Cerca
Close this search box.

Eriksholm: The Stolen Dream, creato da un ex sviluppatore di Battlefield, è uno stealth isometrico che sembra fantastico

Tempo di lettura: 2 minuti

Se vi dicessi che dei veterani di giochi come Battlefield, Mirror’s Edge, Little Nightmares e altri stanno realizzando il gioco di debutto per un nuovo studio, che tipo di gioco vi verrebbe in mente? Qualcosa come uno sparatutto parkour che induce fobie potrebbe sembrare unire tutti e tre, ma il debutto di River End Games è tutt’altro. Il nuovo annunciato Eriksholm: The Stolen Dream è un gioco stealth isometrico guidato dalla narrativa, e sembra assolutamente magnificente.

Ambientato nella città titolare di Eriksholm, una città ispirata al nordicismo con un’estetica dei primi del ‘900, questo è un gioco single-player narrativo incentrato sulla furtività. Controllerete uno dei tre personaggi, muovendovi furtivamente tra le strade densamente popolate della città, evitando le guardie e scoprendo le loro storie – ogni personaggio è unito dal desiderio di rompere le catene dei loro oppressori.

Nel gioco di debutto di River End Games, veterani di serie come Unraveled, Little Nightmares, Mirror’s Edge e persino Battlefield stanno prestando la loro esperienza per questa avventura stealth. Composto da un team di soli 15 sviluppatori, Eriksholm è stato rivelato come parte della presentazione estiva del Future Game Show, e potete aspettarvi che venga rilasciato l’anno prossimo.

Guidato dal lead designer di Battlefield 2, Anders Hejdenberg, potete vedere il trailer di debutto qui sotto.

La storia che vediamo nel trailer è quella di uno dei tre protagonisti, Hanna, un’orfana in missione per trovare e salvare suo fratello Herman prima che una situazione fuori dal suo controllo la trasformi in un simbolo di cambiamento. Pur scambiando la prospettiva da terza persona con una isometrica, non posso fare a meno di paragonarlo ad A Plague Tale con Eriksholm. Un gioco stealth ricco di storia con una narrativa profondamente personale suona sicuramente simile, ma si scambia la Francia con il Nord Europa degli anni ‘900.

Ognuno dei tre personaggi di Eriksholm avrà anche le proprie abilità, strumenti e armi per aiutare a navigare nel mondo e risolvere enigmi, con la maggior parte delle sfide che presentano soluzioni multiple se esplorate abbastanza. Forse si potrà forzare una finestra, o quelle guardie rumorose e boriose faranno trapelare un’informazione chiave – finché si studiano i dintorni e si guarda alle proprie spalle, le soluzioni si presenteranno sempre.

In sintesi, sono incredibilmente entusiasta per Eriksholm. Ha già un mondo e una visuale splendidi, con un gameplay isometrico affiancato da alcune delle migliori cutscene del settore. Non vedo l’ora di vedere di più, specialmente degli altri due protagonisti che River End Games ha in progetto.

Eriksholm: The Stolen Dream arriverà su PC e console nel 2025, ma potete aggiungerlo alla vostra lista dei desideri su Steam già da ora.

Leggi di più su www.pcgamesn.com

Potrebbero interessarti