Cerca
Close this search box.
Cerca
Close this search box.
Nightingale - a ship

Nightingale si distingue dalla massa dei survival co-op grazie a un worldbuilding avvincente e alla possibilità di creare ed esplorare i propri regni magici

Tempo di lettura: 8 minuti
Nightingale - a ship

I giochi e gli ombrelli di solito non si scontrano, ma negli ultimi giorni ho pensato più agli ombrelli che in tutta la mia vita. Tutto è iniziato quando ne ho trovato uno all’interno di un forziere nell’area tutorial di Nightingale, anche se ho scoperto quanto potesse essere utile solo molto più tardi. Questo è il riassunto di Nightingale, che verrà lanciato su Steam in accesso anticipato la prossima settimana. Mi spiego meglio.

Non appena sono entrato nel gioco, la mia memoria muscolare di sopravvivenza si è attivata e ho iniziato subito a cercare bastoni, pietre e qualsiasi altra cosa potessi raccogliere, senza sapere realmente a cosa mi sarebbe servita, ma sapendo che l’avrei fatto. Per quanto riguarda le meccaniche di sopravvivenza di base, Nightingale non rompe gli schemi e mi ci è voluto un po’ di tempo per scoprire e poi apprezzare i suoi obiettivi.

Nightingale è un gioco di sopravvivenza con un tocco di novità. È ambientato in un universo alternativo di epoca vittoriana dove i Fae e la loro magia fanno parte del nostro mondo e, grazie a loro, i Realmwalker hanno imparato a creare portali per esplorare altre terre. Macchinari dell’epoca vittoriana o aggeggi fuori luogo popolano il paesaggio dei reami che visiti. Non sai mai cosa potresti trovare dietro il prossimo albero o collina. È altrettanto probabile che tu veda una vecchia bicicletta Penny Farthing arrugginita alla base di un albero, così come un cespuglio di bacche o un mucchio di bastoni.

All’inizio il tuo ombrello potrebbe sembrare fuori luogo come strumento di sopravvivenza, ma imparerai presto che ti permette di scivolare per brevi distanze e ti ripara dalle peggiori intemperie. Per non parlare del fatto che ti fa apparire piuttosto elegante. Voglio dire, quale gentiluomo o signora vittoriana si farebbe vedere in giro senza? Ma non sei nella Londra vittoriana, stai cercando di sopravvivere nella natura. Quindi cosa è successo?

Poco prima dell’inizio del gioco, il Pale, lo spazio in cui si viaggia tra i portali, diventa instabile e circonda la Terra, congelandola. Alcuni Realmwalker sono riusciti ad aprire i portali e a fuggire, ma sono stati trasportati in regni sconosciuti e lontani, il che ci porta a una delle meccaniche uniche di Nightingale: Le carte regno.

Sulle carte

(Crediti immagine: Inflexion Games)

Le carte regno sono uno dei requisiti per aprire un portale verso un nuovo regno e ti permettono di avere un certo controllo su ciò che ti aspetta una volta arrivato. Hai bisogno di due carte per aprire un portale: una Carta Bioma determina se si tratta di una foresta, di un deserto o di una palude, mentre una Carta Maggiore indica al regno risultante quali parametri deve rispettare, compresi i punti di interesse, i PNG e le missioni.

Il primo portale che ho creato dopo il tutorial utilizza la Carta Maggiore “Abeyance”. Questa carta crea un regno abbastanza sicuro per creare la tua base e prendere confidenza con le meccaniche del gioco prima di sperimentare altre combinazioni di carte più pericolose. È anche il luogo che chiamerai casa tua e potrai tornare velocemente da altri reami ogni volta che lo vorrai.

Ogni regno che crei è generato proceduralmente, quindi non ci saranno due giocatori che otterranno lo stesso risultato dalla stessa combinazione di carte. Il bioma e i parametri saranno gli stessi, ma la mappa sarà diversa.

