Cerca
Close this search box.

Lo sviluppatore di Outriders, People Can Fly, avrebbe licenziato “oltre 30” dipendenti

Tempo di lettura: 2 minuti
       

People Can Fly, lo sviluppatore dietro a titoli del calibro di Outriders e Bulletstorm, avrebbe licenziato “oltre 30 persone” che stavano lavorando a un gioco non ancora annunciato – nome in codice Project Gemini – che sarà pubblicato da Square Enix.

Come riportato da Kotaku, il direttore dello sviluppo di People Can Fly, Adam Alker, ha annunciato i licenziamenti in un’e-mail inviata a tutto il personale che lavorava al progetto, spiegando che i tagli sono stati effettuati a causa delle limitazioni di budget e della sua portata ridotta. Altre 20 persone lasceranno Project Gemini, ma verranno spostate su altri titoli dell’azienda.

“Siamo consapevoli che questa decisione ha un impatto su ognuno di voi”, ha scritto Alker nell’e-mail, “e vogliamo esprimere la nostra gratitudine per il vostro duro lavoro, la vostra dedizione e il vostro contributo fino ad ora”.

Rivolgendosi a “coloro che stanno lasciando lo studio a causa di questi cambiamenti”, Alker ha aggiunto: “Esprimiamo il nostro sincero apprezzamento per le capacità e le competenze che avete apportato al team [e] terremo le dita incrociate per i vostri prossimi passi nello sviluppo del gioco e vi offriremo tutto il nostro supporto”.

Lo scorso gennaio è stato rivelato che Project Gemini era in lavorazione presso People Can Fly (insieme a quattro titoli “AAA” e due giochi VR), con un’uscita prevista per il 2026. Tuttavia, in un aggiornamento su Project Gemini condiviso a novembre, lo studio è entrato in “discussioni strategiche” con Square Enix ed è “altamente probabile” che lo sviluppo “non sarà portato avanti… alle attuali condizioni commerciali”. Questa notizia seguiva l’annuncio di settembre che Take-Two Interactive si era ritirata dalla partnership per la pubblicazione di Project Dagger di People Can Fly dopo due anni di sviluppo, ma che il lavoro sarebbe continuato.

Lo studio sta lavorando anche a Project Maverick, finanziato da Microsoft e basato su una delle IP di quest’ultima. Non si sa molto di questo titolo, a parte il budget di 30-50 milioni di dollari, ma si dice che Microsoft si stia preparando per un grande revival di Gears of War.

People Can Fly non ha ancora confermato la notizia odierna dei licenziamenti presso lo studio, ma si tratterebbe dell’ultimo di un mese già devastante per l’industria dei videogiochi. Secondo il conteggio di Kotaku, nel 2024 sono già stati annunciati più di 3.900 tagli di posti di lavoro in aziende come Riot Games, Unity, Lost Boys Interactive, Thunderful, Twitch e Behaviour Interactive. Questo a fronte di circa 9.500 licenziamenti nel settore nel 2023.

Leggi di più su www.eurogamer.net

Potrebbero interessarti