PS5 sarà disponibile ufficialmente in Italia a partire dal 19 novembre 2020. La console da gioco di Sony PlayStation vuole fare un grande passo in avanti con il proprio hardware, soprattutto con l’SSD che promette tempi di caricamento e di accesso ai giochi veramente istantanei. La qualità delle nostre sessioni di gioco, però, non si basa unicamente sulla qualità dei videogame, ma anche su tutta una serie di feature minori che ottimizzano l’esperienza. Un esempio? La gestione della dashboard e della nostra libreria di giochi.

PlayStation 4, tempo dopo l’uscita, ha inserito la tanto richiesta funzione delle cartelle: la (oramai) vecchia console di Sony permette infatti di creare cartelle, dare loro un nome e inserire tutti i giochi e le app media che si desidera. È un modo per personalizzare e mantenere ordinata l’interfaccia principale. PS5, purtroppo, non includerà questa opzione. Dobbiamo quindi aspettarci (almeno al D1) un grande caos a schermo? Non proprio.

PS5 PlayStation 5 Interfaccia Utente

PS5 infatti dispone di una serie di filtri di ricerca che permettono di visualizzare a schermo solo i giochi PS3, solo quelli PS4 e/o solo quelli PS5. Si può anche passare da una lista di giochi acquistati su PlayStation Store, quelli ricevuti tramite PS Plus (opzione disponibile anche su PS4, lo precisiamo) e una lista dei giochi PS Now. Come sulla vecchia console, inoltre, ci sarà una sezione “Istallati” dedicata ai giochi che effettivamente sono istallati e pronti all’avvio.

Inoltre, è possibile visualizzare le varie versioni di un gioco (PS4, PS5 o anche versione demo) con un menù a tendina: questo evita di dover cercare una diversa versione attraverso la libreria. La non presenza delle cartelle rimane comunque una mancanza, soprattutto considerando che fin dal D1 potremo istallare sulla console tutti i nostri giochi PS4, oltre a quelli PS5. Sony “correrà ai ripari” in futuro? O magari ha già in programma una diversa soluzione per la nuova UI? Voi cosa ne pensate?

Potete trovare PS5 su Amazon Italia.

[…]Leggi di più su www.tomshw.it

Rispondi