Ci sono poi le Carte Minori, che sono opzionali. Ogni regno ha un Trasmutatore Realmico che dovrai individuare se vuoi attivare una di queste carte. Le carte minori modificano le regole che governano il regno e generalmente hanno un pro e un contro, anche se non sempre. La carta Potere aumenta la tua forza e la tua capacità di trasporto, ad esempio, ma la durata degli strumenti e degli attrezzi si deteriora più rapidamente. Può essere attiva solo una carta Minore alla volta e puoi cambiarla quando vuoi.

Ho già visto quanto possono essere utili queste carte Minori: durante l’anteprima, stavo cercando un obiettivo di una missione che non era segnato sulla mappa e quindi dovevo percorrere molta strada per trovarlo. Attivare una carta che aumentasse la mia velocità di spostamento è stato prezioso per coprire rapidamente il terreno. Non era necessario, ma sicuramente ha reso molto più facile questa particolare missione.

Trovare le radici

(Crediti immagine: Inflexion Games)

Prima di iniziare a esplorare gli effetti delle carte o a creare portali, dovrai creare il tuo realmwalker. La creazione del personaggio è sorprendentemente ricca di dettagli. Non solo puoi scegliere la storia d’origine del tuo personaggio, ma puoi anche scegliere il suo lignaggio, compresi nonni e bisnonni specifici che risalgono a un paio di generazioni fa. Questo sembra influenzare il tuo aspetto di base, anche se in seguito potrai modificare il tuo personaggio in modo più dettagliato.

I personaggi stessi sono stilizzati e non sono pensati per essere foto-realistici ma, cosa più importante, i vestiti hanno un bell’aspetto. Non mi lamenterò se non riuscirò a distinguere i singoli peli delle sopracciglia: basta che il mio vestito e il mio ombrello siano adeguatamente eleganti e sono più che felice.

Vale la pena notare che puoi passare dai controlli in prima a quelli in terza persona con un solo tasto e gli appassionati di screenshot possono unirsi a me nel gioire per l’inclusione di una levetta per l’interfaccia utente: che i tuoi screenshot siano nitidi e chiari!

Lavori in corso

Sebbene la progressione di Nightingale sia più legata alle missioni rispetto ad altri giochi di sopravvivenza a cui ho giocato di recente, il sistema di base è lo stesso. Sai come funziona: raccogli risorse e materiali sempre più rari per creare strumenti e armi migliori e così via. Dovrai anche tenere sotto controllo i livelli di fame e di stanchezza come nei giochi di sopravvivenza tradizionali, ma non è così noioso come potrebbe sembrare.

Il cibo di base è abbondante e non ho mai avuto il timore di rimanere senza e di soffrire la fame. Anche l’esaurimento è abbastanza facile da risolvere, perché puoi preparare una brandina con pochi materiali di base e posizionarla praticamente ovunque. Non c’è nemmeno bisogno di metterla al riparo, anche se il riposo non sarà così rinvigorente come se fosse in un posto caldo e accogliente. Puoi anche riposare durante un combattimento se riesci a distrarre qualsiasi cosa ti stia colpendo abbastanza a lungo da posizionare e interagire con una brandina. Non è il riposo più rinfrescante che potrai mai ottenere, né il più dignitoso, ma è sempre meglio che esaurire completamente la resistenza.

(Crediti immagine: Inflexion Games)

Anche le creature che vedi non sono sempre i soliti animali da sopravvivenza. Certo, puoi trovare cervi e cinghiali da cacciare, ma vedrai anche piccoli lavoratori automatizzati dalla forma strana che si aggirano in alcuni regni, come pedine metalliche di una scacchiera. Anche se non sono aggressivi, a meno che tu non li attacchi per primo, c’è qualcosa di stranamente inquietante nel modo in cui si muovono per svolgere i loro compiti, come se avessero una sorta di intelligenza inquietante che non dovrebbero possedere.

Se ti trovi a combattere con loro, il combattimento è piacevole e reattivo. A seconda della tua arma, puoi schivare o bloccare gli attacchi. All’inizio disponi di un arsenale piuttosto rudimentale, ma con il passare del tempo avrai accesso ad armi da fuoco, a diversi tipi di munizioni e ad armi da mischia più potenti. E naturalmente l’ombrello può essere utile per fuggire velocemente. Non c’è niente di male nel fuggire dal pericolo e superare il bordo di un precipizio, se necessario, per poter planare e combattere un altro giorno.

