Il prossimo The Legend of Zelda in realtà non si chiamerà Breath of the Wild 2, ma Nintendo non è ancora pronta per rivelare il sottotitolo ufficiale. Questo perché potrebbe suggerire ai giocatori cosa potrebbe accadere nel gioco.

In un’intervista con IGN, Bill Trinen e Nate Bihldorff di Nintendo Treehouse hanno parlato di alcune delle grandi rivelazioni dell’E3 2021 di Nintendo, incluso il prossimo The Legend of Zelda. Ufficialmente, Nintendo ha definito il gioco il sequel di Breath of the Wild. Il titolo avrà un sottotitolo appropriato, solo che Nintendo non è pronto a rivelarlo.

Per quanto riguarda il motivo per cui non stiamo svelando il nome, dovrete rimanere sintonizzati perché, ovviamente, i nomi di Zelda sono piuttosto importanti“, ha detto Trinen. “I sottotitoli… iniziano a dare piccoli indizi su cosa accadrà.”

I precedenti giochi di Zelda hanno avuto importanti sottotitoli che si riferiscono a elementi importanti (Windwaker, Ocarina of Time) o, nel caso di Breath of the Wild, a temi e concetti importanti. Sembra che qualunque sia il nome ufficiale del sequel di Breath of the Wild, ha qualche suggerimento sul resto del gioco.

Nintendo ha anche detto di non essere “arrabbiata” per il fatto che i fan stiano chiamando il gioco “Breath of the Wild 2”.

[Breath of the Wild 2] è una scorciatoia ed è naturale che le persone vogliano trovare un modo per inquadrarlo. Lo chiamiamo ancora il sequel di Breath of the Wild“, afferma Trinen.

Fonte: IGN.

[…]

[…]Leggi di più su www.eurogamer.it

Rispondi