Cerca
Close this search box.
Cerca
Close this search box.

Unpopular Opinion: Per quanto mi sforzi, non riesco a farmi piacere i giochi di Xenoblade Chronicles

Tempo di lettura: 4 minuti

Nel 2010 ho importato una copia PAL di Xenoblade Chronicles perché non era disponibile in Nord America. Quando è arrivata, ho passato un pomeriggio a fare l’homebrewing della mia Wii per rimuovere il region lock e ci ho passato circa 20 ore prima di perdere interesse.

Solo l’anno scorso, deciso a giocare i primi due giochi di Xenoblade Chronicles prima di prendere l’acclamato terzo titolo, ho dato un’altra possibilità alla serie.

Alla fine ho visto Xenoblade Chronicles: Definitive Edition e Xenoblade Chronicles 2 fino in fondo, dopo un’estenuante serie di 150 ore, prima di iniziare Xenoblade Chronicles 3 all’inizio del 2024. E dopo 20 ore di gioco, non riesco più a sopportare questa serie, nonostante la sua venerazione nella comunità dei JRPG.

Prima di tutto voglio parlare di ciò che mi piace della serie, se non altro per chiarire un po’ il motivo per cui ho resistito così a lungo. La musica, in generale, è davvero fantastica. “Gaur Plains” è una vera e propria jam e giocherò a qualsiasi gioco per il quale Yasunori Mitsuda fornisca delle composizioni nel tentativo di rivivere l’esperienza di Chrono Trigger che ha definito il mio gusto per i giochi e la musica dei giochi. Anche sull’originale Wii, le ambientazioni sono splendide e divertenti da percorrere e le storie e i personaggi mi piacciono abbastanza, soprattutto l’intera meta-narrazione che vede uno scienziato e un’IA distruggere l’universo e diventare divinità in un nuovo universo.

A vast landscape in the Xenoblade Chronicles games.

AncheXenoblade Chronicles 3 ha più di qualche aspetto positivo. Trovo che il tenero e compassionevole Noah sia il miglior protagonista e i suoi compagni hanno dei conflitti personali intriganti. La narrazione generale della gioventù di due colonie eternamente in guerra è un’ottima premessa e sono curioso di vedere come si spezza il giogo della violenza. Come ci si aspetta da Monolith Soft, si tratta di un gioco splendido che non riesco a credere possa girare su Nintendo Switch – sul serio, Game Freak deve assumere il loro aiuto per il prossimo giocodei Pokemon .

Detto questo, però, non riesco più a sopportare il combattimento attivo che è un po’ come un MMO, senza l’alta posta in gioco che deriva dal lavoro di squadra nel mondo reale. Non ha retto per tutta la durata di Xenoblade Chronicles originale. Anzi, direi che a un terzo del gioco è diventata una noia mortale incentrata sul rompere un nemico per abbatterlo. Certo, ci sono arti diverse, ma hanno un effetto cinetico molto limitato: i nemici ricevono una piccola icona di debuff e il numero di danni aumenta. Xenoblade Chronicles 2 ha resistito un po’ più a lungo con le sue strane Lame simili a gacha, che mi sono divertito a raccogliere e a equipaggiare, ma alla fine del gioco, che è stato sicuramente fantastico (vado matto per i JRPG che mi portano nello spazio), avevo chiuso con Rex e il suo harem.

Non credo di aver finito nemmeno un terzo del gioco con Xenoblade Chronicles 3. Ho salvato la Colonia e il suo harem. Ho salvato la Colonia 30, sono tornato a liberare la Colonia 9 e sto per proseguire fino a Swordsmarch, ma temo ogni altro combattimento. Ho sbloccato una manciata di classi grazie al nuovo sistema di lavoro – che inizialmente mi entusiasmava – ma, ancora una volta, non c’è alcuna sensazione cinetica nel combattimento basato sull’azione: i numeri aumentano e appaiono le icone. Ho persino aumentato la difficoltà per avere un motivo in più per fare strategia, ma i nemici sono diventati delle enormi spugne e trasformano il gioco in un controllo dei danni. Di conseguenza, non ho alcuna voglia di sbloccare e sperimentare quando, molto probabilmente, il combattimento si svolgerà in modo simile, a parte alcune battaglie con i boss, per le prossime 50 ore, anche se ci sono altre classi da sbloccare che promettono interessanti combinazioni di abilità.

Parlando con Liam Nolan – Managing Editor di The Escapist e fan della serie – delle mie lamentele, ha riassunto meglio di me i miei pensieri su un altro aspetto del gioco che non sopporto. “Ammetto che una parte importante del motivo per cui ci gioco è che è davvero piacevole portare a termine le missioni secondarie mentre ascolto i podcast”, ha esordito Liam. “Sono in stallo su XC3 da circa 8 mesi, perché devo portare avanti la storia e non ne ho voglia. Una parte importante di questo problema per me è il flusso assolutamente infinito di scene tagliate. Da appassionato di JRPG, adoro le scene tagliate, ma XC adora le scene tagliate seguite da una camminata di un metro e mezzo per un’altra scena che parla, ad esempio, di come ai Nopon piaccia il cibo”

A couple of characters standing around in the Xenoblade Chronicles games.

Ha ragione: c’è così tanto di bello in Xenoblade Chronicles 3 sepolto sotto dialoghi e combattimenti tediosi (non ho nemmeno menzionato le animazioni non skippabili durante i Chain Attack e le fusioni imbarazzanti) messi insieme con missioni secondarie noiose che richiedono un’attività esterna per essere passabili a metà. Mentre Liam trova piacere nell’ascoltare i podcast mentre li fa, io mi sento in colpa a impegnarmi in un gioco che non riesce a catturare la mia attenzione. In effetti, credo di aver saltato la maggior parte delle missioni secondarie dei primi due titoli.

Al momento, ho intenzione di prendermi una pausa prolungata e di tornare a Xenoblade Chronicles 3 per dargli un’altra chance sincera. Forse sto semplicemente cadendo nella fallacia del costo del sole, ma voglio vedere come si conclude la storia di Noah e la narrazione generale che collega i primi due titoli. Per arrivarci potrei dover abbassare la difficoltà e saltare la maggior parte dei contenuti secondari, oltre a una buona dose di video su YouTube e podcast. A prescindere da ciò, qualcuno alla Monolith Soft deve porre un freno ai contenuti frivoli e rivedere il combattimento per il prossimo titolo.

Ma chi voglio prendere in giro? Anche se non lo faranno, probabilmente proverò un ipotetico Xenoblade Chronicles 4 su Switch HD Pro.

Xenoblade Chronicles 3 è disponibile su Nintendo Switch.

Potrebbero interessarti