Anche alcuni PNG possono essere reclutati come compagni per darti una mano. Se li equipaggi con un’ascia da legno, ti seguiranno e abbatteranno tutti gli alberi che si trovano nelle vicinanze e potrai cambiare il loro strumento in base alle tue esigenze. Ti aiuteranno anche a combattere se vieni attaccato e ti rianimeranno se affronti un nemico di troppo o se sbagli a valutare la difficoltà di un boss.

Al momento non puoi assegnare compiti ai compagni, quindi non puoi lasciarli alla tua base. Averli costantemente al seguito durante l’esplorazione può diventare piuttosto fastidioso, ma mi è stato assicurato che in un futuro aggiornamento arriveranno altre opzioni per questi utili PNG. Detto questo, li porterei comunque con me in ogni situazione di combattimento, perché sono utili se hai bisogno di essere rianimato.

Più sono, meglio è

(Crediti immagine: Inflexion Games)

Non ho avuto modo di costruire molte basi durante l’anteprima di Nightingale, a parte una tenda sgangherata per proteggermi dalle intemperie, ma ho avuto modo di vedere cosa era possibile fare visitando uno degli sviluppatori di Inflexion nel proprio regno durante una sessione cooperativa.

Puoi costruire edifici in legno o in pietra, in vari stili e dimensioni. Le case complesse e a più piani sono perfettamente realizzabili, così come le capanne più semplici, pensate per essere più funzionali che lussuose. Non c’è nulla che ti impedisca di costruire ovunque tu voglia. Se vuoi una tenuta che si estende per metà del tuo regno e hai le risorse e la motivazione per realizzarla, puoi farlo.

Puoi giocare a Nightingale con un massimo di sei amici, ma tutto il gioco può essere fatto da solo o in gruppo, quindi sta a te decidere come giocare. Ci sono i Vault da esplorare, che sono in pratica dei dungeon con un misto di nemici ed enigmi da superare, generalmente con un boss alla fine. Inoltre, puoi sempre provare a sconfiggere una creatura Apex, a patto che tu abbia una carta Caccia Maggiore per creare un regno che ne contenga una.

Se decidi di festeggiare con gli amici, puoi invitarli nel tuo regno o andare nel loro. E se ti fidi davvero di loro, alla fine potrai creare una carta Tenuta, che darà loro accesso al tuo regno di Abeyance o casa anche quando non sei online.

Personalmente, mi rintanerò nel mio regno di Abeyance e costruirò la base più gloriosa che si possa immaginare – o che i materiali disponibili consentano – prima di avventurarmi in avventure più pericolose.

(Crediti immagine: Inflexion Games)

Qualunque cosa tu decida di fare, assicurati di essere preparato prima di partire. Non fare come il mio gruppo in cooperativa, che ha preso le creature di mezza zona mentre si dirigeva verso il nemico apice, altrimenti finirai per combatterle tutte allo stesso tempo. Non è l’idea migliore per la tua salute, anche se è piuttosto utile se vuoi provare il tasto sprint e/o verificare quanto sei veloce a rianimare le persone.

Nightingale viene lanciato in accesso anticipato il 20 febbraio e mi aspettavo molti bug, ma non ho riscontrato nulla che indicasse che il gioco è un work-in-progress. A parte le combinazioni di tasti predefinite per la barra di scelta rapida che mi sono sembrate un po’ complicate e alcune icone mancanti sugli oggetti del mio inventario, non c’è stato nulla di veramente problematico.

Non vedo l’ora di entrare nel gioco e di saperne di più sulla storia. Voglio esplorare diversi regni e trovare più oggetti casuali in luoghi inaspettati. Come l’albero di un’enorme nave, attaccato a mezza barca, che sembra affondare nel bel mezzo di una zona boschiva. Voglio anche tornare al mio ombrello, in modo da poter scivolare per la campagna come una Mary Poppins attrezzata, mentre cerco di individuare i luoghi per la mia base: che sarà praticamente perfetta sotto ogni punto di vista.

Leggi di più su www.pcgamer.com

Potrebbero interessarti