The Blues Brothers, scatenato cult musicale che descrive le scalcagnate avventure di Jake ed Elwood Blues, ha definitivamente conquistato anche il Vaticano.

Sono in missione per conto di Dio… e la chiesa ringrazia. The Blues Brothers è un classico innegabile, oggi lo riconosce anche il Vaticano che ha espresso pubblicamente il suo amore per il film di John Landis.

Aretha Franklin The The Blues Brothers

Aretha Franklin in The Blues Brothers

The Blues Brothers, uscito nel 1980, è una scatenata commedia musciale incentrata sulle disavventure dei fratelli Jack e Elwood Blues, interpretati dalla star del Saturday Night Live John Belushi e dall’amico Dan Aykroyd. per i fan la visione del film è un’esperienza divina e adesso anche la Chiesa Cattolica dà loro ragione.

In occasione del 40° anniversario del film, The Blues Brothers è stato ufficialmente riconosciuto come un “classico cattolico”; L’Osservatore Romano ha infatti annunciato che la visione del film viene raccomandata ai cattolici di ogni parte del mondo.

The Blues Brothers è basato su uno sketch del SNL creato da John Belushi e Dan Aykroyd. La coppia si tuffa in un’improbabile avventura on the road per salvare il loro orfanotrofio gestito da suore. Per raccogliere il denaro necessario, i fratelli Blues mettono su un imponente concerto mentre poliziotti, neonazisti e redneck gli danno la caccia. Ma la più pericolosa è senza dubbio la fidanzata tradita interpretata da Carrie Fisher che prova a far saltare in aria Jake centrandolo con un lanciarazzi.

Sebbene i Blues Brothers proclamino di essere in missione per conto di Dio, la divinità nel film appare solo “a tratti”, ma ricordiamo la presenza di Kathleen Freeman nei panni di una suora detta La pinguina e di tante divinità del soul – quelle sì – inclusi James Brown, Cab Calloway, Ray Charles, Aretha Franklin, John Lee Hooker e Chaka Khan.

The Blues Brothers non è il solo film raccomandato dal Vaticano. La lista cinefila per cattolici comprende classici come I dieci comandamenti di Cecil B. DeMille, Gesù di Nazareth di Franco Zeffirelli, La Passione di Cristo di Mel Gibson, Giovanna d’Arco di Victor Flemming e La vita è meravigliosa di Frank Capra.

Leggi di più su: movieplayer.it

Rispondi