Tencent Holdings Ltd. e Sony Corp. si stanno dimostrando parecchio interessati al mondo del cloud gaming, tanto da aver recentemente finalizzato un nuovo, corposo investimento presso la venture giapponese Ubitus K.K.

Ubitus è una società specializzata nella tecnologia e nei servizi cloud-gaming e, di recente, ha ricevuto diversi investimenti da numerose compagnie videoludiche, come Nintendo e Square-Enix. Sony e Tencent sono solo le ultime ad aggiungersi, con un ammontare non ancora svelato pubblicamente.

Per chi non lo sapesse, Ubitus è responsabile di numerose offerte cloud-gaming, tramite i propri partner commerciali: grazie ai suoi servizi, Nintendo è stata in grado di offrire le versioni cloud di Resident Evil e Assassin’s Creed su Switch, seppur esclusivamente in Giappone, mentre Square-Enix sfrutta la sua tecnologia per gestire (sempre in Giappone) il mondo multiplayer di Dragon Quest X.

La compagnia è stata sempre lodata per la ridotta latenza dei suoi server cloud, quindi non stupisce vedere tutto questo entusiasmo da parte dei publisher.

Tencent e Sony potrebbero far affidamento sui servizi Ubitus per migliorare la propria presenza nel mondo cloud: Tencent, come sappiamo tutti, è una presenza imponente nel mercato multimediale cinese e gestisce diversi titoli multiplayer che potrebbero beneficiare da soluzioni a bassa latenza. Sony, invece, con il suo PlayStation Now, deve competere a livello mondiale con Project xCloud di Microsoft, GeForce Now e Google Stadia per conquistare l’attenzione dei giocatori.

psnow

Nessuno investirebbe del denaro in una tecnologia se non ci fossero dei piani aziendali a lungo termine ben definiti, quindi la domanda sorge spontanea: quali sono i progetti di Tencent e Sony? Ovviamente, in attesa di annunci ufficiali, non possiamo far altro che immaginare e speculare.

Fonte: Bloomberg

[…]

[…]Leggi di più su www.eurogamer.it

Rispondi