Twitch ha finalmente introdotto dei nuovi tag destinati alla diversità, dopo le incessanti richieste della community, specialmente quelle dei gruppi LGBTQIA+.

Tutto era partito con le proteste degli streamer, i quali chiedevano a gran voce l’aggiunta di un tag “transgender”, per supportare gli utenti transessuali e permettergli di sentirsi rappresentati.

C’è voluto molto tempo e perfino delle manifestazioni fuori dalla sede di Twitch, ma alla fine le richieste sono state accolte e i cambiamenti non interessano solo la community trans.

A partire dalla prossima settimana, gli streamer di Twitch potranno usare ben oltre 350 tag inediti, relativi ai diversi generi e orientamenti sessuali. Non solo, saranno presenti anche tag per razza, nazionalità, disabilità, condizione mentale e molto altro.

I tag LGBTQIA+ e Ally verranno così rimossi e rimpiazzati da etichette ben più specifiche e utili, sia per gli streamer, sia per gli spettatori che possono così supportare la loro community d’interesse.

Vorremo ringraziare la nostra comunità trans per aver originalmente richiesto il tag ‘transgender’ e per la loro passione e dedizione. Si è trattata di una delle richieste più popolari che abbiamo mai ricevuto e la verità è che avremmo dovuto soddisfarla molto prima.“.

La nuova mossa di Twitch ha già trovato numerosi sostenitori e, come sempre, parecchi oppositori. Voi cosa ne pensate?

Fonte: Dexerto

[…]

[…]Leggi di più su www.eurogamer.it

Rispondi