Cerca
Close this search box.
Cerca
Close this search box.

I Game Awards 2023 alternativi di VG247

Tempo di lettura: 11 minuti

Le luci si sono accese e il tappeto rosso è stato srotolato. Abbiamo indossato tutti i nostri migliori jeans, magliette con logo e blazer (le nostre mamme dicono che siamo bellissimi): è il momento dei The Game Awards. Non quelli, però. Intendiamo i VG247 Alternate Game Awards.

Certo, votiamo per i veri premi che illumineranno la città degli angeli più tardi. Ma, a differenza del resto della giuria, possiamo garantire che le nostre scelte sono quelle corrette, quindi siamo qui per mettere le cose in chiaro.

Abbiamo descritto l’anno scorso come un anno strano per i giochi, ma quest’anno è stato probabilmente ancora più bizzarro. Si è trattato di un paradosso grossolano e scoraggiante: un anno incredibile per i videogiochi, in quanto è stato l’anno più ricco di grandi giochi da almeno un decennio a questa parte, ma è stato anche funestato da licenziamenti a bizzeffe e da altri disastri che hanno reso l’industria un posto peggiore in cui stare.

Facendo un passo indietro per dare un’occhiata all’anno, ecco i nostri Game Awards 2023. Quando hai finito qui, perché non fare un viaggio nel TARDIS o in un’altra macchina del tempo a tua scelta per dare un’occhiata ai vincitori del 2022?

Il premio “Penso che scoprirai che avevo ragione, in realtà” – Cyberpunk 2077

Promo image for VG247 Alt Awards 2023 featuring Cyberpunk 2077

Non fraintendetemi: Cyberpunk 2077 è sempre stato piuttosto buono. Se lo giocavi su PC. E solo su un PC che si illumina e costa quanto un’auto compatta, non su un vecchio catorcio qualsiasi.

Questa è stata la trappola in cui siamo caduti al momento dell’uscita: ci è stata data solo la versione per PC, quindi l’abbiamo giocata, amata e recensita. Le richieste a CD Projekt di vedere la versione per console non sono state accolte. Al momento dell’uscita, abbiamo scoperto il motivo: la versione per console era stata rovinata e il resto è storia: uno degli studi più promettenti del settore videoludico è stato costretto a mangiare una betoniera piena di umiltà.

Tuttavia, dopo anni di aggiornamenti, culminati in una delle più grandi espansioni di tutti i tempi, Phantom Liberty, la rivalutazione di Cyberpunk 2077 è finalmente completa. È passato da totalmente ingiocabile a totalmente imperdibile. Siamo disposti a perdonare e a dimenticare, sicuri che in fondo avevamo ragione (e siamo sempre stati assolutamente sicuri al 100% di non aver fatto un errore rovinoso e reale).

La migliore e peggiore strategia aziendale – Embracer Group

embracer altTGAs

È stato un anno fantastico per i videogiochi, il software che carichi sul tuo gadget tecnologico preferito per distrarti dall’inevitabilità della morte, ma un anno terribile per l’industria dei videogiochi e per le persone che lavorano duramente per realizzare queste meravigliose distrazioni. In un anno in cui le aziende trattano regolarmente i loro dipendenti e i loro marchi in modo terribile, è difficile scegliere il vero vincitore dell’ambito TOTY (turd of the year), ma quest’anno probabilmente si tratta di Embracer Group.

La strategia aziendale del marchio svedese sembrava essere piuttosto semplice: raccogliere una tonnellata di investimenti, spendere i soldi per, beh, tutto, e poi… ehm… beh, poi dover prendere a colpi di machete molti dei preziosi studi e marchi acquistati, perché si è fatto più di quanto si potesse masticare. In seguito al fallimento di un accordo di finanziamento, Embracer ha chiuso diversi studi, tra cui Volition, creatore di Saints Row, e ha licenziato un migliaio di persone.

Col senno di poi, non sembra la strategia migliore, vero? Quindi, si qualifica come la peggiore. Ma, attenzione, da qualche parte in tutto questo c’è qualcuno che viene pagato. E per quelle persone, probabilmente è la cosa migliore. Congratulazioni a queste persone – speriamo che tu possa dormire la notte.

