Cerca
Close this search box.

Recensione di Berserk Boy: un platform veloce e frenetico che si ispira ai grandi del genere

Tempo di lettura: 5 minuti

Berserk Boy è un platform d’azione che prende in prestito dai grandi e ci costruisce sopra mosse frenetiche e sempre diverse.

Sviluppatore: Berserk Boy Games
Editore: Berserk Boy Games
Uscita: 6 marzo 2024
Su: Windows
Da: Steam
Prezzo:
Recensito su: Intel Core i5-10300H, Nvidia GTX 1650, 8GB di RAM, Windows 10

Berserk Boy è il figlio legalmente distinto di Sonic The Hedgehog e Mega Man X, per il modo in cui emula con affetto lo slancio veloce della Macchia Blu e le varie tute che alterano i poteri di Dorky Mega. Questa relazione anatomica è di per sé allettante, ma anche se questi platform d’azione retrò vengono registrati solo come cimeli storici nella tua memoria, Berserk Boy fa abbastanza cose nuove e interessanti da non dover fare affidamento sull’imitazione delle sue ispirazioni. Il mio unico problema è che i titoli di coda sono arrivati prima che mi fosse data la possibilità di mettere alla prova i miei nuovi muscoli da robo-bashing.

Come nel caso dei platform di ispirazione retrò, non c’è molto da spoilerare. Il nostro eroe fa parte della Resistenza contro i robot malvagi, le manifestazioni dell’energia oscura e un complotto “ricostruisci il mondo” recitato da uno scienziato anime dal sorriso smagliante. Questo fino al giorno in cui si trova faccia a faccia con una delle cinque Berserk Balls (Smeraldi del Caos, Pietre dell’Infinito, scegli tu), che non sono altro che macguffin soprannaturali che danno al nostro ragazzo dei vestiti elementali con poteri diversi.


Berserk Boy and his pal ride on a jetski and avoid bouncing projectiles.

Le tute, che puoi cambiare al volo, ti offrono diversi modi per saltare, attaccare e superare spazi precedentemente inaccessibili nei livelli precedenti. La tuta Flame Drill, ad esempio, ti permette di scavare nel terreno per evitare i danni in arrivo e di aggirare i varchi troppo stretti per un Boy dalla schiena dritta. La tuta Ice Kunai può lanciare proiettili e aggrapparsi a determinate superfici. Mine Buster rivela piattaforme nascoste e può far esplodere i muri frangibili.

Ma la mia preferita è la tuta iniziale, Berserk Boy, che ti permette di sfrecciare attraverso i 15 livelli con un salto caricato elettricamente. Una volta che il salto ha colpito un nemico, puoi saltare di nuovo a mezz’aria. E una volta che concateni questa mossa per un numero sufficiente di volte, ti sentirai quasi come una corrente elettrica inarrestabile che devasta i nemici e che, dopo un po’, li ha registrati nella mia mente come piattaforme – no, ricostituenti per i salti – invece che come minacce serie.

Le piattaforme in ogni abito raggiungono quel difficile equilibrio tra la prova dei tuoi riflessi all’ultimo minuto e la tua capacità di risolvere i problemi. Tuttavia, i momenti migliori di Berserk Boy arrivano quando sei costretto a mescolare e abbinare ogni tuta. Sfreccia tra i nemici, scambia, disattiva un laser con un kunai, scambia, fai un salto su una rotaia, perfora il lato di un muro e… respira. Anche in questo caso, è davvero piacevole concatenare i diversi moveset di ogni tuta.

Sebbene alcuni corridoi richiedano determinate abilità per essere superati, mi piace molto il fatto che il gioco ti permetta di scegliere quella più adatta (ah!) al tuo stato d’animo. I combattimenti, in particolare, possono essere affrontati con qualsiasi tuta, quindi dipende se preferisci mantenere la distanza con i kunai, avvicinarti con i fendenti di fuoco o semplicemente scegliere di volare sopra i nemici quando hai la tuta Vento impetuoso.


Berserk Boy races along a rocky level.

