Cerca
Close this search box.
How to have a good time with Fallout 76 in 2024 (or technically speaking, the year 2105)

Fallout 76 ha dimostrato tutti i limiti degli MMO rispetto alle esperienze single player. Ma può essere divertente lo stesso

Tempo di lettura: 8 minuti
How to have a good time with Fallout 76 in 2024 (or technically speaking, the year 2105)

Come fan di Fallout abbiamo vissuto numerosi Giorni della Bonifica. Ma con il lancio della serie TV su Amazon Prime, questo potrebbe essere il più affollato. I nuovi abitanti stanno uscendo dai loro archivi e forse anche tu sei tra questi: stai guardando con sospetto il multiplayer online di Fallout 76 del 2018, chiedendoti se il tipo di Fallout che ti piace si nasconde nelle sue paludi di mirtilli rossi e nelle valli tossiche.

Ecco la mia guida su ciò che Fallout 76 è e non è, e alcuni consigli per ottenere il massimo dalla terra desolata degli Appalachi, da parte di qualcuno che la conosce come il proprio giardino dopo mezzo decennio di sopravvivenza in superficie. Per citare il grande Mr. Goggins: Sono te, tesoro. Devi solo dargli un po’ di tempo.

Fallout 76 non è più il gioco che era al momento del lancio

Fallout 76 è stato una delusione al momento del lancio, pieno di bug e privo dei colorati PNG che normalmente danno vita alla Terra Desolata. “Quando il gioco è stato lanciato, la litania di problemi che abbiamo avuto, abbiamo deluso molte persone e, beh, c’è stato molto poco che non abbiamo sbagliato onestamente”, ha riflettuto Todd Howard di Bethesda. Ma le cose sono migliorate: I PNG sono arrivati nell’espansione Wastelanders 2020 e da allora Bethesda ha continuato a sviluppare il gioco, rilasciando tutti gli aggiornamenti gratuitamente. Ecco le aggiunte più significative a Fallout 76 dal 2018:

Grandi insediamenti di PNG nello stile di Diamond City e MegatonRelazioni con fazioni che hanno i loro programmi e le loro rivalitàQuestioni guidate dalla storia che coinvolgono Vault-Tec e la Confraternita d’AcciaioEspedizioni a The Pitt per le incursioni nel vecchio terreno di Fallout 3Rifugi sotterranei di proprietà dei giocatori dove vivono i progetti edilizi più ambiziosiUn intero hub fuori mappa ad Atlantic City, pieno di mafiosi e musicisti chiacchieroni

Quando oggi accedi a un server di Fallout 76, condividerai la tua istanza di Appalachia con al massimo altre due dozzine di giocatori. Sono abbastanza pochi da permetterti di dedicarti all’esplorazione solitaria di Fallout in solitaria tutte le volte che vuoi, pur avendo la possibilità di visitare uno dei fantastici accampamenti sparsi per la mappa se hai bisogno di una pausa dal tuo elenco di missioni.

Rilassati

I giochi di sopravvivenza ti hanno insegnato a sparare prima, a saccheggiare poi e a non fare mai domande. Ma Fallout 76 è diverso: non è solo un’esperienza di sopravvivenza meccanicamente delicata, ma anche una comunità attivamente accogliente.

Invece di prendere la tua 10 mm quando incontri un altro giocatore umano, usa l’emote dell’onda. Se glielo permetti, i giocatori di alto livello ti offriranno acqua purificata e munizioni in eccesso. Si sentiranno a loro agio nell’aiutare un nuovo arrivato che gesticola stupidamente con una tuta blu e tu avrai molto da bere.

Una volta che avrai creato un C.A.M.P., si applica lo stesso atteggiamento. Piuttosto che costruire la tua base come una fortezza, piena di porte chiuse a chiave e torrette laser, ti conviene costruire una casa confortevole e spalancare le porte. I visitatori tendono ad arrivare correttamente, per ammirare i tuoi lavori o per acquistare armi e ricette dal tuo distributore automatico, un utile rifornimento passivo di tappi.

