Durante le riprese di The Crown 4, l’interprete di Lady Diana, Emma Corrin, ha passato la notte in ospedale a causa di una certa scena della quarta stagione e le infermiere volevano ‘proteggere’ la sua identità in modo buffo.

The Crown 4 è finalmente su Netflix, ma l’attrice interprete di Lady Diana Spencer, Emma Corrin, non ha solo ricordi piacevoli legati alle riprese della quarta stagione… Come quella volta che, dopo aver girato una particolare scena, è finita in ospedale.

Thecrown 403 Unit 03181 Rt 2

The Crown 4: un’immagine della principessa Diana nella serie

È la stessa attrice a raccontarlo in un’intervista con Glamour UK.
Accadde tutto quando la produzione si trovava in Spagna per girare.
Sono asmatica e avevo da un po’ una tosse piuttosto persistente” premette l’attrice, proseguendo poi con il racconto “Ho dovuto girare una scena in una piscina con l’acqua ghiacciata, con i bambini che interpretavano William e Harry. È stata davvero la scena più difficile da girare perché stavo cercando letteralmente di non morire assiderata nuotando da una parte all’altra, e in più cercando di tenere a galla il piccolo Harry di 5 anni, che abbiamo scoperto solo in quell’occasione non saper ancora nuotare!

E quella sera dovevamo ritornare in Inghilterra, così ci siamo fermati in un ospedale per farmi prescrivere degli antibiotici. I dottori mi hanno fatto un test per l’ossigeno, e mi hanno detto ‘Non possiamo farti andar via con dei livelli di ossigeno così bassi’ e quindi sono stata ricoverata” spiega, concludendo “Ricordo che le infermiere, quando hanno scoperto chi fossi e cosa stavo filmando, mi hanno detto, in un inglese maccheronico ‘Sappiamo che sei l’attrice che interpreta la Principessa Diana. Vorresti per caso che ti mettessimo dei sacchetti di carta in testa per celare la tua identità?’“.

L’introduzione del personaggio di Lady Diana Spencer, la futura moglie del Principe Carlo (Josh O’Connor) e probabilmente la Principessa più amata dal popolo britannico, è senza dubbio la novità più attesa della quarta stagione della serie prodotta da Netflix, assieme all’arrivo di Gillian Anderson nei panni di Margaret Thatcher, che ha intrapreso una trasformazione decisamente efficace.

Due ottimi motivi per iniziare il binge-watching (se non siete già a metà stagione), non trovate?

Leggi di più su: movieplayer.it

Rispondi