Steam Deck, la console portatile di Valve, sarà venduta in tre versioni diverse: un modello da 64GB dotato di memoria eNMC e due modelli da 256 e 512GB con memoria SSD.

Naturalmente, i modelli con le memorie SSD sono nettamente più costose del modello “base”, ma anche soprassedendo sulla questione “velocità”, 64GB rischiano di diventare immediatamente stretti per un gamer comune, specialmente considerando che alcuni titoli moderni possono superare tranquillamente i 50GB di peso (e Call of Duty continua ad essere un titano da quasi 250GB).

Sarà possibile espandere la memoria grazie alle schede SD, ovviamente, ma se qualcuno volesse utilizzare un SSD, sarà in grado di utilizzarlo anche nel modello più economico?

La risposta, incredibile ma vero, è sì, ma aspettate prima di considerarla una buona notizia.

La possibilità di inserire una memoria SSD di tipo M.2 è stata confermata da Gabe Newell in persona in uno scambio di mail, ma pare che l’upgrade non sarà per niente facile, per due semplici motivi.

Innanzitutto, lo slot M.2 di Steam Deck si trova dietro la protezione termica e per accedervi sarà necessario aprire la console: questo, purtroppo, andrebbe ad invalidare la garanzia dell’apparecchio e non è certo un’azione consigliabile per un hardware nuovo di zecca.

Il secondo dettaglio da considerare è il prezzo della memoria SSD stessa: le uniche unità compatibili con Steam Deck sono i formati 2230, decisamente più costosi degli altri modelli.

Alla fine, la soluzione più economica sarebbe sempre e comunque quella di acquistare uno Steam Deck già dotato di SSD e procurarsi delle schede SD per le successive espansioni.

Qual è secondo voi, alla luce di tutto questo, la versione migliore? L’SSD è vitale per Steam Deck, oppure il modello da 64GB basta e avanza?

Fonte: Twitter

[…]

[…]Leggi di più su www.eurogamer.it

Rispondi