Residual è il nuovo platform di sopravvivenza sviluppato da OrangePixel e pubblicato da Apogee Entertainment (Wolfenstein 3D, Commander Keen, Max Payne), che arriverà su Steam per PC, PlayStation 5, PlayStation 4, Xbox Series X|S, Xbox One e Nintendo Switch nel 2021. Proprio oggi è stato pubblicato il trailer, che potete guardare qua sotto.

“In una galassia dimenticata piena di strani pianeti, un esploratore solitario si schianta su uno con un antico mistero. Avventurati dal naufragio attraverso un mondo duro, imprevedibile e generato proceduralmente. Raccogli il cibo e fai dei falò per rimanere vivo. Costruisci strumenti di sopravvivenza fantascientifici come scudi, campi di forza, teletrasporti e dispositivi di estrazione. Fame, tempeste cosmiche, vita biologica ostile e altro ancora si frappongono tra il viaggiatore e la sopravvivenza.”

Sembra inoltre che in questo survival l’ambiente ricopra un ruolo di fondamentale importanza.

“Il Nature Engine di OrangePixel genera pianeti e creature da un vasto insieme di regole basate sull’ambiente, poi lascia gli esploratori su un singolo mondo pieno di potenziale. Se un pianeta orbita vicino al sole, il calore intenso, i venti forti e la scarsa vegetazione porranno una serie di sfide molto diverse dagli altri mondi. Più lontano dal sole, le lunghe notti rendono la resistenza più facile da mantenere, ma la ridotta luce solare trasforma ogni funzione della tua tuta a energia solare, come la scansione del terreno, in una decisione critica. Ogni tipo di pianeta ed ecosistema accoglie creature diverse, con oltre 3.000 possibilità di fauna passiva e aggressiva.”

Altra caratteristica da annotarsi è l’assenza totale di meccaniche di combattimento nel gioco:

“Imprevedibile ma accessibile, Residual accoglie i giocatori in un’esperienza di sopravvivenza non violenta con possibilità illimitate e nessun combattimento tradizionale. Salta e scendi attraverso una pixel art colorata e altamente dettagliata che evoca i classici platform 2D. Risolvi leggeri enigmi per rivelare i segreti di una civiltà da tempo perduta. Seleziona un protagonista maschile, femminile o non-binario. Personalizza i parametri di sopravvivenza come la velocità di avanzamento del tempo. Gareggia per riparare la nave, scoprire antichi segreti o raccogliere dati su migliaia di oggetti e forme di vita sconosciute. Potrai anche avere il tuo buffo e occasionalmente utile Personal Disaster Bot (PDB) con te per tutto il tempo.”

“Con solo una sete di avventura e una curiosità inestinguibile, non c’è limite a ciò che ognuno di noi può realizzare“, ha detto Pascal Bestebroer di OrangePixel. “Lo sviluppo di un gioco evoca entrambi i sentimenti in me, e volevo che Residual facesse lo stesso per i giocatori. Residual è impegnativo, ma mai ostile, e con così tanto da scoprire, gli esploratori potrebbero non voler mai andare via”.

[…]

[…]Leggi di più su www.eurogamer.it

Rispondi