Attraverso un comunicato stampa, Ubisoft ha annunciato che la modalità online di Watch Dogs: Legion sarà disponibile dal 9 marzo per tutti i possessori del gioco tramite un aggiornamento gratuito per Xbox One, Xbox Series X/S, PlayStation 4, PlayStation 5, lo store di Epic Games e l’Ubisoft Store per Windows PC, Stadia, e Ubisoft+, il servizio di abbonamento di Ubisoft.

La modalità online di Watch Dogs: Legion includerà nell’aggiornamento gratuito del 9 marzo le seguenti caratteristiche per tutti i giocatori:

  • Un open world free-roam cooperativo dove i giocatori potranno unirsi ai loro amici in gruppi di massimo quattro persone per esplorare Londra, partecipare agli eventi cittadini, completare missioni e svolgere attività secondarie.
  • Nuove missioni in co-op da due a quattro giocatori che useranno le meccaniche di gioco co-op e daranno ai giocatori l’opportunità di reclutare la squadra perfetta per combattere i pericoli negli scenari più caratteristici della città.
  • “Capobranco”, la prima Operazione Tattica per quattro giocatori che richiederà lavoro di squadra ed efficienza. Comprenderà cinque missioni interconnesse che saranno contenuti endgame, fatti per giocatori alla ricerca di sfide. I giocatori avranno bisogno di pianificare e comunicare in maniera efficace con i compagni, assicurandosi di avere gadget aggiornati e di reclutare un efficiente team di personaggi.
  • La prima modalità PvP (Player-vs-Player) sarà la Spiderbot Arena, dove quattro giocatori controlleranno ragni-droni armati e gareggeranno in adrenalinici deathmatch.
legion

Completando qualsiasi attività online, i giocatori guadagneranno punti esperienza per aumentare il loro livello e sbloccare diverse ricompense come oggetti cosmetici esclusivi e punti influenza per reclutare nuovi operativi o aggiornare i propri gadget DedSec.

Il 9 marzo i possessori del Season Pass avranno anche accesso a due esclusive missioni single-player:

Protocollo Guardiano:

  • La DedSec traccia un algoritmo che permette all’IA di ignorare le decisioni umane. Se non lo trovano, può essere usato per convertire droni armati in assassini autonomi.

Non nel Nostro Nome:

  • Un gruppo segreto sta rubando il nome della DedSec. Anche peggio: stanno rubando informazioni, così il loro datore di lavoro, uno spregiudicato editore di giornali scandalistici, può usarle per ricattare le sue vittime.

[…]

[…]Leggi di più su www.eurogamer.it

Rispondi