Cerca
Close this search box.

The Pokemon Company affronta l’intera questione del Palworld senza in realtà menzionare, beh, Palworld

Tempo di lettura: 2 minuti
In seguito a quello che sembra un dibattito durato anni sui social media e in altri luoghi riguardo a Palworld e al fatto che alcuni aspetti di esso sono un po' simili ai Pokemon, l'azienda responsabile di quest'ultimo ha rilasciato una dichiarazione in cui lo riconosce. Beh, più o meno.

All’inizio di questa settimana alcuni avvocati si sono espressi sull’intera questione Palworld/Pokemon – che ha avuto origine soprattutto dai disegni utilizzati per alcuni dei modelli del primo – fornendo una visione un po’ meno squinternata di quella degli esperti legali da poltrona che si sono susseguiti altrove. Ora The Pokemon Company ha deciso di dire qualcosa, anche se non molto.

Gestisci le impostazioni dei cookie

In una dichiarazione piuttosto corporativa pubblicata sul sito web aziendale, l’azienda ha scritto: “Abbiamo ricevuto molte richieste di informazioni riguardo al gioco di un’altra azienda uscito nel gennaio 2024” Non ci sono punti per indovinare a quale uscita di gennaio ci si riferisce.

“Non abbiamo concesso alcun permesso per l’utilizzo della proprietà intellettuale o degli asset dei Pokemon in quel gioco”, ha poi confermato, aggiungendo: “Intendiamo indagare e adottare misure appropriate per affrontare qualsiasi atto che violi i diritti di proprietà intellettuale relativi ai Pokemon”

La dichiarazione si chiude con una frase interessante: “Continueremo ad avere a cuore e a coltivare ogni singolo Pokemon e il suo mondo, e lavoreremo per unire il mondo attraverso i Pokemon in futuro”

Quindi, ricapitolando, tutto ciò che The Pokemon Company ha fatto qui – senza menzionare Palworld per nome – è confermare che è a conoscenza dell’esistenza del gioco, sta pianificando di indagare se alcuni aspetti di esso violano effettivamente la proprietà intellettuale dei Pokemon e probabilmente prenderà provvedimenti contro Palworld se ne avrà motivo.

È più o meno quello che ci saremmo aspettati vista la situazione attuale, con Palworld che continua a guadagnare sempre più terreno in termini di attrazione di giocatori, e di certo non c’è alcuna garanzia che tra le due aziende succeda qualcosa di importante dal punto di vista legale. Detto questo, se hai intenzione di creare o mostrare delle mod a tema Pokemon per Palworld, probabilmente puoi aspettarti un po’ di attenzione da parte delle aziende che stanno dietro alla prima.

Se stai cercando di iniziare a giocare con Palworld, assicurati di dare un’occhiata alla nostra serie di guide su tutto, dalle migliori combo di riproduzione di Pal a come trattare gli effetti di stato come la depressione di Pal.

  

Leggi di più su www.vg247.com

Potrebbero interessarti