iniziato il mio secondo tentativo, vedrei quasi esclusivamente le stesse carte di aggiornamento ogni volta che mi veniva data una scelta tra tre. Ho fatto alcune scelte leggermente diverse, ma a malapena sembrava che stessi costruendo qualcosa. Ho avuto scelte diverse quando ho equipaggiato altre abilità, ma le opzioni di miglioramento di ogni arma sono deludentemente limitate. Anche la selezione di carte “Cacata!” del gioco, che mi forniscono un potere supremo come trasformarmi in gigante o evocare una tempesta di meteoriti, è incredibilmente limitata.

Stavo davvero aspettando di più da un gioco di cacca?

Snow Day cerca di esplorare maggiormente questo con sbloccabili graduale, ma quel sistema di progressione è troppo lento per la sua breve storia. C’è un albero di aggiornamento permanente su cui posso spendere “Materia Oscura” (indovinate un po’ cos’è), ma quei guadagni sono lenti e mancano di impatto. Alla fine della storia, avevo sbloccato solo 11 dei 30 aggiornamenti, la maggior parte dei quali erano aumenti graduali di salute o attacco che a malapena potevo sentire. Alcune nuove carte e opzioni cosmetiche per il mio avatar si sbloccano tramite sfide durante tutto il gioco, ma nulla di ciò che ottengo cambia o migliora l’azione vuota.

Tutto questo rende un gioco d’azione poco gratificante con una progressione roguelite aggiunta. Alla fine, stavo affrontando le battaglie ripetitive in modalità automatica, sperando in un ritorno a fine partita, come il suo aggiornamento DLC gratuito del primo giorno, che richiedesse anche solo un pizzico di strategia. La battuta finale era per me; stavo davvero aspettando di più da un gioco di cacca?

Non fidarti di un bot

Se vuoi trovare divertimento in Snow Day, la tua migliore speranza è portare con te alcuni amici. Anche in questo caso, le tue battute in chat vocale probabilmente faranno gran parte del lavoro pesante. Senza una reale profondità nel combattimento, non c’è molto potenziale per sinergie di squadra, qualcosa che alimenta titoli cooperativi come Back 4 Blood. Non ci sono nemmeno quattro armi da mischia tra cui scegliere nonostante sia un gioco a quattro giocatori. Abilità come una torretta o pipì di gatto (finalmente, un cambiamento di passo) aggiungono una leggera varietà, ma niente cambierà molto la dinamica di squadra.

Mi chiedevo se il sistema fosse un troll elaborato creato da Cartman stesso.

E se non riesci a convincere alcuni amici a partecipare, corri per la tua vita. Quando giochi da solo, Snow Day accoppia i giocatori con tre bot inutili. Non c’è coordinazione IA né alcun modo per gestire i marmocchi rintronati mentre corrono senza meta attaccando gruppi di nemici a caso. Le mie frustrazioni sarebbero giunte al culmine quando i nemici mi buttavano giù in una missione. I giocatori possono resuscitarsi l’un l’altro stando nel cerchio blu che appare attorno al loro corpo per pochi secondi, ma i miei compagni sembravano non capire la demo. Ho dovuto riavviare un livello da zero dopo aver visto il mio unico compagno bot vivente correre in cerchio per buoni due minuti, rifiutandosi di resuscitare qualsiasi personaggio abbattuto fino a quando non è morto. Ad un certo punto, mi sono chiesto se il sistema fosse un troll elaborato creato da Cartman stesso.

Codesto caos disordinato si amplifica con il bug occasionale che pone fine alla corsa. In una missione, dovevo fuggire da un aratro spara fiamme. Per progredire attraverso un’area recintata, avrei dovuto uccidere abbastanza nemici nell’area prima che il camion mi raggiungesse. Ero troppo lento in un tentativo mentre l’aratro mi schiacciava contro un cancello. Il mio gruppo non è stato eliminato, però. Invece, io e i miei compagni morti siamo stati spinti attraverso il muro nella prossima area. Un bot è sopravvissuto, ma purtroppo si trovava dall’altra parte della recinzione e non poteva raggiungerci. Ho abbandonato la corsa appena ho finito di strapparmi i capelli.

Leggi di più su www.digitaltrends.com

Potrebbero interessarti