Cerca
Close this search box.
Marvel Rivals is Overwatch with comic book superheroes

Per noi l’unico Rivals che conta è Tribes 3 ma in caso siate masochisti ecco qualche dettaglio su Marvel Rivals, cioè Overwatch con Hulk

Tempo di lettura: 6 minuti
Marvel Rivals is Overwatch with comic book superheroes

Lo “sparatutto con eroi” è un popolare sottogenere di gioco multigiocatore competitivo in cui i giocatori controllano personaggi con potenti abilità preimpostate piuttosto che con un loadout personalizzabile. Sebbene il termine “eroe” sia presente nel nome del sottogenere e Overwatch abbia dimostrato quanto i supereroi possano funzionare bene con questo concetto, non abbiamo ancora avuto un vero tentativo di questo stile di gioco da parte di Marvel o DC.

Pubblicità Fanatical.com - Big savings on official Steam games

Marvel Rivals vuole cambiare le cose, a partire dalla prima open alpha che si terrà a maggio.

NetEase e Marvel Entertainment hanno presentato Marvel Rivals mercoledì 27 marzo. Si tratta di un gioco multiplayer competitivo 6v6 con protagonisti i personaggi del multiverso Marvel. Prima dell’annuncio, ho parlato con il direttore del gioco Thaddeus Sasser, che mi ha dato maggiori informazioni su come sono stati scelti i personaggi per Marvel Rivals, su come NetEase ha bilanciato la potenza di questi personaggi senza rompere il bilanciamento del gioco e su cosa serve a un gioco multiplayer appena nato per sopravvivere nel 2024.

Creazione del roster di Marvel Rivals

In Marvel Rivals, il Dottor Destino e la sua variante 2099 sono in lotta tra loro. Questo fa sì che il multiverso si scontri in un fenomeno chiamato Timestream Entanglement, che fa da sfondo alle partite 6v6. In queste battaglie, squadre di eroi e cattivi cercano di proteggere i propri flussi temporali e di sconfiggere i Doom. Ovviamente non sarà un gioco narrativo come Marvel 1943: Rise of Hyrda, ma è una premessa sensata per un gioco Marvel multiplayer.

A lot of heroes fight in Marvel Rivals
Immagine utilizzata con il permesso del titolare del copyright

Sasser afferma che tutte le interazioni tra i diversi personaggi e l’assistenza in diretta offrono al team l’opportunità di esplorare questa narrazione anche nel tempo. Per quanto riguarda il modo in cui NetEase ha scelto i personaggi per Marvel Rivals, Sasser attribuisce la scelta al rapporto dello studio con Marvel. Al momento sono 18 i personaggi confermati per Marvel Rivals.

  • Black Panther
  • Doctor Strange
  • Groot
  • Hulk
  • Iron Man
  • Loki
  • Luna Snow
  • Magik
  • Magneto
  • Mantis
  • Namor
  • Peni Parker
  • Rocket Racoon
  • Strega Scarlatta
  • Spider-Man
  • Tempesta
  • Star-Lord
  • Il Punitore

Ci sono molti personaggi popolari nel mix, come Iron Man, Black Panther e Doctor Strange, ma alcuni tagli più profondi come Magik, Peni Parker e Luna Snow indicano che non ci sono solo le star di Hollywood in gioco. “Penso che sia importante avere una gamma diversificata di personaggi per attirare diversi tipi di giocatori e diversi fan dell’Universo Marvel”, spiega Sasser a Digital Trends.

Magick in Marvel Rivals
Al momento mancano alcuni personaggi nel roster. Al momento non è confermato che nessuna delle due versioni del Dottor Destino sia giocabile. Alla fine del trailer di Marvel Rivals viene mostrata anche una versione di Galactus che sembra una ragazza anime, ma non sembra essere giocabile. Ho chiesto a Sasser di cosa si trattasse, ma per il momento ha mantenuto il riserbo sul ruolo di Galactus in Marvel Rivals. Tuttavia, Sasser ha ammesso che anche i grandi personaggi che non sembrano adatti a queste piccole arene non sono necessariamente fuori discussione se NetEase riesce a trovare un modo o una forma creativa per farli funzionare nel contesto di Marvel Rivals.

“Penso che ci sia molta flessibilità nel modo in cui possiamo affrontare i personaggi che inseriamo, e anche quale aspetto o forma di essi inseriamo nel gioco”, dice Sasser. “Non so se qualcosa sia necessariamente fuori discussione, e non so nemmeno se potremmo fare tutto”

Sentirsi un eroe

Se hai già giocato a Overwatch , le basi di Marvel Rivals ti saranno subito chiare. Tutti i personaggi hanno ruoli diversi all’interno della composizione più ampia della squadra e abilità uniche per aiutare la propria squadra a ottenere un vantaggio in battaglia. Doctor Strange può creare portali attraverso i quali le squadre possono viaggiare e attaccare. Loki può trasformarsi in altri eroi e Luna Snow può curare le persone infliggendo danni. Ogni personaggio non è strettamente “sparatutto”, ma queste abilità rientrano in tutti gli elementi utilizzati per indicare i giochi del sottogenere hero shooter.

