Uno dei titoli più intriganti per PlayStation 5 in arrivo nel 2021 è Returnal, l’imminente titolo di Housemarque. Il pedigree dello studio dovrebbe essere sufficiente per entusiasmare i fan, con lo studio che ha creato alcuni dei migliori giochi d’azione in assoluto. Tuttavia, la cosa più eccitante di questo nuovo gioco è che il team si sta espandendo in un nuovo territorio. Realizzare giochi d’azione di qualità è la norma per lo studio, ma questo è il primo vero tentativo di raccontare una storia significativa.

Parlando con GamesRadar, il direttore narrativo di Housemarque Gregory Louden e il game director Harry Krueger hanno discusso dei vantaggi di raccontare una storia all’interno dei confini di un roguelike.

L’impostazione del loop temporale di Returnal è molto eccitante dal punto di vista narrativo per noi, perché Selene, la nostra esploratrice dello spazio profondo che ripete l’incidente, ci permette di aggiungere molti strati narrativi nascosti che vengono scoperti attraverso la ripetizione“, ha detto Louden. Man mano che si va avanti nel mondo alieno generato proceduralmente, imparerete lentamente sempre più informazioni sul pianeta e sul personaggio principale.

Krueger aggiunge che lo studio punta a “ossessionare il giocatore” con una storia misteriosa che si svolge lentamente mentre si affrontano le minacce dell’orrore cosmico del paesaggio alieno. Aggiunge che è importante che molti dei segreti del gioco siano scoperti dai giocatori, fornendo allo stesso tempo informazioni sufficienti per farli andare avanti.

Returnal arriverà su PS5 il 19 marzo.

Che ne pensate?

Fonte: Pushsquare.

[…]

[…]Leggi di più su www.eurogamer.it

Rispondi