Resident Evil Village è stato acclamato da pubblico e da critica, ma questo non significa che sia esente da difetti: uno dei più noiosi notati dalla community risiede infatti nella versione PC, a quanto pare macchiata da numerosi problemi di stuttering.

Molti utenti non hanno esitato a puntare il dito contro il DRM di Capcom, sostenendo che fosse proprio questo il colpevole dei rallentamenti, un po’ come accaduto in altri titoli protetti dal poco amato DRM Denuvo.

Considerando che i problemi sono stati segnalati ormai da tempo e che gli sviluppatori non hanno potuto dire nulla a riguardo, è molto probabile che fosse proprio il DRM la causa di questi difetti.

Nella giornata di oggi, l’hacker EMPRESS è riuscito a crackare Resident Evil Village per PC ed ha elaborato una crack per rimuovere il problema dello stuttering. Come è riuscito ad ottenere questo risultato? Guarda caso, rimuovendo il DRM.

Tutto lo shutter in-game, come quello che avviene quando uccidi uno zombie, è stato sistemato perché ho patchato il DRM di Capcom in modo che la maggior parte delle sue funzioni non siano più in esecuzione. Questo consente un’esperienza decisamente più fluida.“.

I primi test, visibili nel video qui di seguito, confermano la buona riuscita della crack.

Ovviamente, benché il risultato finale sia qualcosa che la community adorerebbe avere sulle proprie copie di REVillage, non dobbiamo dimenticarci che stiamo parlando di una crack che va a rimuovere o comunque debilitare la protezione inserita da Capcom e ciò va contro i termini d’utilizzo per il software. Detto questo, il risultato è palesemente degno di nota.

Purtroppo, per aver lo stuttering rimosso dal gioco, dovremo aspettare una patch da parte di Capcom, oppure la rimozione ufficiale del DRM.

Fonte: DSOGaming

[…]

[…]Leggi di più su www.eurogamer.it

Rispondi