Ratchet & Clank: Rift Apart sta per arrivare su PS5 e gli sviluppatori di Insomniac Games hanno rivelato la fonte di ispirazione per la creazione del gioco: il film di Natale “La Vita è meravigliosa”.

Una nuova intervista di Variety con molte delle menti creative che hanno contribuito a plasmare la visione di Rivet come personaggio rivela il film del 1946 come una delle principali influenze.

Più nello specifico, lo studio ha preso ispirazione dal film per immaginare come sarebbe stata la vita di Ratchet senza Clank.

Come sarebbe una dimensione diversa di Ratchet e Clank?” ha detto il direttore creativo Marcus Smith. “E in particolare, come sarebbe la vita di Ratchet se non avesse un Clank?“. Secondo Smith, lo studio stava cercando una dimensione alternativa di Ratchet & Clank e, per questo motivo, si è pensato alla storia del protagonista de La vita è meravigliosa, George Bailey (interpretato da James Stewart). Nel film, infatti, il protagonista immagina come sarebbe stata la vita dei suoi cari senza di lui.

La lead animator Lindsay Thompson ha parlato anche di Rivet dicendo: “nonostante il suo aspetto duro e la sua freddezza , non è mai cinica, oscura o crudele. Certo, potrebbe non conoscere il modo migliore per agire in una situazione sociale, ma di sicuro non è timida. È in missione per il bene, per proteggere se stessa e gli abitanti innocenti che sono tormentati dall’imperatore Nefarious e dai suoi scagnozzi.”

Fonte: Gameradar.

[…]

[…]Leggi di più su www.eurogamer.it

Rispondi