Non preoccuparti troppo della tua costruzione

Fallout 76 ha un sistema di perk flessibile basato su carte che puoi scambiare a piacimento. Potrebbe sembrare un affronto alla tradizione di Fallout di prendere decisioni significative, ma quando si tratta di un MMO che potrebbe diventare parte della tua vita per anni, è la scelta giusta. Non c’è modo di rovinare il tuo personaggio per sempre investendo troppo nel cannibalismo o nei danni contro gli insetti.

Quando raggiungi i livelli più alti e cominci ad avere un limite, ha senso riorganizzare i tuoi Perk in base alle situazioni: puoi cambiareil Dottore d’armi e l’Armaiolo solo quando sei pacificamente seduto al banco di lavoro, oppure puoi tenere l’abilità di Hacking nella tasca posteriore per un giorno di pioggia al computer. Puoi anche ridistribuire i tuoi punti S.P.E.C.I.A.L. per creare degli alt-loadout, facilmente accessibili tra una missione e l’altra. Le possibilità ti daranno un sacco di motivi per continuare a livellare e sperimentare anche oltre il livello 50. Un giorno, quella build Ghoulish potenziata sarà mia.

Combina le tue missioni

Fallout 76 è stato lanciato come una sorta di System Shock open world, con tutti gli abitanti dell’Appalachia morti o scomparsi da tempo. Comprensibilmente, questa soluzione si è rivelata un po’ troppo vuota e triste per molti giocatori e da allora Bethesda ha trasformato la Virginia Occidentale in un gioco di Fallout a tutti gli effetti, con molteplici hub di NPC e storie incentrate sulla conversazione.

Le missioni originali ora sono sullo sfondo. Ma piuttosto che ignorarle, è meglio che tu ti dedichi a una dieta equilibrata di missioni, passando da nuove e veloci avventure ad Atlantic City a una più lenta esplorazione delle rovine del West Virginia. Come si dice: la bistecca fresca di Brahmin è più buona se seguita da una ciotola di Sugar Bombs scadute.

Cerca le cache originali dell’Overseer, ora relegate a missioni secondarie, e scoprirai che sono punti caldi per le olotape. Queste aree della mappa sono quelle in cui la narrazione ambientale di Bethesda è più densa e soddisfacente. È lì che scoprirai la ricchezza della mappa di Fallout 76: la stazione sciistica d’élite dove l’1% ha fatto ricorso a razzie piuttosto che a vangate e il campo di addestramento dove la Fratellanza d’Acciaio ha adottato per la prima volta le sue sfumature quasi religiose.

La storia e la ricostruzione del mondo sepolta sotto la superficie dell’Appalachia è uno dei grandi punti di forza di Fallout 76 rispetto agli MMO e ai giochi di sopravvivenza analoghi e ti sorprenderà quanto possa approfondire il tuo legame con la sua terra e la sua gente.

Sappi cosa non può darti Fallout 76

La promessa di un Fallout online non è priva di compromessi, nemmeno adesso. Fallout 76 non ha il mondo simulato che per decenni è stato presente nei giochi di ruolo di Bethesda. Poiché i PNG devono essere disponibili per tutti i giocatori che potrebbero arrivare, non solo per te, non possono essere ostili. Questo significa che sei libero di rubare i Mentat dalla scrivania di un questgiver senza conseguenze. Inoltre, a prescindere dalla tua statistica di Furtività, non puoi frugare nelle loro tasche, né riempire quelle stesse tasche di dinamite e scappare verso la porta. Tutto ciò inevitabilmente sconcerterà alcuni giocatori di vecchia data che si riservano il diritto di interrompere bruscamente il loro rapporto con una fazione tramite furto o omicidio.

Anche le avventure RPG più tradizionali di Fallout 76 entrano in conflitto con la modalità cooperativa. Nelle nuove missioni basate sul dialogo, i giocatori aggiuntivi passano in secondo piano. Dovrai affrontare le istanze chiave separatamente oppure accettare che sia solo uno di voi a parlare e cancellare la missione conclusa dal tuo registro delle missioni.

È un inconveniente che ho chiesto di recente a Bethesda e che mi ha confermato essere una decisione deliberata di progettazione piuttosto che una restrizione tecnica. L’idea è che solo il caposquadra debba avere la possibilità di indirizzare la direzione delle proprie missioni, in modo da non dover subire le conseguenze delle scelte fatte dai compagni di squadra. La logica è corretta, ma si tratta comunque di una frustrazione, che dovrai accettare se vuoi andare avanti con 76.

