Cerca
Close this search box.

Final Fantasy 14 Dawntrail riporterà i contenuti MMO che mancano a tutti da Endwalker

Tempo di lettura: 3 minuti

Desiderosa di evitare alcuni degli errori commessi da Final Fantasy 14 dopo l’uscita di Endwalker, Square Enix si sta assicurando che Dawntrail abbia i contenuti open-world flessibili che mancano ai fan.

Durante l’ultimo Fan Fest tenutosi a Tokyo, il direttore e produttore Naoki ‘Yoshi-P’ Yoshida ha rivelato che Dawntrail riceverà una nuova Field Operation simile a The Bozjan Southern Front di Shadowbringers o a The Forbidden Land di Stormblood, Eureka.

Come riporta Nova Crystallis, il team ha ricevuto molti feedback sul fatto che Endwalker non ne avesse una, quindi si sta cercando di rimediare nella prossima espansione. Dovrai aspettare per avere maggiori informazioni, ma Yoshi-P dice che la nuova Operazione sul Campo richiede molti giocatori per essere risolta, il che probabilmente sarà musica per le orecchie di molti.

Le Operazioni sul campo sono alcuni dei contenuti più aperti di Final Fantasy 14 e permettono ai giocatori singoli e ai gruppi di riunirsi in un’unica istanza per affrontare sfide pubbliche su larga scala. I compiti da svolgere variano a seconda dell’Operazione sul campo, ma puoi andare e venire a tuo piacimento senza mettere nessuno in una posizione di svantaggio.

Allora perché è importante? Un argomento di conversazione ricorrente nella comunità degli MMO dopo Endwalker è la mancanza di contenuti “midcore”. In parole povere, i fan occasionali possono essere accontentati collegandosi qua e là per recuperare la storia, esplorare qualche dungeon e assaggiare “contenuti lifestyle” come Island Sanctuary, che trasforma l’MMO in un farming sim. I fan più accaniti, con gruppi di raid fissi, avranno invece a disposizione sfide come Eureka Orthos, Criterion Savage e altre ancora da affrontare.

I contenuti midcore sono per i fan che si trovano nel mezzo. Coloro che vogliono passare più tempo con Final Fantasy 14 oltre a seguire la storia, ma che non hanno il tempo di affrontare regolarmente i raid brutali o un gruppo di amici con lo stesso interesse.

Contenuti come Bojza offrono a questi fan una soluzione: un campo aperto pieno di nemici e nemici più forti con un timer che sblocca cattivi ancora più cattivi quando vengono abbattuti. Con uno stile simile a quello delle FATE dell’MMO – incontri a mondo aperto a cui si può scegliere di partecipare o meno – questi incontri offrono la sfida di un’incursione, ma la morte non è un problema – un saluto al chocobo rosso.

Questo non vuol dire che Final Fantasy 14 non abbia dei sistemi che permettono ai giocatori solitari di raggrupparsi con altri per affrontare i difficili contenuti dei raid. È solo che il tempo aggiuntivo necessario per portare a termine questi contenuti può essere una seccatura e un cast di sconosciuti a rotazione raramente è all’altezza dell’affiatamento di un gruppo consistente di amici, né ti fa sentire come se dovessi fare un raid. Bojza può essere affrontato anche da solo o con un gruppo di amici, anche se l’ingresso in un piano bloccato da un conflitto costante (indipendentemente dal fatto che tu sia presente o meno) impedisce che giocare da soli sia contrario agli intenti del progetto.

Anche se non eri a Bojza per essere calpestato dal chocobo rosso, probabilmente eri lì per fare scorta di ciò che ti serviva per macinare le armi della Reliquia di Shadowbringers o altri materiali per ottenere qualcos’altro. Il grind comune aumentava ulteriormente il senso di unità del luogo e se ne sentiva la mancanza quando arrivava il momento di ottenere le armi Reliquia degli Endwalker.

Potente equipaggiamento endgame che serve come oggetto di caccia per coloro che non vogliono o non possono fare raid, di solito richiedono di impegnarsi in nuovi contenuti offerti all’interno di un’espansione. Mentre per Shadowbringers si trattava di Bozja, Endwalker richiedeva di completare una questline opzionale, per quanto esilarante, che si estendeva per tutti i 10 anni di storia dell’MMO. I fan non erano entusiasti di questo aspetto e nemmeno dei materiali standard necessari per avanzare nella missione Relic, materiali che avevano già in abbondanza.

L’espansione Dawntrail di Final Fantasy 14 presenta molte sfide. Lo slancio di una storia decennale che si conclude non è più presente e Blizzard sta alzando il tiro per evitare che altri “rifugiati di WoW” se ne vadano. Tuttavia, si spera che per i fan “midcore” non ci siano problemi da affrontare tra una storia e l’altra.

 

Leggi di più su www.gamesradar.com

Potrebbero interessarti