Cerca
Close this search box.

Il director dice che è “difficile” evitare paragoni con Skyrim, ma l’action-RPG è più simile alla “rivisitazione fantasy di The Outer Worlds” di Obsidian

Tempo di lettura: 3 minuti

Avowed non è lo Skyrim di Obsidian, ma è più una “rivisitazione in chiave fantasy di The Outer Worlds”, dice il direttore del gioco Carrie Patel.

Avowed ha attirato paragoni con la serie Elder Scrolls di Bethesda sin da quando è stato rivelato nel 2020, ma di recente gli sviluppatori hanno cercato di prendere le distanze da Skyrim. Lo scorso giugno, l’amministratore delegato di Obsidian, Feargus Urquhart, ha ammesso che Avowed era nato concettualmente come una rivisitazione di Skyrim da parte dello studio, ma ha dichiarato che da allora si è evoluto in qualcosa di fondamentalmente diverso; più piccolo, più “confinato” e quintessenziale per Obsidian.

Ora Patel sta fornendo esempi specifici di giochi che hanno ispirato più direttamente Avowed.

Parlando con PCGN, Patel si è unito al direttore del gameplay Gabe Paramo per spiegare come la filosofia di progettazione di Avowed differisca dal sandbox aperto di Skyrim.

“Nel 2024 è difficile sfuggire a qualche paragone con Skyrim se stai realizzando un RPG d’azione fantasy in prima persona”, ha detto Patel. “Ma credo che il modello a cui abbiamo guardato internamente sia quello di costruire Avowed come la nostra interpretazione fantasy di The Outer Worlds, non con lo stesso tono, ma con una struttura simile del mondo e in termini di portata.

“Per noi si tratta di avere un’esperienza più mirata, qualcosa che sembri un po’ più curata. Possiamo essere un po’ più intenzionali. Il nostro mondo comprende zone che non sono certo piccole, ma certamente più limitate rispetto a una mappa enorme che si può percorrere dall’inizio alla fine in diverse ore. Ci permette di avere un po’ più di intenzionalità”

Poi, parlando direttamente alla mia anima, Patel ha ribadito ciò che Obsidian ha detto in precedenza su Avowed in relazione a Skyrim. Non è così grande, non deve essere così grande e grande non significa necessariamente migliore.

“Penso che ci sia un certo appetito per i giochi di ruolo di grandi dimensioni con una grande apertura”, ha detto Patel, “ma anche per i giochi più curati, che però mantengono questi elementi di scelta, costruzione del personaggio e progressione. Sono entusiasta di vedere cosa possiamo fare come studio per mescolare questi elementi”Avowed new screenshot

Paramo ha inoltre spiegato che Avowed è stato progettato per essere un incrocio tra un sandbox completamente aperto e “qualcosa di più curato”, un gioco di equilibri tra il brivido della scoperta e l’intenzionalità nella progettazione del mondo. Fallout: New Vegas, l’acclamato RPG di Obsidian del 2010, fa qualcosa di simile, ma forse con una struttura open-world più tradizionale.

“In Avowed puoi imbatterti in creature per le quali forse non sei pronto, ma forse hai trovato un’abilità che ti aiuta a manipolare quella creatura e poi ottieni un oggetto”, ha detto Paramo. “Hai trovato qualcosa che puoi usare in altri tipi di incontri grazie all’esplorazione. Penso che New Vegas sia anche pieno di quei momenti in cui non vogliamo tenere in pugno il giocatore, ma comunque, se i giocatori hanno le capacità, possono sconfiggere questi momenti”

Obsidian è stata anche così gentile da chiacchierare con GamesRadar e ci ha detto che Avowed prende l’approccio al combattimento di Skyrim e lo evolve, permettendo ai giocatori di “costruire il personaggio che vogliono interpretare e che combatte nel modo in cui vogliono combattere”

Leggi di più su www.gamesradar.com

Potrebbero interessarti