Un processo contro Valve è iniziato martedì scorso, con la società accusata di aver violato un brevetto per creare il suo Steam Controller.

Le accuse provengono da Ironburg Inventions, il ramo di proprietà del produttore di controller SCUF, ha riferito Law360.

Il processo si sta svolgendo su Zoom a causa delle restrizioni per il COVID-19, con discussioni che vedono l’avvocato di Ironburg Robert Becker spiegare che Valve è stata “avvertita” nel 2014 che il suo Steam Controller, allora solo un prototipo, presentava lo stesso “controllo sul lato posteriore da poco brevettato da Ironburg“.

Valve ha continuato con il suo prototipo, lanciando Steam Controller nel 2015 e vendendo 1,5 milioni di unità fino al settembre 2018.

Il brevetto in questione è il n. 8.641.525, depositato nel 2011 da Simon Burgess e dal CEO di Ironburg Duncan Ironmonger. Da allora è stato concesso in licenza a Microsoft per i suoi controller Xbox.

N2MzYTVkMjg2NGZlYzhiMjU4NjNmYmIwNjI0OGM1ZGUyOTRjMDBmYmVkNmMwOWFlZmI1YzY1NDAzZmU4YWYyOA__Controller_Patent

Il mancato rispetto intenzionale da parte di Valve della sua violazione è al centro di questo caso“, ha affermato Becker di Manatt Phelps & Phillips LLP. “Valve sapeva che la sua condotta comportava un rischio di violazione, ma ha semplicemente proceduto a violare comunque – la classica storia di David e Golia: Golia fa ciò che Golia vuole fare“.

Ma l’avvocato di Valve, Trent Webb di Shook Hardy & Bacon LLP, ha sostenuto che le caratteristiche del controller sotto esame non corrispondono al brevetto di Ironburg.

Niente che vedrete o sentirete da Ironburg cambierà ciò che potrete vedere e sentire quando avrete tra le mani questo Steam Controller“, ha detto Webb, dato che gli otto giurati riceveranno il controller.

Steam Controller ha interrotto la produzione nel novembre 2019.

Che ne pensate?

Fonte: Gamesindustry.biz.

[…]

[…]Leggi di più su www.eurogamer.it

Rispondi