Cerca
Close this search box.
Cerca
Close this search box.

Il director di Stellar Blade dice che è un “grande onore” che il suo arpg venga chiamato “Nier coreano” perché è un grande fan di Yoko Taro

Tempo di lettura: 2 minuti

Il direttore del prossimo RPG d’azione Stellar Blade afferma che è un “grande onore” che il gioco venga chiamato “Nier coreano”, un sentimento comune nelle discussioni sul gioco, perché è un grande fan di Yoko Taro, l’uomo di Nier in persona.

In un’intervista con GamesRadar, il direttore del gioco Hyung-Tae Kim (tramite traduttore) ha fatto luce sulle influenze e le ispirazioni di Stellar Blade, in particolare sulla serie Nier. Ha dichiarato di apprezzare il paragone, anche se non si sposa perfettamente con il gameplay di Stellar Blade.

“Nier è stato molto importante come fonte di ispirazione per lo sviluppo dei nostri giochi”, afferma. “È un titolo meraviglioso a cui ci siamo ispirati e il regista, Yoko Taro, sono anche un grande fan della sua sceneggiatura. Sono un grande fan di Yoko Taro”

Detto questo, è importante non entrare in Stellar Blade pensando che sarà un sosia di Nier. “Se riesci a giocare a Stellar Blade, vedrai che il gameplay non è troppo simile. Sono piuttosto diversi”, aggiunge lo sviluppatore.

“Rendiamo omaggio ai giochi a cui abbiamo giocato, ma quando potrai giocare vedrai alcune differenze”, continua Kim. “Ma essere chiamati Nier coreano ed essere influenzati da un titolo del genere è un grande onore”

Non è la prima volta che il boss di Shift Up parla di altri giochi che hanno ispirato l’imminente esclusiva per PS5. All’inizio di questa settimana ha rivelato che giochi come Sekiro: Shadows Die Twice e Bayonetta hanno influenzato l’ultimo gioco dello studio, così come la serie manga post-apocalittica Battle Angel Alita e il film di fantascienza degli anni ’80 Blade Runner. Quando gli è stato chiesto del contributo di Bayonetta e Sekiro, ha sottolineato ancora una volta che “non credo che siano necessariamente molto simili tra loro”, ma piuttosto “abbiamo preso le parti più forti di questi due giochi e le abbiamo messe insieme e implementate in Stellar Blade”

Nel corso della nostra chiacchierata con lo sviluppatore, Kim ha parlato del particolare stile visivo di Stellar Blade, che per certi versi richiama quello di Black Desert Online: “Poiché siamo uno sviluppatore coreano, non possiamo negare di essere stati influenzati dallo stile coreano. Ma allo stesso tempo, cerchiamo sempre di trovare il nostro stile a metà tra il realismo e uno stile più deformato dei personaggi. E nel processo, cerchiamo sempre di trovare il nostro fascino unico”

Lo sviluppatore afferma che il team attinge a media come il K-pop, i film coreani e i drammi K nella ricerca del “nostro design attraente dei personaggi”, che contribuisce al “fascino un po’ coreano” di Stellar Blade Ma più di ogni altra cosa, Kim dice di aver sempre applicato la sua estetica unica, che “è progredita ed evoluta e che è stata implementata in Stellar Blade”

Stellar Blade ha recentemente ricevuto un nuovo trailer durante l’ultimo evento PlayStation State of Play, che ne ha rivelato la data di uscita ad aprile.

Leggi di più su www.gamesradar.com

Potrebbero interessarti