Cerca
Close this search box.
Cerca
Close this search box.
The Best Indie Games Of 2023

I migliori giochi indie del 2023

Tempo di lettura: 6 minuti
The Best Indie Games Of 2023

Il 2023 ha visto l’arrivo di tantissimi bei giochi di quasi tutti i generi, da titoli horror come Alan Wake 2 a platform più amichevoli come Super Mario Bros. Wonder. Ma non è stato solo il settore AAA a viziarci quest’anno, ci sono stati anche molti giochi indie.

Most Underrated Indie Games

La qualità e l’inventiva di questi giochi li rendono imperdibili, anche se non si tratta di generi a cui normalmente si gioca. Sebbene Baldur’s Gate 3 possa essere considerato tecnicamente un gioco indipendente, è già abbastanza apprezzato, quindi non farà parte della lista.

13 Blasphemous 2

Ci sono molti giochi che sono divertenti sia da giocare che da guardare, ma pochi hanno il potente stile artistico della serie Blasphemous. Il secondo titolo non fa eccezione: ha alcuni dei boss più impressionanti della scena indie e una giocabilità molto precisa.

Il gioco continua a essere un forte mix di soulslike e metroidvania, con una storia di peccato e miracoli così piena di allegorie da risultare difficile da comprendere, ma è più che compensato da uno spettacolo ben fatto e da un combattimento soddisfacente.

12 Oxenfree 2: Lost signals

I giochi indie possono offrire molti contenuti ricchi di azione, ma sono anche in grado di offrire storie più introspettive, con enigmi che richiedono di fermarsi a pensare piuttosto che saltare sui blocchi. La serie Oxenfree è tutta incentrata su storie più tranquille e questo secondo gioco espande addirittura l’enigmatico personaggio di Maggie Adler.

Sebbene la maggior parte dei giochi non richieda una conoscenza enciclopedica delle versioni precedenti, nel caso di Oxenfree 2 è altamente consigliato avere almeno un playthrough del primo gioco. Molti personaggi ritornano, come la citata Maggie Adler, e i due titoli si completano a vicenda.

11 Cassette beasts

Dato che la serie Pokemon si rifiuta di evolversi in qualcosa di più grande, la scena indie ha preso la torcia e ha creato i suoi Pokemon in casa. Cassette Beasts non è il primo a tentare questa strada e difficilmente sarà l’ultimo, ma ha fatto abbastanza con la formula per meritare un’occhiata.

A livello di base, il gioco funziona come qualsiasi altro gioco di raccolta di creature: aggiungi creature al tuo portafoglio e invocale in battaglia. Cassette Beasts cambia un po’ le cose sul fronte della storia, dato che ti trasformi in una creatura invece di essere un maestro crudele, e la svolta sul funzionamento dei tipi elementali dà una profondità necessaria a questo tipo di formula.

10 Laika: Aged trough blood

Molti giochi indie si spingono oltre i limiti della difficoltà, ma pochi lo fanno incorporando una nuova e rinfrescante interpretazione del combattimento. Gli scontri di Laika, basati sulle moto, sono davvero difficili da affrontare, ma una volta entrati nel vivo del gioco, è difficile da abbandonare.

Il gioco offre alcuni modi per attenuare i colpi di una morte costante, grazie a penalità morbide e abbondanti checkpoint, anche se morire per un salto mortale accidentale mentre si è fermi è sempre frustrante. Tuttavia, vale la pena di provare il gioco e l’arte e il design sonoro sono sempre di altissima qualità.

9 Wall wolrd

I roguelike sono il pane quotidiano della scena indie, quindi è naturale che alcuni entrino nella lista. Ma Wall World apporta alla formula un sapore tutto suo, non inedito, ma di cui si può avere una maggiore diffusione: la difesa della base combinata con la raccolta di risorse.

Ciò che Wall World fa meglio è, da un lato, la sua progressione: È quasi impossibile sconfiggerlo senza potenziamenti, ma quelli che rimangono dopo ogni run rendono l’esplorazione della Barriera sempre divertente. D’altro canto, è apprezzabile il fatto che ci sia un vero e proprio finale verso cui lavorare, perché non è una caratteristica presente in tutti i roguelike.

8 Viewfinder

I rompicapo in prima persona non sono una novità, anche se c’è sempre qualche innovazione da parte di molti creatori di talento. Viewfinder è un gioco che ruota intorno alle immagini e alle modifiche da apportare al mondo che ti circonda.

Il succo è stato visto durante la demo del gioco e, sebbene la versione completa non esplori troppe nuove frontiere, è comunque abbastanza inventiva da giustificare un giro di prova. La logica introdotta in questi giochi è sempre la parte migliore, e Viewfinder è abbastanza unico da farti pensare anche dopo averlo battuto.