Sfrutta al meglio ciò che stai guadagnando

A meno che non abbiano uno Stealth Boy o un’altra forma di occultamento, ogni giocatore è immediatamente visibile sulla mappa di Fallout 76 quando accedi. Non aver paura di fare un salto verso di loro e di accettare l’emergenza che si crea quando due giocatori si incrociano nelle loro missioni singleplayer. I team-up temporanei possono essere utili e divertenti, soprattuttoquando l’altro giocatore è muto e ti lascia la possibilità di proiettare le motivazioni sul tuo compagno di viaggio. Uno sconosciuto potrebbe condurti in zone dello stato che non avresti mai scoperto da solo. Pensa a loro come a Boone in New Vegas: un compagno che non parla molto ma è abile con il fucile.

Se vedi un esagono dorato sulla mappa del mondo, significa che si sta svolgendo un Evento: una breve e sciocca missione di gruppo in cui dovrai respingere i Gulper, condurre rituali Mothman o suonare strumenti musicali come gruppo per attirare un criptide verde. Questi eventi sono sia una forte fonte di XP e bottino leggendario, sia un modo semplice per intervallare le tue fughe in solitaria con momenti di cooperazione a basso impegno.

Poi c’è il PvP: perla stragrande maggioranza dei giocatori è un evento raro, dato che nella Landa Desolata sono in pochi a volersi accanire. Ma ci sono scenari selezionati in cui puoi cercare il conflitto catturando le Officine, che sono basi temporanee utilizzate per coltivare le risorse, o dando la caccia ai giocatori ricercati che hanno fatto del male agli altri, come Walton Goggins sulla pista delle taglie.

I combattimenti nelle Officine, in particolare, possono essere elettrici e trasformano le stazioni di servizio e i campi d’aviazione di Red Rocket in arene in cui si può giocare d’astuzia e di motosega. È la stessa tensione da cardiopalma di un’invasione di Deathloop. Se vieni ucciso perderai solo una manciata di tappi e una piccola borsa di cianfrusaglie, ma chi vuole eliminare anche la più piccola possibilità di conflitto tra giocatori può attivare la modalità Pacifista nel menu.

Lascia i tuoi problemi di serie alla porta del caveau

Ogni nuovo gioco di Fallout, soprattutto uno così controverso e non tradizionale come Fallout 76, è carico di bagagli. La comunità dei PC, in particolare, è colpevole di essersi autoesclusa dal divertimento, esaltando i titoli precedenti come New Vegas a scapito degli sforzi di Bethesda Game Studios. Il punto è questo: c’è più New Vegas nel 76 che quasi tutti gli altri giochi in circolazione. Le nuove missioni sono più impegnative rispetto a Fallout 4 per quanto riguarda i controlli dei dialoghi e le opzioni di ramificazione, mentre le lotte politiche tra le fazioni sul lungomare di Atlantic City sono più intricate e creative.

Fallout 76 è anche inaspettatamente dedicato alla tradizione dei giochi Fallout di Black Isle degli anni ’90. Essendo un prequel, è ben posizionato per scavare nei primi giorni della Confraternita e della creazione dei super mutanti da parte della West Tek. Nel frattempo, la vicinanza della Virginia Occidentale a Washington significa che ci sono molti sotterfugi dell’Enclave da scoprire e da disapprovare, molti dei quali sono stati inseriti nella storia reale dell’Appalachia, fatta di fughe dal Congresso.

Coloro che apprezzano il processo decisionale e la prosa dei giochi di ruolo aperti sopra ogni altra cosa, forse farebbero meglio a voltare le spalle alla serie Fallout e ad abbracciare invece un gioco come Geneforge 2. Ma se hai sempre amato un gioco in prima persona con il motore di Bethesda e una spruzzata di umorismo sardonico, allora dirigiti verso ciò che resta dell’Interstatale 64. Il West Virginia accoglie i guidatori più attenti.

Leggi di più su www.pcgamer.com

Potrebbero interessarti