Cerca
Close this search box.

V Rising e una fantasia di vampiri perfidamente profonda, generosa e soddisfacente

Tempo di lettura: 9 minuti
Inizia con tante mazzate nei denti, ma giocato nel modo giusto V Rising offre ricchezze che pochi altri giochi di sopravvivenza e crafting possono eguagliare.

All’inizio ho lottato con V Rising. A livello superficiale, suonava benissimo: una fantasia di sopravvivenza sui vampiri in cui ci si sveglia dopo un sonno lungo secoli per farsi strada attraverso un mondo. Ha la costruzione di castelli, sistemi di sopravvivenza tematici come stare lontano dal sole e bere il sangue delle persone, e puoi trasformarti in animali ed esercitare la magia. Inoltre, si gioca un po’ come un Diablo o un Hades. Fantastico, sono qui per tutto questo. Quello per cui non sono qui – e che ha quasi messo in gioco la mia fantasia di vampiro nel cuore prima che iniziasse – è la noiosa raccolta di risorse e il lavoro di creazione di asini. Ho tagliato alberi ed estratto minerali e li ho trasportati attraverso le mappe, poi ho aspettato e aspettato che i materiali venissero elaborati. Sembrava che ogni piccolo passo di progresso che facevo fosse interrotto da una fatica a cui non potevo sfuggire, e il mio entusiasmo colava come sangue da una giugulare a causa di questo. Dopo una dozzina d’ore, ero quasi sconfitto.

Ma poi tutto è cambiato. Il catalizzatore inaspettato è stato giocare online su un server giocatore contro giocatore, che di solito non è il mio genere di cose. Nota, trovare una casa online può essere incostante poiché ci sono così tanti server, ufficiali e non. Ho provato prima un server PvE che era così a corto di spazio per la costruzione che sono stato spinto in una parte pericolosa del mondo in cui continuavo a morire cercando di tornare, il che non è stato divertente. Ma questo server PvP è stato un miracolo. Non solo i giocatori sono stati uniformemente disponibili e informativi, ma il gioco stesso è cambiato, le regole sono state modificate. Le risorse sono state raccolte in quantità doppie e i loro tempi di lavorazione sono stati ridotti. Sono state rimosse le limitazioni al teletrasporto durante il trasporto di materiali. Tutte le cose che avevano esacerbato la mia esperienza standard di V Rising sono state affrontate. È stata una rivelazione: la fatica è svanita e le cose buone sono venute fuori. Vorrei aver lasciato i confini del mio server privato – o armeggiato con le regole – prima, perché giocato in questo modo V Rising è fantastico.

In V Rising, come in molti altri giochi di sopravvivenza di crafting, la progressione e la costruzione della base sono intrecciate. Il gioco utilizza un sistema di punteggio dell’equipaggiamento per determinare il tuo livello, quindi la tua progressione nel gioco dipende dalla tua capacità di creare equipaggiamenti migliori e aumentare quel punteggio, in modo da poter affrontare nemici sempre più difficili. Tuttavia, non è possibile creare liberamente nuovi tipi di apparecchiature. Quasi sempre, le capacità di creazione di cui hai bisogno sono detenute dai personaggi boss nel gioco, quindi per andare avanti, devi avventurarti nel mondo per sconfiggerli. Questo è il ciclo principale del gioco: crea ciò che puoi e poi cerca i boss che hanno ciò di cui hai bisogno per andare oltre. Fortunatamente, questo anello è anche una delle attrazioni principali del gioco.

Ci sono molti boss nel gioco – più di 50 – e anche fin dall’inizio, sono incontri di spicco. Sono combattimenti che durano minuti e coinvolgono schemi di attacco speciali, e trasudano un senso di carattere davvero forte. C’è una meravigliosa immaginazione in mostra. Ci sono cacciatori di vampiri simili a Van Helsing che si aggirano spavaldi per le strade, sacerdoti pii e negromanti malvagi. Ma ci sono anche pescatori che ti colpiscono con pesci bagnati, o sarti paffuti il cui intero piano di battaglia prevede la fuga attraverso un accampamento ostile, costringendoti a seguirti. Non è un gioco terribilmente serio, cosa che mi piace, e che penso aiuti a coltivare un senso di comunità più gentile intorno al gioco, almeno dalla mia esperienza. Non sono abituato a vedere incontri con i boss così dettagliati in un gioco di sopravvivenza e non credo di essermi imbattuto in un combattimento che non mi sia piaciuto. È impressionante e porta a un senso di eccitazione quando si parte per rintracciare il prossimo boss.


Uno screenshot di V Rising che mostra il vampiro di Bertie seduto su una sedia di legno simile a un trono sotto un appendiabiti a parete.

Il retro del castello di Bertie in V Rising, dove l'attività - l'artigianato - viene svolta.

