L’evento Ubisoft Forward, nonostante non sia stato avaro di annunci e novità, ha visto purtroppo anche alcuni illustri assenti annunciati nei mesi (anni) dalla casa d’oltralpe e poi spariti misteriosamente dai radar.

Le novità su Assassin’s Creed Valhalla, Far Cry 6 e Watch Dogs Legion non sono mancate, a differenza di Skull & Bones, l’atteso gioco piratesco dato ormai per disperso da diverso tempo.

skull & bones
Skull and Bones di Ubisoft che fine ha fatto? Abbiamo la rispostaDopo un primo rinvio fissato oltre il 2021, sembra ora che lo sviluppo del gioco sia addirittura ricominciato da zero. Il perché è presto detto: il totale cambio di rotta (è proprio il caso di dirlo) dell’idea dietro al progetto, ora divenuto un “GaaS” (noto anche come “games as a service”), ossia un titolo che si concentrerà maggiormente sulla collaborazione tra giocatori, evolvendo la trama e il mondo di gioco attraverso vari e numerosi aggiornamenti, in maniera simile a The Division 2.

Ad occuparsi del “nuovo” Skull and Bones troviamo Elisabeth Pellen, nota per aver lavorato a giochi come Splinter Cell: Pandora Tomorrow e lo sparatutto XIII. Al momento non è chiaro quanto e in che modo questo reset porterà benefici a Skull and Bones, sebbene tra un cambio drastico dell’ossatura del gioco e una sua totale cancellazione noi votiamo ovviamente per la prima opzione.

Ricordiamo che già a maggio 2019 Ubisoft aveva confermato il rinvio del gioco, il quale avrebbe saltato l’E3 dello scorso anno. Il producer Karl von der Luhe aveva in ogni caso assicurato che “stiamo lavorando più duramente che mai per essere certi che il gioco sarà più grandioso possibile, e la qualità rimane il nostro focus numero uno”. 

Sicuramente, queste dichiarazioni andranno pesantemente riviste dopo il riavvio del progetto, al momento privo di una data ufficiale di rilascio.

Fonte: VGC

Avete già prenotato la vostra copia di Assassin’s Creed Valhalla al prezzo minimo garantito? Approfittate di questa offerta che trovate su Amazon!

[…]Leggi di più su www.spaziogames.it

Rispondi