Cerca
Close this search box.

Sam Lake, autore di Alan Wake 2, vuole realizzare un “folle fantasy gotico con un budget enorme”

Tempo di lettura: < 1 minuto

Il creatore di Alan Wake 2, Sam Lake, ha rivelato di aver sempre voluto raccontare un “folle fantasy gotico e oscuro con un budget enorme”.

In un’intervista rilasciata alla rivista GQ, Lake ha ammesso che, sebbene lo sviluppo del gioco horror di culto Alan Wake sia stato difficile all’ombra di Max Payne – “la maledizione del secondo album”, come Lake la descrive – ci sono ancora altri mondi al di fuori di Alan Wake, Max Payne e Control con cui vorrebbe intrattenerci.


Giochiamo ad Alan Wake II PS5 Gameplay – ALAN WAKE 2 LE PRIME 3 ORE – WAKE E LAKE!

“Farei mai qualcos’altro?”, chiede. “Sì. Sto ancora pensando di farlo. Ci sarà un momento in cui andrò in pensione. È solo che… tutto questo è stato così coinvolgente”.

Per quanto riguarda le storie che vuole ancora raccontare?

“Una era un fantasy gotico e tenebroso, con un budget enorme, che non ho ancora utilizzato per nulla…”.

Per quanto riguarda la grafica di Alan Wake 2, Digital Foundry ha dichiarato: “Dal punto di vista visivo, Alan Wake 2 è uno sforzo straordinario. Sulle console current-gen, non c’è molto che possa competere con l’incredibile densità di dettagli e l’illuminazione a grana fine che viene mostrata qui.

“Questo non vuol dire che non ci siano problemi e che le prestazioni necessitino di un ulteriore lavoro, ma è difficile dire che Alan Wake 2 non sia altro che un gioco dall’aspetto superbo. Per i giocatori che amano i survival horror e che vogliono sperimentare alcune delle migliori tecnologie finora utilizzate in questa generazione, si tratta di un gioco facilmente consigliabile.”

Leggi di più su www.eurogamer.net

Potrebbero interessarti