Uno screenshot di V Rising dall'interno del castello dei vampiri di Bertie. Siamo in una specie di reception, illuminata da torce rosse fiammate. Ci sono dipinti sui muri di pietra e drappi per ammorbidirli. È invitante. Avanti... per un boccone.
Entrate, entrate. Perché non fermarsi per un boccone? | Credito immagine: Eurogamer / Stunlock Studios

Quando sconfiggi un boss, ti viene chiesto di bere il suo sangue, e così facendo ottieni le ricompense di creazione che stavi cercando, ma anche l’accesso a un po’ di magia. Ci sono sei scuole di magia, ognuna con il proprio gruppo di abilità che, lentamente, sbloccherai. Le abilità sono più o meno le stesse in tutti loro, ma ogni scuola di magia ha effetti di sfondo diversi: la magia del sangue, ad esempio, ha un effetto intrinseco di risucchio di vita, mentre la magia empia ha la capacità di evocare scheletri. La magia del gelo, nel frattempo, può raffreddare e congelare. Quindi sta a te decidere quale assortimento vuoi mettere in valigia per la situazione che ti aspetta. Se a questo si aggiungono le abilità delle armi, che vengono introdotte con le armi in rame e poi in ferro, il vostro equipaggiamento è più o meno completo.

Ma non si può fare tutto in una volta. V Rising ti limita a due incantesimi standard, una suprema e uno scatto, e due abilità arma contemporaneamente, quindi ci sono solo sei cose a cui pensare attivamente, cosa che mi piace. Lo mantiene gestibile. L’abilità sta nello scegliere cosa usare e poi come usarlo, e nel tempismo e nella mira giusti. In realtà mi ricorda molto un gioco MOBA in gioco, nel modo in cui non hai un sacco di cose che puoi fare attivamente, ma c’è ancora un’alta capacità di abilità nel farlo. Inoltre, la possibilità di scambiare liberamente il tuo equipaggiamento di incantesimi e cambiare arma, significa che c’è molta complessità opzionale.

Puoi bere sangue da personaggi diversi dai boss nel gioco. Puoi effettivamente bere il sangue di qualsiasi creatura, tranne scheletri e altri non morti (che non ne hanno, ovviamente). Il sangue di ogni creatura ha un punteggio di purezza, una percentuale, che si lega a un sistema passivo: man mano che bevi sangue con purezza più elevata, si sbloccheranno livelli più alti del buff passivo – e questi possono essere molto potenti. Esattamente quali siano i buff dipende dal gruppo sanguigno – ladro, guerriero, creatura, ecc. – ma con oltre il 90% di purezza, puoi infliggere il 25% in più di danni, muoverti il 25% più velocemente e curare il 25% in modo più efficace. Trova un nemico molto raro con purezza al 100% e puoi raddoppiarlo. Ciò significa in pratica che mentre esplori il mondo, inizierai a sviluppare un sesto senso per la purezza del sangue nemico, dirigendoti verso gli accampamenti nemici appositamente per esso. Man mano che il gioco si apre, la purezza diventa più importante, per creare seguaci più forti e per gli NPC che tieni come prigionieri o spuntini. È un esempio di profondità in V Rising che non è immediatamente evidente, ma che ti viene in mente man mano che giochi.


Il personaggio di V Rising di Bertie si avvicina al boss pescatore in V Rising, che se ne va in un'area circolare del molo e ti colpisce con il pesce bagnato. Affascinante.

Una schermata che mostra le informazioni per il boss Goreswine the Ravager in V Rising, che è una specie di non morto dalla testa di maiale creato con un bastone verde luminoso.

Bertie nel bel mezzo della battaglia con il boss Nichlaus in V Rising, che è un utilizzatore di magia che lancia teschi verdi.

Bertie drena il sangue del boss Nichlaus in V Rising. Il suo vampiro tende la mano mentre Nichlaus si contorce in agonia.

L’altro lato di V Rising è la costruzione di basi che, per cominciare, assomiglia molto ad altri giochi di sopravvivenza crafting. Ci sono tavoli da lavoro, concerie di pelle, segherie e fucine, il tipo di attrezzatura che probabilmente hai usato molte volte prima. Ma non ci vuole molto perché V Rising ci metta il suo timbro distintivo. Le macchine funzionano magicamente da sole, tanto per cominciare, in una sorta di Fantasia di Topolino. E anche se ci sono macchine familiari, ce ne sono anche molte sconosciute: presse per il sangue, altari, bare, nidi di parassiti e lapidi, costanti e carismatici promemoria della fantasia in cui ti trovi. Poi, naturalmente, c’è il tuo castello stesso.

