Antiche leggende, atmosfera oscura e mito: cosa sappiamo su un fantasy intrigante come The Green Knight.

The Green Knight: un character poster del film

È molto raro rimanere a bocca aperta davanti a un trailer. Soprattutto davanti a quello di un film fantasy, genere spesso codificato, rigido e imbrigliato in un immaginario difficile da scardinare. E invece il trailer di The Green Knight ci è riuscito alla grande. Ed è per questo che ci ha stupito tantissimo. Merito di un’ambientazione affascinante e della personalità registica trasudata da ogni singola inquadratura di un video che sembra quasi un libro illustrato. Ma da dove spunta questo The Green Knight? Di cosa parla questo dark fantasy così oscuro e cruento? Ve lo raccontiamo svelando tutto quello che sappiamo su un film decisamente promettente.

1. Un antico mito rivisitato

Un saggio su The Green Knight curato da Christopher Tolkien

The Green Knight è un libero adattamento di Sir Galvano e il Cavaliere Verde, poema cavalleresco risalente al XIV secolo e facente parte del ciclo arturiano. L’unico manoscritto rimasto del poema è anonimo e privo di titolo; quello che usiamo oggi è stato aggiunto successivamente sulla base della trama. Il testo ha ispirato diversi autori, tra cui J.R.R. Tolkien, autore di una delle più note edizioni filologiche del poema, da lui stesso tradotto e successivamente pubblicato insieme ad altri testi raccolti dal figlio Christopher. Esistono diversi adattamenti del poema, tra cui un film uscito nel 1984 con Sean Connery nei panni del Cavaliere Verde (Sword of the Valiant). Nel nuovo lungometraggio, girato in Irlanda (il cui folclore ha parzialmente ispirato il testo originale), il Cavaliere Verde ha le fattezze di Ralph Ineson, mentre Sir Galvano è interpretato da Dev Patel. Nel cast sono presenti anche Joel Edgerton e Alicia Vikander.

The Green Knight: il trailer del dark fantasy di David Lowery

2. La trama

Dev Patel in una scena di The Green Knight

The Green Knight vede Dev Patel nei panni di Sir Galvano, incosciente nipote di Re Artù che accetta la sfida lanciata dal gigantesco e inquietante Cavaliere Verde. Quest’ultimo dichiara che permetterà a chiunque di infliggergli un colpo di ascia solo se anche lui potrà restituire il colpo esattamente dopo un anno e un giorno. Gawain accetta la sfida e decapita lo sfidante. Il cavaliere verde non muore ma raccoglie la sua testa, balza a cavallo e ricorda a Galvano che gli deve soddisfazione alla data concordata. Nel suo viaggio, Galvano si scontrerà con giganti, fantasmi, ladri e truffatori, mettendo alla prova la sua lealtà, la sua parola e il suo onore. Il tutto dentro un terra decisamente impervia e ostile.

3. Un fantasy molto dark

La misteriosa creatura che apre il trailer

Al dispetto del suo titolo, The Green Knight darà vita a un fantasy particolarmente oscuro e brutale. La violenza sarà al centro della scena con grandi spargimenti di sangue e scene di sesso esplicite. Il film è già stato mostrato alla censura americana lo scorso autunno, ed è stato ufficialmente vietato ai minori di 17 anni non accompagnati, a causa dei contenuti violenti e sessuali, incluse sequenze di nudo frontale.

4. Chi lo dirige

Una scena di A Ghost Story – Storia di un fantasma

The Green Knight è il sesto lungometraggio diretto dal promettente David Lowery, noto per film come Il drago invisibile e Old Man & the Gun, ma ricordato soprattutto per una piccola perla come Storia di un fantasma, dramma a tinte orrorifiche in cui il regista ha dimostrato grande tatto e talento. Attualmente Lowery impegnato con le riprese di Peter Pan & Wendy, rifacimento live-action del film d’animazione della Disney (con Jude Law nei panni di Capitan Uncino), che debutterà in esclusiva su Disney+ all’inizio del 2022.

5. Uscita

Un suggestivo frame del trailer

Impreziosito dagli effetti visivi curati dalla WETA, lo stesso studio che ha dato vita alle creature e alle meravigliose ambientazioni de Il Signore degli anelli, The Green Knight arriverà nelle sale americane il 30 luglio del 2021. Purtroppo al momento non ci sono dettagli sull’uscita italiana. Sappiamo però che il film durerà 2 ore e 5 minuti. Non ci resta che incrociare le dita, lucidare la spada e sellare i cavalli. Pronti ad avventurarci dentro un film che ha tutte le carte in regola per lasciarci a bocca aperta. Sul grande schermo. Naturalmente.

[…]

Leggi di più su movieplayer.it

Rispondi