Alcuni eroi hanno una meccanica di squadra tra loro; ad esempio, Rocket Racoon può salire sulla schiena di Groot e causare molta distruzione. Sasser spiega che, sebbene il gioco divida i personaggi in ruoli, gli sviluppatori stanno cercando di “sfumare le linee” tra i ruoli e di non vincolare i giocatori a uno stile di gioco specifico a seconda di chi scelgono. E se le cose si mettono male, i giocatori possono cambiare l’eroe che stanno interpretando in qualsiasi momento.

I preferiti di Sasser sono Magik, Doctor Strange, Rocket Racoon e Spider-Man. Inoltre, sottolinea come Marvel Rivals enfatizzi la distruzione dell’ambiente e la verticalità più di altri sparatutto di eroi. “I giocatori non amano guardare in alto e in basso” mentre giocano in multiplayer, ha aggiunto. Progettare la verticalità sugli angoli, consentire la distruzione dell’ambiente per aprire le linee visive e dare a personaggi come Hulk abilità in grado di mettere a terra i personaggi volanti sono tutti elementi che aiutano a risolvere questi problemi comuni degli sparatutto eroici.

Team up abilities in Marvel Rivals
C’è anche il fatto che si tratta di supereroi con abilità di dimensioni enormi che i loro fan conoscono e amano. Mentre Blizzard ha il controllo completo del set di strumenti di un nuovo personaggio di Overwatch 2 quando lo crea, NetEase sta giocando con personaggi popolari con abilità ben note in Marvel Rivals. Sasser afferma che rimanere fedeli a questi personaggi e allo stesso tempo creare uno sparatutto competitivo e bilanciato è un’operazione di equilibrio difficile.

“Tutti i poteri dei supereroi sono eccessivamente potenti; come si fa a bilanciare l’invulnerabilità con l’esplosione finale?” Dice Sasser. “È davvero complicato, ma alla fine vogliamo qualcosa che sia divertente. L’equità è un concetto un po’ astratto, ma non vuoi sentirti imbrogliato quando giochi. Vuoi che quando perdi sia perché è successo qualcosa di brutto e hai sbagliato e puoi imparare da questo. È proprio questo l’obiettivo dell’equilibrio: che i giocatori possano capire cosa è successo e trovare nuove strategie e tattiche”

Cosa rende un gioco multiplayer di successo?

Sasser attribuisce al suo lavoro su Agents of Mayhem del 2017 il merito di avergli fornito molte informazioni sulla progettazione degli eroi. Anche se Agents of Mayhem era un gioco per un solo giocatore, Sasser ha una lunga carriera nel settore dei giochi multiplayer, avendo lavorato a giochi come Call of Duty 3, Ghost Recon: Future Soldier e Battlefield Hardline. Due cose attirano Sasser nel giocare e creare questo tipo di giochi: il loro valore di rigiocabilità e la natura competitiva di sconfiggere altri giocatori e mostrare ai propri amici quanto si è bravi nel gioco.

“Questi due aspetti rendono i giochi multigiocatore competitivi in un certo senso sempreverdi”, afferma. “Sono le nostre motivazioni intrinseche comuni: il bisogno di entrare in contatto con altre persone e il bisogno di esprimere la propria maestria. Con un gioco come Marvel Rivals, hai anche la possibilità di esprimere te stesso in termini di gameplay. Hai la possibilità di prendere decisioni e di avere autonomia nel gioco. Queste sono motivazioni molto forti che spingono i giocatori ad appassionarsi ai giochi multigiocatore e il tipo di giocatore giusto graviterà verso questo tipo di gioco”

Tuttavia, i giocatori hanno forse avuto a disposizione troppi giochi multiplayer e con servizio live verso cui gravitare di recente. Marvel Rivals si avvale di una forte IP e viene realizzato da sviluppatori con una grande esperienza nel settore multiplayer, ma questo non è una garanzia di successo. Per i nuovi titoli è sempre più difficile sfondare, anche quando sono basati su un franchise molto conosciuto come Suicide Squad: Ho chiesto a Sasser cosa pensa che serva a un gioco multiplayer moderno per emergere con successo nel 2024 e la sua risposta è stata semplice: creare un gioco divertente.

“Il motivo per cui creo giochi è che amo creare intrattenimento per le persone”, afferma Sasser. “Adoro quando le persone riescono a fuggire dai loro problemi, a lasciarsi il mondo alle spalle, a giocare e a divertirsi. Credo che se riesci a farlo con successo, guadagnerai dei soldi; devi solo trovare un modo per farlo in modo accettabile… Sembra un po’ un cliché, un po’ banale, ma è vero. La cosa più importante è avere un gioco fantastico e divertente e tutto il resto viene dopo”

Al momento è confermato cheMarvel Rivals è in sviluppo solo per PC. Il primo open alpha test è previsto per maggio.

Leggi di più su www.digitaltrends.com

Potrebbero interessarti