Spider Man Miles Morales è uno dei titoli di lancio della nuova console Sony in arrivo proprio domani. L’espansione del titolo rilasciato ben due anni fa con protagonista Miles Morales ha convinto tutta la critica, ritenendolo una gran proposta dei ragazzi di Insomniac Games per testare le potenzialità di PS5. La figura dell’Uomo Ragno è sempre stata una di riferimento, ognuno poteva immedesimarsi in lui. Successivamente con l’arrivo del multiverso le cose sono “cambiate”, l’amichevole Spider Man di quartiere lo abbiamo visto in diverse salse, da Spider Ham fino alle più grandi parodie come quella del film dei Simpson uscito nel 2007, ma, grazie ad un glitch abbiamo potuto vedere il nostro eroe in “diverse forme”.

Sta spopolando su Twitter infatti un curioso bug relativo a Spider Man Miles Morales in cui trasforma il nostro protagonista in “oggetti comuni”, come ad esempio un bidone della spazzatura oppure un lampione. Anche il titolo rilasciato nel 2008 non era esente di bug di ogni tipo, del resto si tratta pur sempre di un Open World e quindi risulta abbastanza facile incappare in questi “divertenti problemi”.

Sicuramente gli sviluppatori ne saranno al corrente, in quanto il curioso glitch sta facendo impazzire il web. Quindi aspettiamoci al più presto una patch che risolvi il problema. Non è del tutto chiaro il come venga innescato il glitch, ma i giocatori hanno intasato tutti i loro profili social per mostrare le loro creazioni. Diciamo apertamente, è davvero divertente vedere una bidone della spazzatura fluttuare tra i palazzi di New York, oppure combattere contro temibili criminali. Ammettiamolo, quando verrà risolto il bug lo rimpiangeremo, almeno un pochino.

Cosa ne pensate di questa notizia? Eravate al corrente di questo curioso bug? Fatecelo sapere nei commenti qui sotto nella sezione dedicata. Come sempre vi invitiamo a rimanere sintonizzati sulle nostre pagine per tutte le novità relative a Spider Man Miles Morales.

A questo indirizzo Amazon potete acquistare Spider Man Miles Morales.



[…]Leggi di più su www.tomshw.it

Rispondi