Miglior gioco AAA a grande budget – Dave the Diver

Davve the Diver AltTGAs

I giochi indipendenti sono fantastici e ci piace vedere i progetti di passione delle persone che prendono vita e vengono apprezzati da molti. Il tempo, l’impegno e la dedizione profusi in questi titoli senza avere necessariamente la manodopera o il sostegno finanziario di cui godono i grandi sviluppatori sono semplicemente sbalorditivi nei momenti migliori.

Anche Dave the Diver è fantastico: ti permette di gestire il ristorante di sushi dei tuoi sogni con un’abbondanza di pesce che andrai a pescare personalmente. È elegante, ha una colonna sonora deliziosa e il suo gameplay è divertente e coinvolgente.

Ma sai cosa non è un gioco indipendente, nonostante ciò che i nominati ai The Game Awards per il “Miglior gioco indipendente” possano farti credere? Dave the Diver.

Dave the Diver è stato sviluppato da uno studio chiamato MintRocket, che sembra essere un piccolo team. Ma si dà il caso che questo team, apparentemente piccolo, sia anche di proprietà di NEXON, un editore di giochi sudcoreano a cui non mancano né le entrate né i guadagni. Con questo tipo di supporto, è facile capire perché la candidatura di Dave the Diver a “Miglior gioco indipendente” non sia del tutto appropriata… ma si tratta comunque di un gioco fantastico. Addirittura uno dei nostri giochi preferiti dell’anno.

Ecco perché Dave the Diver è il nostro miglior gioco AAA a grande budget del 2023. Congratulazioni, ragazzi!

Miglior gioco di montagne russe che mette a dura prova lo stomaco – Final Fantasy 16

FF16 alt TGA 2

Final Fantasy 16 è una montagna russa. Nel bene e nel male. Ti stupisce con la sua incredibile spettacolarità e quando ti trovi in una delle grandi battaglie cinematografiche con i mostri evocatori – chiamati Eikon questa volta – è quasi come se venissi scosso dalla forza g delle battaglie epocali. Ma quando definiamo FF16 una montagna russa, non stiamo parlando di questo.

FF16 è un gioco che offre alti e bassi impressionanti. Il tuo cuore scoppia per il cast vocale più carismatico della storia di FF, ma poi la trama inciampa e annaspa nelle ultime fasi. Gli occhi ti si spalancano davanti allo spettacolo delle battaglie di Eikon, ma poi seguono tre ore di fetch quest in stile MMO della peggior specie, spesso con vicoli ciechi che non portano da nessuna parte (sto guardando te, aeronave di Mid). Persino il combattimento, che colpisce per essere il più ricco di azione di FF fino ad oggi, delude lentamente quando ci si rende conto che la parte RPG di questo Action RPG è estremamente malnutrita, nella migliore delle ipotesi.

Mentre FF13 e FF15 sono stati in genere esperienze di livello medio, equilibrate tra il buono e l’ottimo, FF16 si eleva fino a diventare il migliore della sua categoria, per poi sprofondare in un mare di schifezze. Questi enormi alti e bassi danno la sensazione di essere sulle montagne russe. Potresti pensare: “Fermate la corsa, voglio scendere, mi sento male” Eppure, come tutte le migliori montagne russe, il gioco è bello. Potrebbe solo farti venire un po’ di mal di pancia durante il percorso.

Miglior sponsorizzazione – Chipotle a Evo 2023

Chipotle alt TGAs

La sponsorizzazione di videogiochi è ovviamente un grande business, ma chi ha ottenuto il miglior risultato quest’anno? Il marchio di fast food Chipotle, che in un perfetto atto di sinergia con il marchio ha sponsorizzato il torneo di giochi di combattimento Evo 2023.

Gli spettatori, sia a casa che di persona, hanno visto le pubblicità dei prodotti Chipotle, ma ciò che ha reso tutto davvero utile è stata la folla, che per ben dieci ore nel giorno delle finali ha ruggito con un’eccitazione al limite del primordiale ogni volta che è stato trasmesso lo spot di Chipotle. La folla era così rumorosa che la si sentiva sempre riecheggiare in streaming, anche quando i microfoni di reazione della folla erano abbassati. Questo sì che è evangelizzazione del marchio!

Il premio Tom Orry per la notizia più noiosa che si è trascinata per sempre – Xbox e Activision Blizzard

Tom Orry Award

Se hai ascoltato il favoloso podcast Best Games Ever di VG247, saprai bene che ad alcuni di noi piace dannatamente andare avanti. Alex adora le tangenti sulla storia dei videogiochi e Tom adora raccontare storie completamente slegate tra loro, come quella di un uomo con un cane che mangiava solo spam, o qualcosa del genere. È roba avvincente; per favore, dateci 5 stelle sul vostro servizio di podcast preferito.

