Cerca
Close this search box.
Cerca
Close this search box.

The Night is Grey, straordinario gioco horror indie, “realizzato in 7 lunghi anni”, è stato rilasciato in sordina dopo che le estenuanti animazioni disegnate a mano erano state causa dei ritardi

Tempo di lettura: 3 minuti

A gennaio è uscito il gioco horror indie The Night is Grey, dopo un estenuante processo di sviluppo durato sette anni e sopravvissuto a malapena alla dedizione all’animazione dei personaggi fotogramma per fotogramma; nonostante le recensioni positive, al momento della pubblicazione sta ancora lottando per trovare un pubblico.

Ho contattato lo scrittore del gioco, Tiago Fragoso, dopo che un tweet dell’account Twitter ufficiale di The Night is Grey che chiedeva supporto è diventato virale. Ne è scaturita un’interessante conversazione sull’enorme barriera all’ingresso che rappresenta lo sviluppo di giochi indie, sugli ostacoli ancora più alti che devono affrontare gli sviluppatori alle prime armi che realizzano un progetto di nicchia per passione e su ciò che si potrebbe fare per migliorare la scopribilità a livello di piattaforma.

“Abbiamo dovuto imparare tutto man mano”, racconta Fragoso. “Il fatto di poterci lavorare solo part-time ha contribuito ovviamente. E dato che siamo un piccolo team, abbiamo potuto avere una persona che si è dedicata completamente al marketing e alla diffusione del progetto”

Vedere lo sviluppatore Whalestork Interactive – un team di cinque persone tra cui un solo programmatore che “non ha mai programmato nulla prima d’ora” – lamentarsi della sfida monumentale che rappresenta la creazione di un gioco indie finanziariamente sostenibile, tanto meno di un gioco horror punta e clicca, mi ha fatto venire in mente una storia recente e più ampia su diversi sviluppatori indie che si sono sentiti “accecati” dall’assalto di Command & Conquer Steam di EA.

“Sarebbe bello se le piattaforme trovassero un modo per incentivare i team e i progetti più piccoli, ma come fare perché ciò accada… chi lo sa, davvero”, dice Fragoso. “È vero, tutto ruota intorno a ciò che interessa alle persone e le piattaforme si rivolgono naturalmente a questo. Ma se nessuno si accorge che hai pubblicato il tuo gioco, nessuno avrà la possibilità di interessarsene”

The Night is Grey

Giocando alla demo gratuita di The Night is Grey, la prima cosa che salta all’occhio è la splendida presentazione, con 50 ambienti unici che sono stati “dipinti a mano e riorganizzati e animati individualmente, dando vita a sfondi panoramici animati che ti risucchieranno” I personaggi, invece, sono stati disegnati e animati fotogramma per fotogramma, il che significa che ogni singolo fotogramma di un’animazione è un disegno unico. Comprensibilmente, questo è stato un impegno enorme che ha rischiato di affossare il progetto.

“Abbiamo avuto quasi due anni di pre-produzione solo per trovare lo stile giusto per gli sfondi. Quando abbiamo deciso di farlo, abbiamo avuto la brillante idea di cercare di animare ogni carta fotogramma per fotogramma, 12 fotogrammi al secondo. Solo il personaggio principale ha più di 6.000 disegni unici… è stato quasi un colpo di fortuna… tutto questo con tutti i membri del team che non si sono mai incontrati di persona per anni a causa del COVID o di restrizioni di tempo”

< p class=”newsletter-form__strapline”>Racconti settimanali, storie dalle comunità che ami e altro ancora

È un piccolo miracolo che The Night is Grey sia mai uscito, ma un grosso ostacolo post-lancio per il gioco, dice Fragoso, è la sua stessa identità di “lettera d’amore ai giochi d’avventura punta e clicca” come Myst e Riven. Tuttavia, la volontà di Fragoso di celebrare l’enorme traguardo che è semplicemente finire e pubblicare un progetto di debutto è incrollabile.

“Qualunque cosa accada con il gioco o con il nostro team, ne è valsa la pena per creare qualcosa in cui credevamo al 100% ed è stato incredibile vederlo risuonare così profondamente con alcune persone”, afferma Fragoso. “Questo sarà probabilmente uno degli impegni più grandi e gratificanti della nostra vita. Quindi grazie a tutti coloro che hanno dato a The Night is Grey la luce del giorno”

The Night is Grey è incentrato su un uomo di nome Graham che salva una ragazzina smarrita da una baita abbandonata nel mezzo di una foresta circondata da misteriose creature simili a lupi. La storia di sopravvivenza “a fuoco lento” non prevede combattimenti, ma piuttosto la risoluzione di vari enigmi per progredire nella storia oscura e misteriosa di Graham, Hannah e delle creature mutaforma che abitano il bosco. È disponibile su Steam da oggi.

Leggi di più su www.gamesradar.com

Potrebbero interessarti