Cerca
Close this search box.

Secondo quanto riferito, Black Forest Games, lo studio di Destroy All Humans, avrebbe tagliato il 50% del personale

Tempo di lettura: < 1 minuto

Ancora licenziamenti nel settore dei videogiochi, questa volta presso Black Forest Games. Secondo Kotaku, lo studio tedesco ha licenziato circa 50 persone, il che equivale a circa la metà del suo staff.

A metà del 2023, Black Forest avrebbe avuto 110 dipendenti. L’agenzia sostiene che la direzione ha comunicato al personale che ulteriori informazioni sulle riduzioni arriveranno la prossima settimana.

Le fonti che hanno parlato con Kotaku sostengono che i manager (“la maggior parte, se non tutti”) e i direttori creativi sopravviveranno ai tagli. Al momento non è chiaro quali dipartimenti saranno maggiormente colpiti da questo provvedimento.

Riduzioni del Gruppo Embracer

Lasocietà madre è THQ Nordic, che a sua volta è uno spinoff di Embracer. Per tutto il 2023 e anche adesso, Embracer ha effettuato riduzioni in diverse filiali acquisite negli ultimi anni.

Black Forest ha aperto nel 2012 e in precedenza ha lavorato a Giana Sisters: Twisted Dreams. I suoi ultimi due progetti sono stati i remake dei primi due giochi Destroy All Humans realizzati da Pandemic a metà degli anni 2000.

Attualmente lo sviluppatore è al lavoro su un adattamento videoludico di Teenage Mutant Ninja Turtles: The Last Ronin. Questo progetto, che è stato rivelato l’anno scorso, si dice sia in fase di realizzazione da diversi anni.

Game Developer ha contattato THQ Nordic per ulteriori commenti e aggiornerà quando ci sarà una risposta.

Leggi di più su www.gamedeveloper.com

Potrebbero interessarti