Altrettanto noiosa e interminabile è stata l’acquisizione da record di Activision Blizzard da parte di Microsoft. Quella che è stata senza dubbio una delle storie di gioco più emozionanti e interessanti dell’anno ha cominciato a perdere rapidamente la sua lucentezza, tuttavia, man mano che si andava avanti. Discussioni davvero entusiasmanti sul consolidamento, la monopolizzazione e l’equità hanno fraternizzato con le sciocchezze della console war fino a quando il tutto è diventato, beh, estenuante.

La vicenda si è fatta un po’ più succulenta quando i nomi più importanti sono stati chiamati a deporre sui motivi per cui l’accordo è stato brillante o disastroso, e ancora più succosa quando qualche idiota ha caricato il file sbagliato e ha reso pubblici anni di pianificazione aziendale top secret, ma siamo onesti: quando è finita, eravamo tutti maledettamente stufi di sentirne parlare e pronti a passare a qualcosa, qualsiasi altra cosa. Il che ricorda molto il momento in cui Tom si mette in moto. Di nuovo: cinque stelle, per favore.

Il premio Jim Trinca per essere arrivato finalmente, ma molto in ritardo – Cosa è uscito alla fine? Dead Island 2?

Jim award

Jim non è mai puntuale: è un dato di fatto. “5 secondi” è essenzialmente un codice per dire “Sarò pronto tra circa 10 minuti, ma forse ne aggiungerò altri 10 per sicurezza” Sai cos’altro è arrivato in ritardo nel 2023? Dead Island 2. Si tratta di un gioco rimandato così tante volte che per un certo periodo tutti hanno pensato che avesse cessato di vivere, per poi risorgere inaspettatamente nel futuro come un pasticcio improvvisato. Non ha raggiunto i livelli di assurdità di Duke Nukem Forever, ma quando è stata annunciata la data di uscita dell’aprile 2023, quasi nove anni dopo l’annuncio iniziale del gioco, abbiamo tutti esultato per lo shock, come se Jim ci avesse inviato un link di una chat room non rispettando l’orario in cui aveva detto che l’avrebbe fatto.

Non è stata la data di uscita a farci girare la testa. Dead Island 2, a differenza di Duke Nukem Forever, è davvero bello. Davvero bello. Ha un aspetto fantastico, sfrutta al meglio l’ambientazione e la trama zombie ed è una divertente avventura d’azione. Ecco la prova che ritardare le cose è un bene. Aspetta, l’ha scritto Jim?

Premio Kendall Roy per la babygirl più improbabile del gioco – Astarion

KR alt TRGs

Per una definizione completa di cosa significhi “babygirl” nel linguaggio corrente dei social media, puoi leggere questo articolo di Polygon di Gita Jackson, molto attento e ricco di informazioni, che delinea il fenomeno e la sua ascesa alla ribalta negli ultimi due anni. Oppure puoi semplicemente dare un’occhiata a questo meme di Tumblr, spesso postato, che fa il suo dovere in una sola frase: “Le persone lgbtq dicono “guardate la mia babygirl!!!” e la babygirl è un uomo di mezza età che ha vissuto gli orrori della vita” [sic]

Sebbene l’archetipo della babygirl del 2023 sia Kendall Roy, co-protagonista della serie televisiva Succession che quest’anno ha trasmesso la sua quarta e ultima stagione, in realtà è stato un anno enorme per la cultura delle babygirl in generale in tutte le forme di media. Nel mondo del gioco c’è stato l’imbarazzo della scelta per la migliore babygirl improbabile dell’anno, e lo dico letteralmente. Il protagonista di Final Fantasy 16, Clive Rosfield, viene classificato come “babygirl” così spesso da far pensare che si tratti di un appellativo formale, così come il compagno vampirico Astarion di Baldur’s Gate 3, estremamente scopabile, e il dolce Leon S. Kennedy di Resident Evil 4, famoso per il suo remake. Per completare le nomination, non possiamo non citare Okita Soji di Like a Dragon: Ishin!, per il semplice fatto che è la deincarnazione di Goro Majima, forse l’uomo più anziano dei videogiochi.