7 Venba

Venba non vincerà di certo alcun premio per il gioco più lungo da battere, ma ha ricevuto alcune nomination ai Game Awards per un motivo. Ha una storia vera da raccontare, che riguarda le difficoltà dell’immigrazione e il modo in cui vediamo il valore delle cose una volta che se ne sono andate.

Tuttavia, non si tratta di una semplice visual novel, in quanto include dei rompicapo a tema culinario, che sono molto più di una semplice scenografia. Dovrai capire l’ordine e le misure corrette di ogni piatto, gestendo al contempo i ricordi di Venba sulle ricette e le difficoltà della sua vita al di fuori del mondo a cui era abituata.

6 Pizza tower

Pizza Tower potrebbe sembrare un gioco a metà, ma il suo design artistico è parte del fascino, in quanto evoca le animazioni frenetiche dei vecchi cartoni animati degli anni ’90 come Ren & Stimpy. Tuttavia, l’attrattiva principale del gioco non è lo stile artistico, e di certo non è la storia, ma il modo in cui il gioco si svolge.

Il gioco sembra un gioco di Sonic che decide di andare più veloce, facendoti correre verso il tuo obiettivo mentre raccogli i potenziamenti, ma è lo slancio che ottieni a decidere dove puoi andare, permettendoti di rompere i muri o di correre su di essi. Il caos puro che si può ammirare è assolutamente da provare, quindi non lasciartelo scappare.

5 Dredge

I giochi basati sulle opere di H.P. Lovecraft di solito ruotano intorno al nascondersi dai mostri o dalle ombre inquietanti, ma Dredge riesce a raccontare una storia autenticamente lovecraftiana pur essendo tutto incentrato sulla pesca. E il terrore è ancora presente, perché qualcosa si nasconde sotto le acque in cui viaggia la tua barca.

Dredge offre un mistero che si sviluppa man mano che interagisci con le persone che ne fanno parte, offrendoti una meccanica di pesca e di gestione dell’inventario per attirarti in un senso di sicurezza, ma aumentando l’inquietudine della trama man mano che vai avanti. Dimostra che le storie lovecraftiane possono essere raccontate in più di uno stampo, facendoti venire voglia di scoprire quali misteri possono nascondere.

4 Sea of Stars

Quest’anno siamo stati viziati dalle opzioni dei giochi di ruolo, dai viaggi nei regni medievali ai viaggi spaziali futuristici. Tra queste, una delle opzioni migliori è Sea of Stars, un titolo indie che non ha molto da invidiare alle avventure medievali o spaziali, poiché funziona come un pacchetto compatto che ha tutto.

Il gameplay si ispira chiaramente a classici come Chrono Trigger, ma Sea of Stars sa come espandere la formula con idee moderne, come gli attacchi a tempo e persino un sistema di parata. L’arte, il design dei livelli e il gameplay sono tutti degni di essere raccomandati, quindi se ti consideri un fan dei giochi di ruolo, questo è sicuramente un gioco da non perdere.

3 Jusant

Giocare a Jusant significa provare una sensazione di scoperta, sia per la meccanica centrale che per il modo in cui viene presentata la storia. Se vuoi capire la trama, dovrai cercare in ogni angolo le note su come vivevano gli abitanti del luogo, ma non è obbligatorio per godersi il gioco.

La parte migliore è rappresentata dalla meccanica di arrampicata e dal modo in cui ogni capitolo si evolve al di là degli strumenti principali che hai a disposizione. Alcune aree sono caratterizzate da venti intensi che ti spingono ad avanzare, mentre altre hanno un sole cocente che prosciuga la tua resistenza; il tutto per tenerti sulle spine mentre attraversi le montagne.

2 Cocoon

La meccanica centrale di Cocoon ruota attorno alle diverse sfere che trovi e ai mondi che vi sono racchiusi; una cosa che a prima vista sembra semplice diventa sempre più complessa e ti costringe a tenere traccia di dove hai lasciato ogni mondo e di come interagiscono tra loro.

Questi enigmi sono la principale attrattiva del gioco, che però ha una storia da raccontare, anche se può essere difficile da capire. Cocoon parla di ecosistemi che lavorano in tandem per raggiungere un equilibrio, compresi i sistemi meccanici più moderni, e di quanto possa essere difficile farli integrare in modo naturale.

1 Bramble: The mountain king

Un gioco che sembra essere sotto gli occhi di tutti è Bramble, un gioco basato sulle favole nordiche con una forte ispirazione a Limbo. Tuttavia, il gioco si ritaglia un’identità propria e diversi momenti del gioco si distinguono come i più significativi dell’anno.

Non è assolutamente un gioco perfetto, ma si addentra in culture che non vengono spesso trattate nei giochi e per questo trasuda originalità. Sebbene il tessuto connettivo di ogni livello possa essere carente, i diversi mondi che si esplorano lo compensano ampiamente.

Potrebbero interessarti