Il cambio di costume ha l’impatto maggiore quando rigiochi i livelli precedenti, utilizzando tutte le tue nuove abilità in livelli che dovrebbero essere già noti. Anche nei migliori platform rigiocare i livelli alla ricerca di collezionabili e quant’altro può essere faticoso, soprattutto quando si arriva alle sezioni più difficili e che inducono al ritorno di fiamma. In Berserk Boy, però, saltare un percorso a ostacoli particolarmente difficile è facile come sorvolarlo con la tua nuova tuta a vento, rendendo il back-tracking un gioco da ragazzi per i compagni ossessionati dai collezionabili che sono troppo pigri per ripetere due volte gli stessi salti perfetti al pixel.

L’aspetto più trasformativo sono le novità che si presentano quando si rivisita un livello, o meglio, le sezioni che prima erano inaccessibili perché non avevi ancora sbloccato la tuta giusta. Quel varco impossibile da superare? Ora puoi superarlo volando. Quella porta gialla chiusa a chiave? Falla saltare dai cardini con il Mine Buster. Nelle partite successive i miei occhi sono rimasti incollati ai bordi dello schermo, a caccia di segreti e percorsi nascosti, e il fatto che questo sforzo sia stato ricompensato è davvero soddisfacente.

Tuttavia, Berserk Boy incontra qualche piccolo ostacolo durante le ripetizioni. (Mi aspettavo che queste sezioni segrete rappresentassero una sfida più difficile e mettessero alla prova tutto ciò che avevo imparato nella ricerca di tutti i completi, ma il gioco sembra invece accontentarsi di riciclare ostacoli simili in ogni angolo. Ad esempio, la prima volta che ti imbatti in un’area di passaggio ti ci vorrà un minuto per capire cosa fare. La quinta volta? Sai già che devi scavare nel terreno usando la trivella a fiamma e il gioco non rimodella l’ostacolo per renderlo una sfida dinamica e intrigante. Lo stesso vale per altri ostacoli in cui devi continuamente ricordare di abbinare l’abilità giusta a un ostacolo.

A proposito di segreti, in tutti i livelli ci sono anche dei combattenti della resistenza nascosti che puoi salvare; così facendo, sbloccherai delle fasi speciali di prova a tempo che, fortunatamente, si concentrano esclusivamente sulla velocità del platforming, mettendo insieme corse, salti e vortici di fuoco, per raggiungere tempi più rapidi.


Berserk Boy shoots some enemies in a forest.

Berserk Boy canta davvero quando attraversi gli stage con una forza inarrestabile, mentre la splendida pixel art si confonde come i lampioni quando sei su un’auto in corsa. L’energia frenetica è rafforzata da una sigla iper-accattivante realizzata da Tee Lopes, compositore di Sonic Mania. Ma con una tale varietà di mosse e un tale potenziale di gioco teso e veloce, sono rimasto un po’ deluso quando, dopo sei ore di gioco, sono arrivati i titoli di coda senza aver avuto la possibilità di sfruttare appieno tutto ciò che avevo quasi imparato. I livelli principali non mi hanno spinto al massimo, così come le prove a tempo che avevo battuto fino a quel momento, il che mi ha un po’ deluso dopo aver avuto un assaggio di ciò che è possibile fare.

Ad ogni modo, Berserk Boy è un platform d’azione allegro che rende leggibili le alte velocità di Sonic e i poteri sbloccabili di Mega Man davvero entusiasmanti. C’è una vera e propria simpatia per questi amatissimi giochi, anche per le occasionali sezioni di veicoli “run ‘n’ gun”, ma soprattutto non ci si sente mai come una piatta riproposizione di ciò che è stato fatto in precedenza. Nessuno dei livelli è stato abbastanza impegnativo per i miei gusti, il che potrebbe essere un problema di abilità, ma se la mia critica più grande si riduce alla semplice voglia di saperne di più, allora credo che sia un segno promettente.

Leggi di più su www.rockpapershotgun.com

Potrebbero interessarti