Cerca
Close this search box.

In realtà, Balatro non è davvero basato sul poker, dice il dev

Tempo di lettura: 2 minuti

Balatro è il nuovissimo gioco di poker roguelike indie che è spuntato fuori dal nulla e sta facendo faville. Ma facciamo un piccolo passo indietro. Il gioco viene presentato come un roguelike di poker, ma secondo lo sviluppatore LocalThunk non è proprio così.

In un’intervista con PC Gamer, LocalThunk ha detto che era divertente, perché lui non gioca affatto a poker. Invece, Balatro si è ispirato pesantemente al roguelike Luck Be a Landlord e al gioco di carte cantonese Big Two. Quest’ultimo è un gioco in cui si cerca di ottenere il maggior numero di punti possibili creando una buona combinazione di carte dalla propria mano, mentre il primo è un roguelike che non ha un nemico specifico, e questa è stata una parte importante del fascino di LocalThunk.

Unisci queste due cose e otterrai Balatro.

LocalThunk continua dicendo che utilizza molta terminologia del poker all’interno del gioco stesso e che questi termini servono a rendere il gioco più coeso. Oltre a questo, le meccaniche del poker servono anche come punto di ingresso familiare e più amichevole per i giocatori. A parte questo, però, LocalThunk ha ribadito che il gioco si limita a questo e che il poker non gli interessa più di tanto. “Sapevo che il poker sarebbe stato un ottimo collegamento tematico che molte persone avrebbero potuto usare come punto di partenza per capire alcune delle meccaniche di questo gioco. Potevo usare la terminologia del poker, potevo usare alcuni elementi visivi come i bui, gli ante, le fiches e cose del genere, per dare un senso di coesione all’intero gioco”, dice LocalThunk. “Ma non gioco a poker. Non mi interessa molto il poker.

Come persona cresciuta in un ambiente in cui sono stato esposto per la prima volta al Big Two, o dai di come viene chiamato colloquialmente, piuttosto che al poker, non sorprende che Balatro mi sia sembrato immediatamente familiare. In un certo senso, è anche un buon modo per insegnare quali sono le mani di poker che fanno punteggio, ed è facile trasferire queste conoscenze al gioco classico quando si passa al Big Two.

Oltre alle meccaniche di punteggio del poker e di Big Two, Balatro introduce anche dei modificatori sotto forma di carte jolly, che contribuiscono davvero ad unire l’intera esperienza roguelike. All’inizio le cose iniziano in modo semplice, ma man mano che i requisiti di punteggio aumentano, sarai costretto ad affidarti ai Jolly per creare nuovi moltiplicatori e percorsi che ti aiuteranno a raggiungere quei numeri astronomici.

Balatro è ora disponibile su PC e dispositivi mobile.

Leggi di più su www.escapistmagazine.com

Potrebbero interessarti