Cerca
Close this search box.
Cerca
Close this search box.

Il responsabile di Path of Exile 2 non lo farà uscire “se non penso che sia già buono”

Tempo di lettura: 4 minuti

La beta di Path of Exile 2 è stata rinviata. Oltre a dare un’occhiata al prossimo ARPG, lo sviluppatore Grinding Gear Games ci ha rivelato che dovremo aspettare ancora un po’ per poter toccare con mano il gioco. PCGamesN ha parlato con i direttori del gioco Jonathan Rogers e Mark ‘Neon’ Roberts del motivo di questa decisione e di cosa significhi per il tanto atteso sequel, visto il recente successo di Last Epoch e la grande revisione di Diablo 4 Season 4 da parte di Blizzard in vista del lancio del DLC Vessel of Hatred.

In precedenza, la data di uscita di Path of Exile 2 per la prima closed beta del gioco era stata fissata per venerdì 7 giugno. “Sebbene ritenga che saremmo stati in grado di preparare i contenuti del gioco in tempo per quella data”, afferma Rogers, “abbiamo sottovalutato il tempo necessario per portare il gameplay a uno standard che ci soddisfa” Per questo motivo, ci vorrà ancora un po’ di tempo prima di poter iniziare a giocare al seguito di uno dei migliori giochi RPG su PC: non è stata fornita una data precisa, ma Rogers suggerisce che sarà “verso la fine” del 2024.

Dato che si tratta di un beta test, chiedo alla coppia cosa li ha spinti a cambiare i loro piani per il lancio di Path of Exile 2, viste le aspettative più basse che si hanno per una beta. Rogers è molto chiaro sulla sua posizione: “Personalmente credo che se non ritengo che il gioco sia ancora buono, non vedo l’utilità di ricevere un feedback. Perché altrimenti le persone diranno solo un mucchio di cose che già sapevamo”

Rogers spiega che alcune parti del primo e del secondo atto sono state realizzate “cinque o sei anni fa” e, di conseguenza, la quantità di lavoro necessaria per portarle al livello di finitura desiderato dal team, in particolare per le battaglie con i boss, è stata “molto più grande di quanto ci aspettassimo” È anche consapevole di dover dare un buon impatto iniziale: “La prima impressione dura nel tempo e voglio che le persone, quando giocano alla beta, pensino: ‘Wow, questo gioco è fantastico’, cosa che credo non sarebbe successa se avessimo lanciato il gioco nei tempi precedentemente previsti”

“Quello che succede con molti giochi, e non mi piace affatto”, aggiunge Roberts, “è che spesso l’accesso anticipato o la beta sono chiaramente il primo atto, la prima parte o qualcosa del genere. E questo ovviamente viene lucidato molto. Poi, al momento dell’uscita del gioco, ti accorgi di aver finito quella parte e di essere arrivato alla parte successiva che cade completamente a pezzi: a quel punto non lo stai usando davvero per fare dei veri test”

Un lancio più tardivo significherà probabilmente che la beta arriverà più vicina alla data di uscita del DLC di Diablo 4 per la prima espansione di Blizzard, Vessel of Hatred. Questo preoccupa Rogers? “Non credo che la maggior parte delle persone ci paragonerà negativamente a Diablo 4”, dice, “credo che per la maggior parte dovremmo essere a posto” Tuttavia, riconosce che il recente successo del lancio di Last Epoch 1.0 è un aspetto che il team sta prendendo in considerazione.

Path of Exile 2 - The Ranger aims a bow upwards to fire a shot high into the air.

“Sono molto più preoccupato per giochi come Last Epoch, in cui si capisce meglio, credo, cosa sia un RPG d’azione”, ha detto Rogers a PCGamesN durante un recente evento in cui abbiamo potuto toccare con mano l’anteprima di Path of Exile 2. “Quando Path of Exile è uscito, Diablo 3 era il concorrente contro cui ci stavamo confrontando. “Quando [Path of Exile] è uscito per la prima volta, Diablo 3 era il concorrente contro cui ci stavamo confrontando e c’era la sensazione che [GGG] fosse in grado di capire Diablo 2 e che Blizzard non avesse capito [perché Diablo 2 funzionava]”

“La preoccupazione – a cui penso molto perché, anche se non credo che sia vero, è qualcosa a cui devo pensare sempre – è: ‘Last Epoch è il gioco che ha capito PoE meglio di quanto noi abbiamo capito PoE? Non credo che sia vero”, continua, “tuttavia penso che sia qualcosa che devo osservare con molta attenzione perché ci sono elementi che stanno facendo in risposta a PoE come noi abbiamo fatto in risposta a Diablo 2, e quindi dobbiamo preoccuparci di queste lezioni di design”

“Loro [Eleventh Hour Games, sviluppatore di Last Epoch] hanno ovviamente la caratteristica di essere un gioco molto nuovo. Quando guardo a ciò che non fanno bene, sono le cose che possono cambiare, mentre quando guardo alla stessa cosa per D4, non la penso allo stesso modo; mi sembra che non capiscano i giochi di ruolo d’azione come li capiamo noi, mentre Last Epoch sì” Rogers conclude: “Allo stesso tempo, non voglio essere arrogante; per questo motivo devo prestare attenzione e prendere sul serio la cosa, guardare a ciò che stiamo facendo e preoccuparmene”

Path of Exile 2 Ranger - the character draws back a bow and unleashes a flaming arrow towards an enemy in a cloud of toxic green gas.

Roberts è altrettanto ottimista. “Potrei essere un po’ di parte, ma sono relativamente fiducioso che, per quanto Path of Exile 1 sia attualmente paragonato a tutti questi altri concorrenti e continui a trionfare se affiancato a loro, quando metto Path of Exile 2 accanto a Path of Exile 1, non è nemmeno alla pari. Quindi, se PoE1 è attualmente il re in carica, PoE2 dominerà completamente”

Mentre i test della closed alpha si svolgeranno a giugno, la beta di Path of Exile 2 avrà luogo “verso la fine del 2024” Rogers dice che il team non ha ancora una data precisa. Nel frattempo, però, il team ha appena presentato la lega Path of Exile Necropolis, anch’essa ricca di nuove funzionalità e aggiornamenti, quindi non c’è mai stato un momento migliore per provare il primo gioco.

 

Leggi di più su www.pcgamesn.com

Potrebbero interessarti