Star Trek: svelata l’idea dietro il film che avrebbe dovuto dirigere Quentin Tarantino e che potrebbe essere ancora valida nonostante la fase di stallo del franchise.

Star Trek e Quentin Tarantino compongono un curioso binomio, e anche se lui non sembrerebbe più legato al progetto, l’idea dietro al film che il regista di Once Upon A Time A… Hollywood avrebbe dovuto dirigere potrebbe essere ancora utilizzata.

Img 7899

Cannes 2019: Quentin Tarantino intervistato sul red carpet di C’era una volta a… Hollywood

Nella giornata di ieri abbiamo appreso che il quarto Star Trek è una priorità per Paramount Pictures, anche se lo studio ha momentaneamente premuto il tasto pausa sul film di Star Trek scritto e diretto da Noah Hawley, il creatore di Fargo, nel tentativo di comprendere meglio la direzione da prendere ora che la compagnia sta attraversando una fase di riassetto delle proprie priorità.
Nello stesso frangente, però, è stato anche rivelato qualcosa in più sulla pellicola scritta da Mark L. Smith (The Revenant, Overlord) che, fino a qualche mese fa, si diceva sarebbe stata diretta da Quentin Tarantino.

Stando a quanto riportato da Deadline, la sceneggiatura “è basata su un episodio della serie classica di Star Trek che si sviluppa in un un pianeta dal setting molto simile a quello terrestre, con un’atmosfera gangster in stile anni ’30“.
L’episodio in questione dovrebbe essere, come fatto da IndieWire, il diciassettesimo della seconda stagione di Star Trek: The Original Series intitolato “A Piece of the Action“, e andato in onda per la prima volta nel gennaio del ’68 negli Stati Uniti.
Qui, la crew dell’Enterprise si trova, per l’appunto, a visitare un pianeta che presenta diverse somiglianze con la terra, gangster culture degli anni ’20/30 inclusa.
Il che non sorprenderebbe di certo, dato che lo scorso anno Tarantino stesso aveva anticipato la presenza di alcuni “elementi alla Pulp Fiction” nel suo film.

E mentre sembrerebbe proprio che il celebre filmmaker si sia definitivamente allontanato dal progetto (ma mai dire mai in questo campo), lo script di Smith potrebbe comunque avere buone possibilità di finire sul grande schermo. Ma per scoprirlo, non ci resta che attendere e vedere cosa accadrà.

Leggi di più su: movieplayer.it

Rispondi