Cerca
Close this search box.
Cerca
Close this search box.

Secondo quanto riferito, i licenziamenti di Sony hanno un impatto sul 10% dello sviluppatore di Horizon Forbidden West

Tempo di lettura: < 1 minuto
Lo sviluppatore di Horizon Forbidden West, Guerrilla Games, starebbe tagliando il 10% del suo personale.

Queste riduzioni presso lo studio fanno parte dell’annuncio di ieri secondo cui 900 dipendenti PlayStation perderanno il loro posto di lavoro in diversi studi e dipartimenti. In totale, si tratta dell’8% della forza lavoro di PlayStation.

Secondo il quotidiano olandese AD (via VGC), Guerilla dovrebbe licenziare 40 dipendenti, circa il 10% del suo staff. Eurogamer ha chiesto a Sony ulteriori commenti.

Guerilla è stata acquisita da Sony nel 2005. Da allora, lo studio è diventato famoso per il suo lavoro sulla serie Horizon. L’anno scorso ha pubblicato l’espansione Burning Shores per Horizon Forbidden West. Ha inoltre lavorato insieme a Firesprite per il titolo PS VR2, Horizon Call of the Mountain.

Per quanto riguarda il futuro della serie, Guerrilla ha confermato che “continuerà Horizon per molto tempo” Questo includerà l’imminente adattamento su Netflix, il nuovo progetto online incentrato sulla co-op e un terzo gioco incentrato su Aloy. Inoltre, si dice che lo studio stia lavorando a un remaster di Zero Dawn.

Nel frattempo, il mese prossimo, Horizon Forbidden West Complete Edition verrà lanciato su PC. Come potrai immaginare, la Complete Edition ( lanciata per PlayStation lo scorso ottobre) contiene il gioco base e l’espansione insieme a una serie di oggetti di gioco. Questi includono una posa esclusiva e una pittura per il viso per la modalità Foto, oltre a cinque oggetti che possono essere sbloccati progredendo nella storia: il costume Carja Behemoth Elite e l’arco corto, il costume Nora Thunder Elite e la fionda, il pezzo Apex Clawstrider Machine Strike e un pacchetto risorse contenente munizioni, pozioni e pacchetti viaggio.

Leggi di più su www.eurogamer.net

Potrebbero interessarti