Xbox ha avuto una presenza debole in Giappone è questo si è rivelato un problema per Microsoft. Soprattutto durante gli anni di Xbox One, il marchio è stato più debole che mai nella regione. Il boss di Xbox Phil Spencer ha parlato più volte della volontà di avere una maggiore presenza in Giappone e in Asia, attraverso l’acquisizione di sviluppatori first party locali.

Con la recente acquisizione di Bethesda, Microsoft ha ora aggiunto Tango Gameworks al proprio portfolio, il che significa che finalmente la società ha uno studio first party giapponese e, secondo Spencer, questo è solo il primo passo per rafforzare la presenza di Xbox sul territorio.

Parlando durante la recente tavola rotonda Microsoft-Bethesda, Spencer ha espresso il suo entusiasmo all’idea di iniziare a lavorare con Tango Gameworks, aggiungendo che l’aggiunta dello sviluppatore alla famiglia di team Xbox è l’inizio di una presenza first party più ampia in Giappone (trascritto da Rectify Gaming).

Ho parlato a lungo del nostro desiderio di avere una maggiore presenza first party in Giappone. Questo è un grande passo avanti. Non vedo l’ora di passare più tempo con il team di Tango e conoscerli.”

xbox_logo_1159774

Tango Gameworks sta attualmente lavorando a GhostWire: Tokyo, che uscirà in esclusiva per PS5 e PC entro la fine dell’anno, grazie agli accordi di esclusiva stipulati da Bethesda e Sony prima dell’acquisizione da parte di Xbox.

Fonte: Gamingbolt.

[…]

[…]Leggi di più su www.eurogamer.it

Rispondi