Quello che mi piace è il modo in cui non si può evitare di costruire e decorare un castello, non che immagino che tu voglia farlo. Hai bisogno, a causa del sole che ti arrostisce dall’alto, di un tetto sopra di te, e l’unico modo per ottenere un tetto è costruire muri di pietra e un pavimento di pietra. Quando l’ultimo pezzo viene posizionato, appare magicamente il tetto di un castello: è un momento meraviglioso. Ma il gioco non si ferma qui. Allo stesso tempo, ti offre una gamma di opzioni decorative. In effetti, ad ogni pietra miliare dello sviluppo, come lo sblocco della produzione di rame, si aprono più opzioni decorative. Quindi sì, ora puoi creare armi in rame, che hanno una funzione ovvia nel gioco, ma puoi anche creare candelabri da punteggiare in giro per il luogo o dipinti, quindi perché non posizionarne alcuni mentre le tue armi sono in lavorazione?

V Rising è altrettanto astuto nel modo in cui incoraggia l’espansione. Man mano che si procede attraverso i cicli di sviluppo, il Le macchine di cui hai bisogno aumenteranno di dimensioni, il che significa che avrai bisogno di più spazio. Allo stesso tempo, il gioco introduce le scale e l’opzione di più piani, il che significa che ora hai sia i mezzi per espanderti che l’incentivo. Poi fa lo stesso con i giardini. In poco tempo, ti ritroverai in un castello a più piani, completo di giardini, che non avevi davvero intenzione di creare. Non che questo sia un problema! Un castello è una parte vitale della fantasia dei vampiri, ed è abilmente – e magnificamente – realizzato qui. Non credo di aver mai visto un gioco di sopravvivenza con così tante opzioni decorative. È anche aiutato da alcune caratteristiche di usabilità meravigliosamente indulgenti, come la possibilità di spostare liberamente mobili e macchine, smontare le cose per un pieno rimborso delle risorse, e anche – e questo mi piace – la possibilità di trasferire all’ingrosso la tua base da qualche altra parte. Parla di un livello di considerazione e pensiero in V Rising evidente in tutto il gioco.


Uno screenshot della miniera interna di V Rising. Il vampiro di Bertie osserva due PNG boss che combattono l'uno contro l'altro.

Puoi davvero sentire i due anni trascorsi in accesso anticipato, sia nel modo in cui i suoi bordi sono stati affinati che nella quantità di cose che sono qui. Prendiamo ad esempio i boss di V Blood: sono raggruppati in atti nel gioco, e anche se sono una dozzina di ore su un server accelerato, sono ancora solo nel secondo atto di quattro (ehi, ho effettivamente riavviato un paio di volte). Ci vorrà molto tempo prima che combatta contro Dracula, che è proprio in cima. Ma non si tratta solo di quantità, è qualità. Quando sono entrato nel secondo atto, per esempio, si sono aperte nuove complessità. Gli atti corrispondono all’incirca alle zone del gioco, e la zona in cui mi trovo ora ha pericoli all’aglio, che all’inizio sono innocui prima di trasformarsi rapidamente in qualcosa di mortale. È una cosa nuova a cui pensare, un nuovo puzzle da risolvere, e il gioco continua a presentarmeli: i nemici ora sono più interessanti, camminano in gruppi più grandi e con più varietà. Alcuni dei boss di V Blood ora conducono anche sortite l’uno contro l’altro, il che è uno spettacolo da vedere e, ancora una volta, presenta la sua sfida se si trova nel mezzo. È un altro esempio di profondità e dettaglio, e di un gioco che mi dimostra che ha ancora molto da dare.

È un peccato che V Rising abbia avuto un inizio così accidentato perché chiaramente, quando le regole vengono modificate un po’ e si gioca con altre persone, c’è un’esperienza deliziosa da vivere. Perché lo sviluppatore Stunlock non abbia modificato le regole standard fin dall’inizio, non lo so, perché è una fatica fuori dagli schemi. D’altra parte, la possibilità di farlo da soli è disponibile fin dall’inizio, quindi assicurati di farlo. Oppure gioca online! È un’esperienza che si presta molto bene ad avere altre persone con cui parlare mentre giochi. Piccolo avvertimento: una volta mi hanno rubato tutte le mie cose (non equipaggiate) perché un seguace del PNG ha lasciato aperta la porta del mio castello mentre ero via e qualcuno si è intrufolato. Lezione. Non sono ancora stato perquisito, il che è un vantaggio. Questo è un altro enigma per un altro giorno: devo quello che so già a EdwardTwilight sul mio server, che me ne ha parlato. Un tipo così simpatico.

V Rising è uno dei giochi di survival crafting più generosi a cui abbia mai giocato e, ad ogni turno, trova un modo per realizzare la fantasia di vampiri per cui ci sono arrivato. Ovviamente non c’è modo di sfuggire al crafting intrinseco e al grind del punteggio equipaggiamento, ma ci sono modi per mitigarlo e c’è abbastanza immaginazione e profondità per sostenere il tuo interesse per esso. Non c’è da meravigliarsi che stia vivendo un momento.

Leggi di più su www.eurogamer.net

Potrebbero interessarti