Un brevetto depositato da Sony parrebbe suggerire la possibilità che PS5 sia retrocompatibile con PS1, PS2 e PS3.

Mentre per PS4 la situazione va man mano definendosi, il supporto alle console legacy della famiglia PlayStation sulla piattaforma next-gen non è stato ancora discusso.

Questo brevetto, come riporta IGN US, sembrerebbe indicare nel cloud la soluzione per l’emulazione di giochi delle console più datate su PlayStation 5.

PS5, retrocompatibilità cloud con PS1, PS2 e PS3 in un brevetto

«Un grande numero di giochi da PS1/PS2/PS3 e varie generazioni di console da gioco può essere immagazzinato e utilizzato tramite la libreria di gioco cloud», si legge nel brevetto.

«Questi giochi possono girare su una macchina virtuale che simula il sistema operativo associato a ciascuna console da gioco», e tale passaggio parrebbe lasciare la porta aperta persino all’utilizzo di dischi fisici delle precedenti PlayStation su PS5.

L’immagine che accompagna il brevetto fa esplicito riferimento a PS1, PS2 e PS3 mentre vengono emulate su schermi separati.

PS5, retrocompatibilità cloud con PS1, PS2 e PS3 in un brevetto

PlayStation 5 non viene menzionata esplicitamente nel brevetto ma sembra evidente come una soluzione simile darebbe una grossa mano alla piattaforma sul tema della retrocompatibilità.

Per ora, i piani di Sony sono stati svelati soltanto per quanto riguarda PS4, mentre la casa giapponese sta prendendo tempo prima di sbilanciarsi sulle console più vecchie della famiglia.

È lecito immaginare che un progetto simile sarebbe mosso da PlayStation Now, sebbene neppure questo sia menzionato nei documenti.

Fonte: IGN US

[…]Leggi di più su www.spaziogames.it

Rispondi