Cerca
Close this search box.
Nightingale is the right game for the survival game renaissance

Nightingale è il gioco giusto per il rinascimento dei giochi di sopravvivenza

Tempo di lettura: 5 minuti
Nightingale is the right game for the survival game renaissance

Il genere dei giochi di crafting di sopravvivenza è in piena rinascita. I giocatori sono stati attratti da colonne portanti come Minecraft e Terreria per oltre un decennio, ma negli ultimi due mesi sono entrati nel mercato molti nuovi concorrenti. Lego Fortnite, Palworld e Enshrouded sono stati lanciati di recente e sono diventati alcuni dei maggiori successi a sorpresa del settore negli ultimi mesi. Ora Nightingale sta per essere lanciato e punta a cavalcare l’onda della popolarità di questo genere per raggiungere il successo.

Questo gioco fantasy di sopravvivenza, creato dall’ex sviluppatore di Bioware Aaryn Flynn, è in fase di sviluppo da quasi cinque anni e mezzo presso Inflexion Games. Si è evoluto nel corso del tempo: inizialmente era un gioco basato su cloud prima che Inflexion si separasse dalla sua ex società madre, Improbable, che ha ceduto la sua partecipazione nella società a Tencent. Ora sta finalmente entrando in accesso anticipato per essere giocato da un pubblico più vasto e non potrebbe farlo in un momento più opportuno.

Di recente ho avuto modo di toccare con mano una build pre-lancio di Nightingale e ho scoperto un gioco di crafting di sopravvivenza che ha il potenziale per essere il prossimo grande successo del genere. All’inizio non è molto interessante, ma una volta che i giocatori possono immergersi nella sua storia, nella costruzione e nell’innovativo sistema di carte regno, l’esplorazione delle Faelands sembra un’esperienza divertente, soprattutto in multiplayer.

Un pieno di benzina

Players build a house in Nightingale.

Flynn descrive Nightingale come un gioco “fantasy a gas”. È ambientato in una versione della storia alternativa della Londra del 1880, dove personaggi di fantasia come Allan Quatermain di Le miniere di Re Salomone sono reali e dove lo sviluppo dell’umanità è stato interrotto da una razza magica chiamata Fae. L’umanità ha usato questa magia per creare una vasta rete di portali che permettevano alle persone di viaggiare in vari regni Fae, con il nodo centrale costituito da una città chiamata Nightingale. Nel 1889, un cataclisma chiamato The Pale travolge la rete di portali e la fa crollare mentre la gente cerca di fuggire a Nightingale per sfuggire al disastro.

È qui che il gioco si apre per i giocatori, che non riescono a raggiungere Nightingale. Gettati in un regno oscuro e tetro, un misterioso Fae basato su Puck di Sogno di una notte di mezza estate li aiuta a diventare un Realmwalker in grado di attivare portali e viaggiare tra i regni. Nightingale ha sicuramente una storia intrigante. Se il legame di Lego Fortnite con i giocattoli e la discutibile connessione di Palworld con i Pokémon li hanno resi interessanti per i bambini, le connessioni letterarie e storiche di Nightingale probabilmente si rivolgeranno agli adulti più colti. La narrazione ha già delle strane sfumature colonialiste, ma si spera che Inflexion le affronti nel corso della narrazione.

Dopo circa un’ora di tutorial, i giocatori vengono lasciati liberi di affrontare questa esperienza di crafting di sopravvivenza. Il gioco presenta tutte le basi che ci si aspetta da questo genere; ho dovuto raccogliere risorse come rocce, fibre vegetali e legno per costruire ripari e strumenti di base, dando il via a un ciclo di gioco che mi avrebbe visto costruire strumenti e armi migliori nel corso del tempo. Ci sono molti sistemi di sopravvivenza in gioco: i giocatori devono mangiare, dormire, curare le ferite e tenere conto dei debuff dovuti alla pioggia o al caldo mentre si avventurano nel deserto. Ho trovato i sistemi di sopravvivenza di Nightingalepiacevoli, ma l’aspetto più singolare era la storia, finché non mi sono unito a uno sviluppatore per una sessione cooperativa e ho avuto un assaggio della costruzione, dell’equipaggiamento e dell’esplorazione del gioco successivo.

Players build an estate in Nightingale.

Ci sono molti strumenti dai molteplici usi che i giocatori potranno creare. Ad esempio, Nightingale ha uno dei fucili a pompa più soddisfacenti che abbia mai usato al di fuori di uno sparatutto in prima persona tradizionale. Un ombrello che si può creare permette di planare, mentre i grimaldelli per arrampicarsi permettono ai giocatori di scalare le pareti, rendendo l’esplorazione più divertente. Gli sviluppatori hanno costruito alcuni edifici decorati in vari stili, quindi i giocatori che amano costruire nei giochi di sopravvivenza avranno molto da fare. Alcuni combattimenti di fine livello contro mostri giganti conferiscono a certe avventure del regno un tocco simile a quello di Monster Hunter: la mia squadra ha preparato l’equipaggiamento, ha rintracciato la creatura e ha cercato di non morire mentre la abbatteva.

L’aspetto più evidente in questa fase finale del gioco è la caratteristica più innovativa di Nighitngale: il sistema delle carte regno. Invece di avere un unico mondo enorme pieno di vari biomi come la maggior parte dei giochi di sopravvivenza, Nightingale divide i suoi mondi in parti più piccole che i giocatori creano con le carte. Quando attivano un dispositivo per creare un nuovo portale, i giocatori scelgono una carta Bioma per determinare quale area può essere – foresta, deserto e palude sono disponibili al lancio in accesso anticipato – e una carta Maggiore che introduce un aspetto o un tema caratteristico di quel regno.

Concept art for Realm Cards in Nightingale.

In combinazione con la generazione procedurale di Nightingale, questo sistema è destinato a rendere l’esplorazione dei regni Fae un’esperienza distinta per ogni giocatore. Completando obiettivi specifici e liberando torri sulla mappa del gioco, i giocatori possono trovare altre carte, tra cui un terzo tipo che personalizzerà ulteriormente un regno. Queste carte minori modificano alcuni aspetti del mondo di gioco. Durante la mia partita, ho visto uno sviluppatore usare la carta minore Luna di Sangue per rendere i nemici più duri (e dare al regno uno splendido skybox) e la carta minore Sottilemente Velato per diminuire la gravità e far fare salti molto più alti.

L’idea è che i giocatori abbiano una serie interconnessa di reami tra cui viaggiare e che costruiscono da soli prima di passare al multiplayer e collegare i loro reami con i loro amici. Creare, spostarsi e modificare i reami è molto più coinvolgente che camminare da un bioma all’altro. Questo, insieme al mondo unico delle lampade a gas, sono gli elementi che permetteranno a Nightingale di attirare l’attenzione quando verrà lanciato nel bel mezzo del rinascimento del survival crafting.

Nightingale verrà lanciato in accesso anticipato su PC il 20 febbraio. Flynn prevede che il periodo di accesso anticipato per il primo gioco di Inflexion durerà circa un anno e ha dichiarato che il team sta prendendo in considerazione la possibilità di realizzare dei porting per console.

Leggi di più su www.digitaltrends.com

Potrebbero interessarti