In occasione della Giornata mondiale degli oceani, una festa pensata per sensibilizzare sulle cause della conservazione degli oceani e sulle minacce che gli ecosistemi marini attualmente affrontano, Razer ha annunciato di essere al lavoro su un robot a energia solare progettato per aiutare a ripulire l’enorme quantità di rifiuti di plastica che si trova nei mari.

Razer ha collaborato con Clearbot, una startup con sede a Hong Kong che sta lavorando alla creazione di “robot per la raccolta dei rifiuti oceanici alimentati dall’intelligenza artificiale, a guida autonoma” con l’obiettivo di aiutare le acque oceaniche a riprendersi e a mitigare la minaccia rappresentata dalla spazzatura. In particolare, Razer ha concentrato i suoi sforzi nell’aiutare Clearbot per rendere i suoi robot più economici e più facili da produrre, una componente essenziale per raggiungere il potenziale della tecnologia.

Grazie alla partnership con ClearBot, i principali ingegneri e designer di Razer hanno offerto volontariamente tempo e competenze tecniche per aiutare a trasformare il prototipo in un prodotto scalabile e commercializzabile su larga scala“, afferma il comunicato stampa di Razer. “Sfruttando la vasta conoscenza e il know-how di produzione di Razer, ClearBot è stato in grado di evolvere il design del robot in uno più intelligente ed efficiente“.

L’accumulo di rifiuti negli oceani è diventato un rischio ambientale significativo e minaccia molte specie di vita marina. Sebbene sia difficile quantificare il costo di questo problema, sappiamo che letteralmente trilioni di pezzi di spazzatura si sono fatti strada nell’oceano, la maggior parte a livelli quasi microscopici che sono particolarmente facili da consumare per gli animali. Di conseguenza, la plastica finisce nella catena alimentare, compreso il pesce che mangiamo.

Fonte: Gamespot.

[…]

[…]Leggi di più su www.eurogamer.it

Articolo precedenteKingdom Come: Deliverance 2 potrebbe essere annunciato al Summer Game Fest 2021
Blue Collar Gaming & Nerd Neutrality. Absolutegamer è un collettivo di fighissimi mediamente asociali con una certa passione per il gaming unita alla cultura nerd snobbissima tipica dei genxer. Nerd neutrality è una espressione completamente inventata che potrebbe stare a indicare il giusto equilibrio tra le anime pop e più raffinate della cultura nerd e geek come vengono percepite da chi le ha viste letteralmente nascere, oppure assolutamente niente ma suona veramente bene.

Rispondi