Cerca
Close this search box.

Final Fantasy 7 Rebirth rivela una nuova modalità di difficoltà dinamica

Tempo di lettura: 3 minuti

Punti salienti

  • Final Fantasy 7 Rebirth introduce un nuovo livello di difficoltà “Dinamico” che regola la difficoltà dei nemici in base al livello di abilità del giocatore, offrendo una sfida avvincente a chi ama combattere.
  • Il gioco include anche i livelli di difficoltà “Facile” e “Normale”, con la modalità Facile che offre un gioco incentrato sulla storia e la modalità Normale che offre una sfida equilibrata sia per il combattimento che per la storia.
  • I giocatori possono scegliere tra gli stili di combattimento “Classico” e “Attivo”, con la modalità Attiva che offre un controllo totale sulle azioni dei personaggi e la modalità Classica che automatizza le azioni, permettendo ai giocatori di concentrarsi sulla selezione dei comandi.

Final Fantasy 7 Rebirth sta introducendo un nuovissimo livello di difficoltà, che aggiungerà un nuovo livello di sfida regolato dinamicamente al remake del JRPG. La seconda parte del remake di FF7 uscirà il prossimo febbraio e i giocatori attendono con ansia questo RPG. Square Enix ha fornito molti nuovi dettagli prima del lancio del gioco, tra cui la storia di Final Fantasy 7 Rebirth e i cambiamenti da aspettarsi tra l’originale e il remake.

Le impostazioni di difficoltà diFinal Fantasy 7 Remake del 2020 erano suddivise in tre livelli: Facile, Normale e Difficile. La modalità Facile prevedeva che i nemici avessero meno HP e che il giocatore subisse meno danni. La modalità Normale è un po’ più bilanciata ed è pensata per coloro che amano la storia e le battaglie del gioco. La modalità Hard si sblocca dopo aver battuto il gioco e rende i nemici più forti, oltre a modificare il modo in cui il giocatore affronta Final Fantasy 7 Remake. Il gioco aveva anche una modalità Classica, che era un modo per far assomigliare il gioco ai combattimenti a turni originali invece di essere un RPG d’azione completo, anche se era disponibile solo a difficoltà Normale o Facile. Final Fantasy 7 Rebirth ha queste opzioni, oltre a una nuova.

Un nuovo post sul blog di Square Enix entra nel dettaglio delle opzioni di difficoltà di Final Fantasy Rebirth. Viene descritta la difficoltà “Facile”, destinata a un playthrough incentrato sulla storia come in FF7 Remake, che probabilmente avrà gli stessi modificatori del gioco del 2020. La difficoltà “Normale” è descritta come in grado di fornire una sfida ragionevole per coloro che vogliono impegnarsi sia nel combattimento che nella storia. Infine, c’è la difficoltà “Dinamica”, che regola la difficoltà dei nemici in base al livello di abilità del giocatore ed è descritta come la migliore per chi “ama il brivido del combattimento”

La scalatura dinamica dei nemici ha ricordato ad alcuni fan altri giochi come Final Fantasy 8, in cui i nemici si adeguavano al livello del gruppo. I dettagli esatti su come i nemici vengono regolati dinamicamente non sono stati delineati completamente, ma molti fan hanno scoperto che questo potrebbe essere un buon cambio di ritmo per giocare la prima volta o come modalità New Game Plus dopo aver battuto Final Fantasy 7 Rebirth.

Proprio come Final Fantasy 7 Remake, anche Rebirth offre la possibilità di scegliere tra gli stili di combattimento “Classico” e “Attivo”. La modalità “Active” mantiene il combattimento RPG d’azione diFinal Fantasy 7 Rebirth, dando al giocatore un controllo totale sulle azioni dei personaggi e consentendo di elaborare strategie più ampie. la modalità “Classic” automatizza le azioni dei personaggi, dando ai giocatori il tempo di concentrarsi sulla selezione dei comandi. Sebbene il post non descriva al momento una modalità “Hard”, è possibile che questa venga sbloccata dopo aver battuto Rebirth, dando ai giocatori un’altra sfida da affrontare dopo la prima prova.



Potrebbero interessarti