Qualche ora fa, il noto negozio giapponese Yodobashi Camera, con sede ad Akihabara, Tokyo, aveva ricevuto un consistente numero di console PlayStation 5 da rivendere.

Sarebbe potuta essere un’ottima notizia per molti appassionati ma, sfortunatamente, la situazione è rapidamente sfuggita di mano al retailer e ai suoi poveri impiegati.

Secondo quanto riportato da alcuni testimoni, al momento dell’apertura il negozio è stato letteralmente preso d’assalto da una folla turbolenta e incontrollabile, la quale cercava in ogni modo di accaparrarsi l’agognata console, con un conseguente crescendo di rabbia e frustrazione.

Potete dare un’occhiata a quegli eventi grazie al video pubblicato su Twitter dall’utente Tabata, oltre ad una foto che testimonia l’intervento delle forze dell’ordine, segno che la situazione non era più controllabile dai soli dipendenti del negozio.

Secondo quanto dichiarato da Tabata, parte degli acquirenti in quella folla erano quasi certamente dei reseller e dei futuri baragini, in quanto il negozio non aveva attivato le solite misure anti-scalper, presenti in precedenti situazioni ed è chiaro che i malintenzionati ne avrebbero approfittato.

PlayStation 5 continua ad essere introvabile nonostante questi restock, i quali continuano ad essere troppo piccoli rispetto all’immensa domanda che perdura dallo scorso novembre. Addirittura, ci sono dei retailer che hanno scelto di affidare i pre-order ad una lotteria, per riservare le future unità della console solo a chi verrà baciato dalla dea bendata.

Secondo voi, il retailer doveva affrontare la vendita di queste nuove unità PS5 in un altro modo? Credete che quanto visto si ripeterà anche in altri negozi con i futuri restock?

Fonte: Twinfinite

[…]

[…]Leggi di più su www.eurogamer.it

Rispondi