Bravissimi tutti, ragazzi, per averci convinto a livello emotivo che siete delle macchine assassine incallite che tuttavia meritano una grande coccola e la completa immunità dalle accuse. È stato difficile scegliere un vincitore tra questa eccezionale rosa di candidati, ma in pieno stile VG247 il sistema è “chi lo scrive, lo sceglie”… E Astarion sia!

Miglior gioco che ci piace solo per la sua tecnologia – ExoprimalVG247 Alt Awards 2023 Tech Award promo image

Exoprimal è uno di quei giochi di cui è facile dimenticare l’uscita quest’anno, nonostante sia uscito solo a luglio. Si tratta di una sorta di sparatutto in terza persona multigiocatore che vede i giocatori affrontare sciami di dinosauri e che per qualche motivo, nonostante sia di Capcom, non è uno spin-off di Dino Crisis. Risolvi questo problema.

In ogni caso, Exoprimal non è niente di particolarmente interessante. È un gioco divertente online, soprattutto se lo ricevi come parte dell’abbonamento al Game Pass. Ma la tecnologia dei nemici sciamanti, in cui migliaia di raptor o altro riempiono lo schermo e si precipitano verso di te, è piuttosto interessante. Exoprimal gira su RE Engine, come tutti i giochi Capcom attuali. Uno vede orde giganti di nemici in un motore Capcom e pensa… Dead Rising? Chiamiamo Exoprimal un test tecnologico del RE Engine di Dead Rising. In questo contesto, è il gioco dell’anno.

I fan più fastidiosi – Xbox

Xbox fans

Sai chi odiamo? I fan di Xbox. Non li sopportiamo proprio, con la loro mentalità da “Game Pass è così buono, Phil Spencer comprerà tutti gli studi di videogiochi e indosserà magliette fighissime, la nostra console è la migliore”. Insomma… fattene una ragione, fan di Xbox. Forse, e solo forse, se diventerete meno fastidiosi, ci piacerete come i fan di PlayStation e Nintendo. Xbots, amirite?

I peggiori fan – PlayStation

PS fans

Sai chi odiamo? I fan di PlayStation. Non li sopportiamo proprio, con la loro mentalità da “PlayStation Plus è così buono, abbiamo tutte le migliori esclusive AAA di prestigio che non sono noiose, la nostra console è la migliore”. Insomma… fattene una ragione, fan della PlayStation. Forse, e solo forse, se diventerete meno fastidiosi, ci piacerete come i fan di Xbox e Nintendo. Pony di Sony, amirite?

I fan più devoti: gli anziani che amano Nintendo

Alt Awards 2023 promo image showing Mario Wonder on a Nintendo Switch

Sai chi odiamo e riteniamo pio e devoto? I fan di Nintendo. Non li sopportiamo, con la loro mentalità da “Nintendo Switch Online Expansion Pack è il servizio in abbonamento più eclettico e amorevole, Nintendo crea giochi con lacrime di unicorno congelato (pianto di felicità), la nostra console è la migliore”. Insomma… fattene una ragione, fan di Nintendo. Forse, e solo forse, se passerete meno tempo a venerare una foto di Miyamoto, ci piacerete come ci piacciono i fan di Xbox e PlayStation. Hai bevuto molto la Kool-Aid del culto di Nintendo, vero?

Fan di cui non ci siamo presi la briga di scrivere (o di creare un’immagine) – Fan del PC


blank screen shortest

Questi premi non sono sponsorizzati, ma se lo fossero stati avremmo avuto una sezione come questa: SCARPE

SHOES text over a photo of some shoes

I piedi? Che strano concetto. Strani grumi ossei alla fine delle gambe. Sai cosa non sopportiamo? Dover guardare i tuoi piedi mentre giochi. È terribile. Un attimo prima stai cercando di fare il noscopio a 360, l’attimo dopo il tuo alluce sta facendo crollare il tuo TTK e ti stai perdendo le Killstreak. I nostri amici di Shoes hanno trovato quello che fa per te, per non farti mai più preoccupare di essere alla fine del tabellone: Le scarpe! Le scarpe sono bellissime, tengono i piedi al caldo ed evitano che tu possa accidentalmente vedere i tuoi piedi nella foga della battaglia. Scopri le scarpe presso tutti i migliori rivenditori.

Non siamo affiliati a Shoes e non sosteniamo che le scarpe migliorino le tue prestazioni nei videogiochi. Tuttavia, possono farti sembrare fig*.

Leggi di più su www.vg247.com

Potrebbero interessarti