Cerca
Close this search box.
Citizen Sleeper Isn’t A Survival Game, But It’s A Game About Surviving

Citizen Sleeper non è un gioco di sopravvivenza, ma è un gioco “sulla” sopravvivenza

Tempo di lettura: 3 minuti
Citizen Sleeper Isn’t A Survival Game, But It’s A Game About Surviving

Nelle ultime due settimane si è parlato molto di giochi di sopravvivenza. Si potrebbe pensare che sia la settimana della sopravvivenza o qualcosa del genere. Ho cercato disperatamente di partecipare a queste conversazioni, su Rust o Valheim o persino sulle versioni pesantemente modificate di Skyrim. A dire il vero, l’unico gioco di sopravvivenza che ho seguito per più di qualche ora è Palworld, e le sue meccaniche di sopravvivenza sono a malapena presenti.

Stavo cercando di portare qualcosa sul tavolo, chiedendomi se potevo parlare delle mie difficoltà a trovare il ferro ne Il Signore degli Anelli: Ritorno a Moria o anche del fatto che non mi piace molto il genere. E poi mi è venuto in mente. Citizen Sleeper, uno dei miei giochi preferiti di sempre, è un gioco di sopravvivenza.

One of the potential playable characters in Citizen Sleeper

Dal punto di vista meccanico, ci sono solo sistemi di sopravvivenza molto semplici. Devi gestire la tua fame e il tuo corpo androide in decomposizione. La fame è facile: puoi coltivare funghi o andare alla bancarella di Emphis per mangiare i suoi deliziosi noodles. Io opto sempre per la seconda. Riparare il tuo corpo in disfacimento è più difficile, perché ti affidi a farmaci costosi spesso acquistati da venditori poco raccomandabili.

Per tenere sotto controllo entrambi i metri di altezza, utilizzi preziosi dadi azione che non puoi utilizzare per esplorare o per fornire ai tuoi amici un aiuto vitale in caso di necessità. Il tuo cuore affonda. Restano solo due turni per aiutare la flottiglia di rifugiati. Ma hai un disperato bisogno di mangiare qualcosa, altrimenti morirai anche tu. Ti rimangono solo due dadi azione a causa delle crepe che si stanno formando nel telaio del tuo robot e del liquido che fuoriesce dai tuoi polpastrelli. Aiuta gli altri o salva te stesso. È una scelta impossibile.

È qui che Citizen Sleeper mi ha catturato, nei suoi personaggi e nelle sue storie, nell’urgenza con cui gli abitanti di The Eye hanno bisogno di aiuto. Mettere dei tempi alle missioni può spesso sembrare un po’ cheap, un modo arbitrario per alzare la posta in gioco, ma Citizen Sleeper lo sostiene sempre con una narrazione avvincente.

Citizen Sleeper - Emphis with prose describing his work as a mushroom cook

Sia che si tratti di assicurare a una donna e a suo figlio i biglietti per un volo di andata, sia che si tratti di raccogliere informazioni sulle varie bande della stazione spaziale in modo da poter combattere il virus che minaccia di spazzare via la vita a bordo, si ha sempre la sensazione che ci siano tre o quattro cose che richiedono la tua attenzione immediata, con o senza timer.

Stai lottando per la sopravvivenza. Stai lottando per la tua sopravvivenza e per quella degli altri. Citizen Sleeper rispecchia il nostro mondo nel modo in cui ogni buona fantascienza dovrebbe fare: che si tratti di consegnare rifornimenti vitali ai rifugiati, di aiutare una famiglia a fuggire dalla povertà o di navigare nella politica corrotta ed egoista di questo mondo, hai sempre la sensazione che ci siano delle vite in gioco. Vuoi aiutare Mina a sopravvivere, perché rappresenta tutti i bambini bloccati su The Eye e quelli che vivono in povertà nella vita reale. Vuoi aiutare Riko perché credi che esista un modo migliore di vivere, un’alternativa comunitaria ai regimi oppressivi che controllano mondi sia fittizi che fin troppo reali.

Your character and Lem get screwed out of a life-changing space voyage at the shipyard in Citizen Sleeper.

Potresti non considerare Citizen Sleeper un gioco di sopravvivenza, ma è sicuramente un gioco sulla sopravvivenza. Ogni turno è una lotta per rimanere in vita. Ogni tiro di dado può cambiare il destino di qualcuno, in meglio o in peggio. Ogni personaggio è in disperato bisogno di aiuto, compreso te stesso. È impossibile scindere questa sensazione di disperazione dal sentimento della Gran Bretagna moderna. Citizen Sleeper colpisce così duramente perché conosciamo persone che lottano per sopravvivere nelle nostre città e comunità. Conosciamo persone che non riescono a stare al passo con le compagnie energetiche che gonfiano artificialmente il prezzo dell’elettricità o con i proprietari che aumentano l’affitto per capriccio.

Citizen Sleeper può essere leggero nelle meccaniche di sopravvivenza, ma di certo non si tira indietro quando si tratta di temi. Sopravvivere a Valheim può significare accendere un fuoco, ma sopravvivere in Citizen Sleeper significa salvare una vita. Con un po’ di fortuna, questo atto altruistico potrà essere ripagato quando ne avrai più bisogno.

Leggi di più su www.thegamer.com

Potrebbero interessarti