GamesIndustry.biz, il noto portale dedicato al lato economico/finanziario dell’industria videoludica, ha recentemente condiviso i risultati dell’annuale premiazione “Best Places To Work“, evento che premia le migliori aziende e case di sviluppo americane, ritenute il posto migliore dove lavorare.

Come vengono scelte le compagnie vincitrici? Innanzitutto, le aziende devono condividere i propri dati relativi a stipendi, benefit, vacanze e altro, per la creazione di un punteggio parziale (circa il 25% del voto complessivo), al quale vengono successivamente sommati i punti derivati dai sondaggi anonimi effettuati presso i dipendenti: quest’ultimi, vanno ad analizzare le opinioni sull’ambiente di lavoro, il management, la diversità, la qualità del lavoro e della vita, eccetera.

Il risultato finale rivelerà una rosa di 11 case di sviluppo, le quali verranno premiate con l’ambito Best Place to Work in USA Award.

I vincitori di quest’anno? Per gli studi di piccola taglia abbiamo Big Run Studios, Phoenix Labs, Pragma Platform e Virtuos; per quelli di media dimensione abbiamo FortySeven Communications, Intellivision, Parsec, Schell Games e Survios; infine, per le grandi case di sviluppo abbiamo le ben note Iron Galaxy Studios e Respawn Entertainment, rispettivamente creatrici di Killer Instinct e Apex Legends.

Durante l’evento di premiazione, visibile nel video qui di seguito, sono stati anche condivisi dei trofei speciali:

  • The Diversity Award: Schell Games
  • The Crisis Management Award: Big Run Studios
  • The Corporate Social Responsibility Award: Iam8bit
  • The Education Award: Virtuos
  • The Health and Wellbeing Award: Survios
  • The Best Boss Award: Haden Blackman, Hangar 13

Siamo lieti che Respawn Entertainment sia riuscita a conquistare questo onorevole premio, nonostante la sua compagnia madre, EA, sia stata in passato vincitrice di parecchi premi come “Worst Company in America”.

Fonte: TheGamer

[…]

[…]Leggi di più su www.eurogamer.it

Rispondi