Cerca
Close this search box.

“Per favore, smettetela”: Il responsabile di Baldur’s Gate 3 si esprime contro le “minacce e la tossicità contro i nostri sviluppatori e i team della comunità” mentre l’rpg si prepara a ricevere il tanto atteso supporto per le mod

Tempo di lettura: 2 minuti

Lo sviluppatore di Baldur’s Gate 3 ha fornito un aggiornamento sull’imminente supporto alle mod del gioco di ruolo, ricordando ai fan che la tossicità nei confronti dei suoi progressi “danneggerà solo la conversazione”

Pubblicità Fanatical.com - Big savings on official Steam games

Il direttore editoriale di Larian Studios, Michael Douse, ha rivelato che il team ha intenzione di parlare “approfonditamente” del supporto alle mod “presto” e che è in fase di sviluppo “fin dal lancio” Sebbene si tratti di una notizia entusiasmante per i modder, è arrivata anche un’avvertenza per coloro che si sono spazientiti di fronte ai progressi della funzione.

È giusto dire che Baldur’s Gate 3 ha avuto molto successo dal suo lancio, avvenuto la scorsa estate. Come spiega Douse in un thread, il gioco di ruolo è passato da circa 2 milioni di giocatori a oltre 10 milioni in pochissimo tempo. Per questo motivo, spiega lo sviluppatore, le conversazioni sul supporto alle mod sono diventate “più complesse” Come sempre, Lariain è desiderosa di discutere i suoi piani con la comunità, ma “alcune uova marce” minacciano di rendere questo processo più difficile, aggiunge lo sviluppatore.

Si tratta di un gioco che è passato da circa 2 milioni di giocatori a oltre 10 in un lasso di tempo molto breve, quindi è normale che la conversazione diventi più complessa e confusa. Ma per mantenere lo stesso livello di dialogo, abbiamo bisogno che le persone capiscano che queste conversazioni richiedono tempo.25 febbraio 2024

Il 99,9% della nostra comunità è il migliore in assoluto ed è grazie a loro – per fortuna – che il mio team di comunità persevera. Ma suppongo che fosse inevitabile che quando si ha una città, alcune uova marce appicchino il fuoco.25 febbraio 2024

Nello stesso thread, Douse dice: “Le minacce e la tossicità contro i nostri sviluppatori e i team della community non faranno altro che danneggiare la conversazione. Per favore, smettetela” Il dipendente di Larian sottolinea poi il team della comunità di Baldur’s Gate 3, aggiungendo: “Non possiamo farcela senza i team dedicati alla comunità che lavorano per districare una gigantesca rete di rumori in qualcosa con cui possiamo lavorare per il bene di tutti”

“Se vuoi davvero sapere qualcosa sul gioco, ti prego di non distruggere le persone che ci collegano”, ha aggiunto. Mentre il team continua a lavorare sul supporto alle mod, Douse chiede ai giocatori di “non arrabbiarsi con gli autori delle mod, i team di supporto, la comunità o gli sviluppatori” Anche se dice di comprendere la frustrazione: “Il nostro obiettivo è quello di applicare una patch al gioco mentre lavoriamo al futuro supporto per le mod”

Infine, Douse ricorda ai giocatori che “possiamo essere vicini solo se possiamo lavorare vicini” Se alcuni membri della comunità non sono in grado di collaborare con gli sviluppatori, il direttore del publishing dice che il team dovrà prendere le distanze: “Per favore, aiutateci a lavorare per il bene dei milioni di persone che sono coinvolte e che si agitano”

Leggi di più su www.gamesradar.com

Potrebbero interessarti