Mostrato durante l’E3 2021 all’evento Xbox e Bethesda, S.T.A.L.K.E.R 2 Heart of Chernobyl ha saputo lasciare a bocca aperta per la sua grafica. Ma si tratta di vera next-gen? I giornalisti di GamingBolt hanno analizzato nel dettaglio gli spezzoni mostrati durante l’evento per capire se siamo davanti ad un salto generazionale.

Attraverso un video, il sito analizza innanzitutto i modelli dei personaggi di S.T.A.L.KE.R. 2: Heart of Chernobyl. Alcuni dei primi piani mostrati in questo trailer in effetti sono molto realistici: i dettagli grafici aggiunti sfruttano appieno quindi sia la potenza delle console next-gen che dei PC moderni. Oltre ai poligoni anche il rendering della pelle e dei capelli si avvicina pericolosamente al realismo.

Per quanto riguarda la tecnologia ray-tracing, anche S.T.A.L.K.E.R. 2 mette in evidenza i riflessi ray tracing, con un particolare realismo raggiunto nelle aree paludose e negli interni. Anche globalmente il livello di illuminazione con ray-tracing mostra gli interni degli edifici che diventano terrificanti, con il gioco di luci e ombre che rende tutto il più realistico possibile.

Insomma, per ora si tratta di un vero e proprio salto generazionale capace di sfruttare tutto ciò che offrono le console e i PC di ultima generazione. Vi ricordiamo che S.T.A.L.K.E.R 2 Heart of Chernobyl sarà disponibile su PC e Xbox Series X/S dal 28 aprile 2022.

Fonte: GamingBolt

[…]

[…]Leggi di più su www.eurogamer.it

Rispondi