Cerca
Close this search box.
Cerca
Close this search box.

Lo scrittore di Baldur’s Gate 3 dice che è importante mettere un po’ di te stesso nei tuoi personaggi, ” non mi sento mai così presente come quando Astarion fa l’idiota”

Tempo di lettura: 2 minuti

Uno scrittore di Baldur’s Gate 3 ha dichiarato che è importante mettere un po’ di se stessi nei personaggi che si stanno scrivendo e che ci si immedesima maggiormente in Astarion quando “fa il gigantesco idiota”

Stephen Rooney, scrittore senior di Larian Studios, si è messo su Twitter questa settimana per condividere un’idea su cosa significhi scrivere per il vampiro preferito da tutti. I consigli di Rooney sono stati pubblicati insieme a un tweet di un fan di Baldur’s Gate 3 che riporta la didascalia: “Astarion Ancunín, 2 secondi dopo aver fatto un grosso disappunto per la liberazione del folletto” e uno screenshot del personaggio che dice: “Un folletto! Un onesto folletto”

“È importante mettere un po’ di te stesso nei personaggi che scrivi”, ha risposto Rooney, “e non mi sento mai così presente come quando Astarion fa il gigantesco idiota” Lo scrittore di Baldur’s Gate 3 probabilmente non è l’unico a potersi immedesimare in Astarion.

Dopo aver rubato il martello orfico per liberare Orfeo. pic.twitter.com/PJD9FvTUHc10gennaio2024

Per quanto possa valere, i fan di Astarion sembrano apprezzarlo in questo modo. Nelle risposte al tweet di Rooney, diversi giocatori di Baldur’s Gate 3 hanno risposto condividendo il loro amore per il personaggio. “Il suo cervello ha alcuni punti deboli e lo adoro per questo”, ha risposto un utente. “Non è un tipo da dettagli”, ha detto un altro. “Grazie per averlo scritto come un manager che non sa cosa succede nel suo dipartimento”, aggiunge un altro.

Altri hanno condiviso il loro momento preferito in cui Astarion è un “gigantesco idiota”, come l’utente di Twitter qui sopra che ha condiviso uno screenshot tratto dal gioco dopo che il compagno ha aiutato a rubare il martello orfico. “A dire il vero, non mi è molto chiaro cosa dobbiamo fare, ma presumo che dovremo spaccare qualcosa”, dice Astarion nella scena. È bello sapere che anche un vampiro virtuale di 239 anni ha qualche elemento umano, grazie alla tecnica di scrittura di Rooney.

Nel caso ti fosse sfuggito, due delle persone responsabili di dare vita ad Astarion, Rooney e il doppiatore del personaggio Neil Newbon, si sono incontrati qualche mese fa ed è stato incredibilmente piacevole.
Leggi di più su www.gamesradar.com

Potrebbero interessarti